Scritta da: Alessandro Petrelli
in Poesie (Poesie catartiche)

Anime fiduciose su binari controcorrente

È un'attesa perenne su banchine affollate,
e i treni passano veloci,
con anime confuse e su binari tortuosi.
Sulle indicazioni sbiadite cospargiamo speranza,
creduli di cambiare,
per l'ultima volta,
pensieri mutevoli come la rotta.
Sorvoliamo passanti con anime affini,
tralasciamo banchine su paesaggi verdi,
siamo noi a scegliere oppure siamo scelti,
da orizzonti ingannevoli e scenari apparenti.
Con valigie pesanti e percorsi da rifare,
ascoltando consigli su come sbagliare,
con speranza ostinata o illusione insistente,
siamo anime fiduciose su binari controcorrente.
Composta lunedì 5 febbraio 2018
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Carmime Di Salvo
    in Poesie (Poesie catartiche)
    L'araba fenice.
    Cos'è l'araba fenice se non risorgere dalle proprie macerie.
    Che cos'è se non un cartone animato surreale senza vincitori. Cos'e l'araba fenice se non le proprie miserie, le proprie incapacità. Che cos'è se non il ricordo di Carlo che la nominava in continuazione.
    Cos'è se non fare i conti con il proprio passato. Cos'è se non lottare contro i propri demoni. Combattere ogni giorno, smettere di gridare e di usare violenza. Cos'è l'araba fenice se non essere adulti.
    Composta venerdì 12 gennaio 2018
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Joyeux ipotenusa
      in Poesie (Poesie catartiche)

      Eresia

      C'è un appassionato desiderio di castità
      tra gli armadi più impolverati della sagrestia,
      due ombre si rincorrono giocando con l'eresia:
      il Profeta esplodendo griderà: Inshallà!

      Il Cristo si veste da crociato: Allah mi ha sfidato!
      Abramo con Jahve, Alfa e Omega, ne discute:
      "se ci fossero 10 giusti bruceresti intere folle mute?"
      L'Onnipotente non risponde all'ingrato.

      C'è un Giobbe che gli si rivolge disperato:
      il Dio Trino non risponde, osserva statico.
      A chi rivolgeremo inni ora, verbo afasico?
      Intanto un eunuco sforna certezze che ha preparato.
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di