Questo sito contribuisce alla audience di

Signore Gesù, ti adoro e ti ringrazio
per la fede che mi hai dato nel battesimo.
Tu sei il Figlio di Dio fatto uomo,
tu sei il Messia Salvatore.
In questo momento voglio dirti come Pietro:
"Non c'è sotto il cielo altro nome dato agli uomini
nel quale possiamo essere salvati".
Ti accetto, Signore Gesù, nel mio cuore e nella mia vita:
voglio che tu ne sia l'assoluto Signore.
Perdona i miei peccati,
come hai perdonato i peccati del paralitico del Vangelo.
Purificami con il tuo sangue divino.
Io metto ai tuoi piedi la mia sofferenza e la mia malattia.
Guariscimi, Signore, per il potere delle tue piaghe gloriose,
per la tua croce, per il tuo Preziosissimo Sangue.
Tu sei il buon Pastore e io sono una delle pecore del tuo ovile:
abbi compassione di me.
Tu sei il Gesù che ha detto:
"Chiedete e vi sarà dato".
Signore,
il popolo della Galilea
veniva a deporre i propri malati ai tuoi piedi
e tu li guarivi.
Tu sei sempre lo stesso, tu hai sempre la stessa potenza.
Io credo che tu puoi guarirmi perché hai la medesima compassione che avevi per i malati che incontravi, perché tu sei la risurrezione e la vita.
Grazie, Gesù, per quanto farai:
io accetto il tuo piano d'amore per me.
Credo che mi manifesterai la tua gloria.
Prima ancora di conoscere come interverrai, ti ringrazio e ti lodo.
Amen.
Anonimo
Vota la preghiera: Commenta
    O Signore Gesù,
    durante la tua vita sulla nostra terra
    hai mostrato il tuo amore,
    ti sei commosso di fronte alle sofferenze
    e molte volte hai ridato la salute ai malati
    riportando nelle loro famiglie la gioia.
    Il nostro caro (nome) è (gravemente) ammalato,
    noi gli siamo vicini con tutto ciò
    che è umanamente possibile.
    Però ci sentiamo impotenti:
    veramente la vita non è nelle nostre mani.
    Ti offriamo le nostre e le sue sofferenze
    e le uniamo a quelle della tua passione.
    Fà che questa malattia
    ci aiuti a comprendere di più
    il senso della vita,
    e concedi al nostro (nome) il dono della salute
    perché possiamo insieme ringraziarti
    e lodarti per sempre.
    Amen.

    O Cristo, medico dei corpi e delle anime
    veglia sul nostro fratello infermo e sofferente;
    e, come il buon samaritano, versa sulle sue ferite
    l'olio della consolazione e il vino della speranza.
    Con grazia sanante del tuo Spirito
    illumina la difficile esperienza della malattia e del dolore,
    perché sollevato nel corpo e nell'anima
    si unisca a tutti noi nel rendimento di grazie
    al Padre delle misericordie.
    Tu vivi e regni nei secoli dei secoli.
    Dio Creatore e Salvatore,
    Tu domini con l'affetto le creature e le guidi alla salvezza.
    Noi ti preghiamo: risana le ferite di questo nostro caro ammalato,
    allevia il suo dolore e concedigli la salute del corpo.
    Perdona i suoi peccati e liberalo dall'angoscia della malattia.
    Noi abbiamo fiducia in Te:
    Tu hai guarito tanti ammalati,
    hai liberato dal carcere i tuoi apostoli Pietro e Paolo,
    e hai comandato ai tuoi sacerdoti di assistere gl infermi.
    Signore, fa che questo nostro caro malato
    sia liberato dal carcere della malattia
    e che possa ringraziarti nella tua Chiesa.
    Così sia.
    Anonimo
    Vota la preghiera: Commenta
      In questo sacro luogo ti preghiamo,
      o Madre di misericordia,
      di invocare Gesù per i fratelli infermi:
      "Ecco, colui che tu ami è ammalato".

      Vergine lauretana,
      fai conoscere il tuo materno amore
      a tanti afflitti dalla sofferenza.
      Volgi il tuo sguardo agli infermi
      che con fede ti pregano:
      ottieni loro il conforto dello spirito
      e la guarigione del corpo.

      Possano glorificare il nome santo di Dio
      e attendere alle opere
      della santificazione e della carità.

      Salute degli infermi, prega per noi.
      Anonimo
      Vota la preghiera: Commenta
        Gesù, credo fermamente che Tu sai tutto, puoi tutto e vuoi per tutti il nostro maggior bene. Ora Ti prego, avvicinati a questo mio fratello che si trova nel disagio e nella sofferenza.
        Io ti seguo in adorazione col cuore e con il mio Angelo custode.

