in Poesie (Poesie anonime)
Fu così che l'incontrai
Un uomo bizzarro
Bimbo entusiasta
e vecchio dispotico
si professò crudele
si piegò all'amore
Un uomo fragile
Dimostrarsi tenace
Rivelarsi desolato
Anche se la tenacia non gli mancava
Una volontà malsana:
Celava il suo dolore
Ambizioso e rassegnato
l'ego come priorità
Privo di mezzi termini
Presume di sapere dal suo vissuto
Sa: non ciò che si pensa possa sapere
Narro di un uomo colmo di vita
che me l'ha trasmessa
Quest'uomo grande
è un uomo semplice
Conoscerlo è un illusione talmente appagante
Vorrei Amarlo.
Composta martedì 16 maggio 2017
Vota la poesia: Commenta
    in Poesie (Poesie anonime)

    Lerciume

    Questo mondo putrido,
    questa storia meschina,
    quest'epoca mancata,
    potessi incenerire,
    ogni singola anima,
    rea o candida sia,
    perisce dinanzi a me,
    sepolcro d'ogni vita,
    fine d'ogni dolore;
    biasimarmi nessuno
    potrà, sicché nessuno
    rimarrà.
    Composta sabato 16 dicembre 2017
    Vota la poesia: Commenta
      in Poesie (Poesie anonime)

      Ragazzi degli annì 90

      Prole di un millennio vecchiardo estinto,
      l'ultima luce di una stella esplosa,
      pennellate in maestoso dipinto,
      nettare di narciso, viola e rosa,

      sulle spalle un carico di nostri avi,
      tra delitti e scoperte, naufraghiamo,
      sepolti da queste massicce travi,
      una via di scampo non troviamo,

      condizione di perenne agonia,
      scegliam di vivere in questo mondo,
      'terna lotta fra Davide e Golia;
      gioisci in tal vita e sii giocondo,

      che malessere e morte a questo punto,
      miran te finché non sarai defunto.
      Composta domenica 12 novembre 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di