Scritta da: Andrea Manfrè

Sogno di libertà

Sogno spesso un luogo
privo di barriere e di confini,
senza gabbie, sbarre o catene.
Un luogo dov'è assente la tradizione
e la vita al presente si vive,
senza ancore nel passato,
con ogni ora, ogni giorno agli altri non uguali.
Un luogo nel quale, per il futuro, sono ignoti desiderio e bramosie.
Sì, quello che sogno è un posto dove si ama
senza condizioni e senza possedere,
dove non ci schiavizzano leggi, famiglia o riti,
idoli, miti o dei.
Già, sogno sovente un mondo dove gli umani sono liberi:
Liberi di stare da soli o tra la folla,
di abitare in mezzo al deserto,
in collina o sulla montagna,
senza chiedere il permesso o grazia
né rendere conto a chicchessia.
Liberi di solidarizzare con ciascun sofferente
o di stringere al petto tutti,
proprio tutti i viventi,
senza traccia di scelta né distinzione.
Liberi di fare l'amore
con chi ci piace e a cui piaci.
Liberi di volare con la mente,
senza impedimenti di sorta,
sul concreto e sull'astratto,
sulla terra, lassù in cielo
o nell'Infinito senza tempo.
Anonimo
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: *marta*

    La croce rossa

    La croce rossa è la mia anima
    senza la quale non potrei vivere.
    La croce rossa è la tavolozza della mia vita
    dalla quale attingo i colori più belli.
    La croce rossa è il respiro,
    è il pneuma che mantiene ancora in vita gli uomini.
    La croce rossa è un altro mondo
    dove ti liberi dei tuoi problemi e ti diverti.
    La croce rossa è la tua famiglia
    con il tuo babbo e la tua mamma e...
    con i tuoi fratelli.
    La croce rossa è l'atomo,
    che compone la molecola,
    che compone la cellula,
    che compone la vita.
    La croce rossa è l'albero
    dal quale prendo i frutti più succosi.
    La croce rossa è l'energia
    data da una costante
    moltiplicata per la voglia di vivere e di donare al prossimo.
    La croce rossa è l'amore
    la croce rossa è la fiamma
    che accendi nel tuo cuore
    quando un tuo compagno ti tende la mano.
    La croce rossa è il fiore più bello
    tra tanti.
    La croce rossa è mille altre cose e molte di più
    la croce rossa è la lacrima
    che ti bagna le guance
    che ti rinfresca il viso.
    La croce rossa siamo noi
    noi siamo fatti d'amore e...
    la Croce Rossa è amore!
    Anonimo
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: F4B10Z
      Mostro.
      Tale sono ai tuoi occhi.

      Ti ho stretta quando hai avuto bisogno,
      consolata quando è servito,
      fatto ridere quando ho potuto,
      aiutata quando è stato possibile.

      Eppure sono un mostro.

      Ero felice quando ti ho conosciuta,
      euforico quando ti ho capita,
      contento quando ho imparato a volerti bene,
      confuso quando ho capito di amarti.

      Eppure sono un mostro.

      Un mostro perché non ho capito,
      un mostro perché non ho compreso,
      un mostro perché non ho proseguito a farmi del male,
      un mostro perché continuo ad amarti.

      Si, sono un mostro.

      Mi reputi uno che gode del dolore degli altri,
      un finto amico,
      uno che rinfaccia,
      un bastardo.

      Un mostro.

      E forse lo sono,
      forse no.

      ... ma tu, non lo scoprirai mai.
      Anonimo
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di