        Poni la Tua Santissima mano sul suo capo, fagli sentire i battiti del Tuo Cuore, fagli sperimentare il Tuo ineffabile Amore, rivelagli che il Tuo Padre Divino è anche Padre suo e che tutti e due lo avete amato da sempre e gli siete sempre stati vicini, anche quando lui non vi pensava e non vi amava quanto doveva.

        Gesù, assicuragli che non c'è nulla da temere, e che ogni problema e angustia si possono risolvere col vostro aiuto onnipotente e col vostro insondabile Amore.
        Gesù, abbraccialo, confortalo, liberalo, guariscilo, specialmente in quella zona e da quel male, da quella sofferenza di cui soffre.
        Amen.

        Mio Signore Gesù, grazie per il Tuo indefettibile Amore.
        Grazie, perché non vieni mai meno alle Tue promesse.
        Grazie per le Tue meravigliose benedizioni.
        Grazie perché Tu sei il nostro Dio, la nostra vera gioia, il nostro Tutto.
        Amen!
        Anonimo
        Vota la preghiera: Commenta
          Gesù, operatore di miracoli,
          tu che sei morto sulla croce per i miei peccati,
          che hai dato l'udito ai sordi e la parola a chi ne era privo,
          tu che hai donato la vista agli accecati
          hai fatto camminare i paralitici
          e tu che hai già resuscitato i morti.

          Alza la mia fede,
          alza la mia speranza,
          nutri la mia fede,
          lascia che lo Spirito Santo si prenda cura di me,
          in modo che non mi indebolisca
          di fronte ai problemi della vita.

          Caro Gesù, la tua grazia è la mia forza.
          Esaltato sia sempre il tuo nome
          e il tuo amore annunciato ovunque,
          glorificata e benedetta sia la tua presenza
          in mezzo a noi.

          Grazie per l'ascolto, Signore.
          Attraverso questa preghiera,
          ti affido tutti i miei problemi.
          E mi fiderò,
          perché so che stai agendo per me
          e trasformando la mia vita.

          Amen.
          Anonimo
          Vota la preghiera: Commenta
            Alleluia, fratelli, Cristo è risorto!
            Questa è la nostra certezza,
            la nostra gioia, questa è la nostra fede.
            Cantiamo l'alleluia della vita
            quando tutto è bello e gioioso;
            ma cantiamo anche l'alleluia della morte,
            quando, pur tra lacrime e dolore,
            inneggiamo alla vita che non muore.
            È l'alleluia della Pasqua,
            del Cristo Risorto che ha vinto la morte.
            Cantiamo l'alleluia di chi crede,
            di chi ha visto il sepolcro vuoto,
            di chi ha incontrato il Risorto sulla strada di Emmaus,
            ma cantiamo anche l'alleluia per chi non ha fede,
            per chi è avvolto da dubbi e incertezze.
            Cantiamo l'alleluia della vita che volge al tramonto,
            del viandante che passa,
            per imparare a cantare l'alleluia del cielo,
            l'alleluia dell'eternità.
            Anonimo
            Vota la preghiera: Commenta
              Domenica di Pasqua: è l'amore che corre veloce!
              Corre Maria di Magdala, e corre anche Pietro:
              Ma il Signore non c'è, non è più là: beata assenza! Beata speranza!
              E corre anche l'altro discepolo, corre veloce, più veloce di tutti.
              Ma non ha bisogno di entrare:
              il cuore già sa la verità che gli occhi raggiungono più tardi.
              Il cuore, più veloce di uno sguardo!
              Signore Risorto: accelera la nostra corsa,
              sposta via i nostri macigni, regalaci sguardi di fede e d'amore.
              Signore Gesù,
              trascinaci fuori dai nostri sepolcri
              e rivestici della vita che non muore,
              come facesti il giorno del nostro Battesimo!
              Anonimo
              Vota la preghiera: Commenta
                O Gesù, che con la tua risurrezione hai trionfato sul peccato e sulla morte,
                e ti sei rivestito di gloria e di luce immortale,
                concedi anche a noi di risorgere con te,
                per poter incominciare insieme con te una vita nuova, luminosa, santa.
                Opera in noi, o Signore, il divino cambiamento
                che tu operi nelle anime che ti amano:
                fà che il nostro spirito, trasformato mirabilmente dall'unione con te,
                risplenda di luce, canti di gioia, si slanci verso il bene.
                tu, che con la tua vittoria hai dischiuso agli uomini orizzonti infiniti
                di amore e di grazia, suscita in noi l'ansia di diffondere
                con la parola e con l'esempio il tuo messaggio di salvezza;
                donaci lo zelo e l'ardore di lavorare per l'avvento del tuo regno.
                Fà che siamo saziati della tua bellezza e della tua luce
                e bramiamo di congiungerci a te per sempre.
                Amen.
                Anonimo
                Vota la preghiera: Commenta