Scritta da: Chiara Anonimo

Mi dispiace

Mi dispiace per ogni silenzio oppressore...
Mi dispiace per ogni ora infernale...
Mi dispiace per ogni volta che i tuoi occhi diventano rossi a causa mia...
Mi dispiace per ogni lacrima da te versata...
Mi dispiace per ogni secondo passato ad odiarmi...
Mi dispiace per ogni attimo di tacita sofferenza...
Mi dispiace per tutto...
Ma grazie di esistere...
Anonimo
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: anonimo61

    Le parole che non leggerai mai

    Poco tempo ancora è passato
    e nella mia mente nulla ho dimenticato
    si dice che il tempo cancelli i ricordi
    o almeno li renda velati,
    ma quello che tra noi c'è stato
    niente e nessuno cancellare potrà mai,
    i tuoi occhi,
    il tuo sorriso,
    il tuo amore vero,
    i giorni con te passati,
    uno squarcio mi si è aperto nel cuore
    una ferita che porterò dentro
    e con essa un gran dolore,
    tutto mi riporta a te
    tutto mi parla di te,
    vorrei che capissi i miei silenzi
    e poter riuscire a farti guardare il vuoto che ho dentro,
    l'orgoglio, l'odio, ci ha rovinto,
    io non ti ho mai tradita,
    e nemmeno il pensiero ho sfiorato
    ti avevo giurato con te o con nessuna
    ti sembrerà strano, forse non crederai
    un giorno mi auguro di reincontrarti
    e coi tuoi occhi guarderai
    che quest'uomo, il giuramento ha mantenuto
    nonostante tu non mi hai creduto,
    e mentre scrivo
    la gola è stretta in una morsa, mi attanaglia,
    stringe forte, fino a togliere il fiato,
    vago senza una meta
    i miei occhi ormai spenti
    non godranno mai più della tua luce,
    queste parole son dettate dal cuore
    non dalla mente,
    che ormai spenta
    nulla immagina, nulla pensa,
    ma tutto è fatto ormai
    e queste, lo so bene,
    sono parole che non leggerai mai
    ti amo forever.
    Anonimo
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sèlìs

      Maschere

      Tutti gli gli esseri umani portano una maschera.
      Ci sono diversi tipi di maschere ma volenti o no tutti sono obbligati ad indossarne.
      I motivi che ci spingono a metterle possono essere più di uno.
      Per non lasciar trasparire dal nostro volto l'odio provato per una persona, o la tristezza, il rancore, la felicità, il disprezzo, e a volte anche l'amore...

      Tutti gli esseri umani portano una maschera,
      c'è chi la porta da quando è nato...
      e chi la porta da quando è morto, da quando la sua anima è morta.

      Un'anima può morire per la perdita della persona amata,
      può morire per la tristezza e l'odio provato negli anni,
      e può morire anche per un amore non corrisposto,
      per un amore mai nato per paura delle avversità.

      Tutti gli esseri umani portano una maschera,
      c'è chi la porta da quando è nato...
      e chi la porta da quando è morto.
      Anonimo
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di