Poesie


Scritta da: Maria Romano
Guarda amore io sono qui
ad aspettarti
e vivo di te e tu di me
i miei respiri sono i tuoi
come il battere dei secondi
quando so che quella porta si aprirà
e sei arrivata tu
come un fulmine a ciel sereno
e quante emozioni
e quanta paura
e quanto amore nei tuoi occhi.

La luce potente e travolgente dei nostri sguardi
i sospiri e la forte adrenalina
e d'improvviso blackout
tutto buio
tutto rosso
tutto nero
tutto fermo

e noi immersi negli abbissi del nostro primo bacio.
Composta lunedì 17 luglio 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Scyna Suffiotti

    Di colori

    Non ci sono giorni,
    non esistono anni,
    ci sono solo colori intercambiabili,
    essenze di vita verdi,
    miscelanze rosse,
    scomposte in grigio. Trasfigurazioni
    di attimi
    di impalpabile rosa, momementanee
    assenze di azzurri,
    e il nero.
    Immoti neri e grigi.
    Ma quando soffia il bianco,
    tutto diventa meno carico,
    leggero,
    volatile.
    I giorni diventano fogli
    e tele immense
    che prendono il largo,
    senza numeri,
    senza ore.
    Non parlano di niente,
    non ricordano nessuno,
    non amano.
    Non amano.
    L'amore è
    per chi è traffito dal carminio
    senza speranza...
    Composta lunedì 17 luglio 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Li riconosci dalla puzza,
      sono Morti ancor prima di provare vergogna,
      di fermarsi a guardare,
      emanano un tanfo che impariamo a riconoscere, sovente a evitare.

      Morti
      da quando le madri li hanno cresciuti e abortiti,
      lo schiavo diventa chi si sente fortunato
      ad aver un pasto ed un tetto.

      Per altri, eroi senza volto invece, era tutto diverso.

      Un anima immensa è spesso incastrata nel corpo di un coglione,
      e può solo che renderci aridi il pensiero che uomo sia solo un colpo inesploso,
      una pura cilecca,
      incapace di emanare una luce, la sua.
      La vita è una stronza, bella da togliere il fiato, e una sola per tutti.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Simona Buzzi

        Questa sono io

        Eccomi.
        Questa sono io.
        Piccoli segnali
        di sentimenti diversi
        particolari.
        Cuore ribelle
        di burro e di panna
        cristallo fragile
        che si smuove
        per un gesto
        di poco conto
        una frase gentile
        un sorriso inaspettato.
        Cuore di nuvole
        di zucchero
        che si scioglie
        al tepore
        di un raggio di sole
        allo splendere della luna.
        Un cuore nobile
        mai compreso appieno
        spesso equivocato
        senza motivo.
        Un pensiero silente
        mai cullato
        un giardino segreto
        un mondo
        di sogni incantati
        uno spirito libero.
        Composta lunedì 17 luglio 2017
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di