Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz
È strano come giunga la pace
dopo tanto tempo
e tanto tormento,
fra tante spine e tanto fango.

È strano
come un sorriso possa infiltrarsi
e cambiare il momento
e come inaspettatamente
si modificano i pensieri
e la nebbia di un'intera vita si alzi
lasciando posto alla chiarezza.

È strano come il tempo riprenda a scorrere
lasciando il passato alle spalle
quasi come se il suo dolore non ti appartenesse.

È strano, ma a volte accade così...
In un giorno qualsiasi mentre il passato
sta tentando di ucciderti
i ricordi migliori prendono il sopravvento
e inizi a "non sentire" più "quella fitta" dentro di te.
Silvana Stremiz
Composta domenica 30 giugno 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Laddove non vorrei...

    Ti sento
    nelle viscere dell'anima,
    laddove nascono i sogni
    e il desiderio prende
    il sopravvento
    consumando la passione
    bruciando la ragione.
    Ti sento
    laddove non vorrei
    laddove non posso
    laddove ti voglio
    laddove non sai
    laddove tutto è incomprensibile
    laddove vola un sogno
    e un brivido travolge.
    Ti sento come mare in tempesta
    laddove nascono le emozioni
    e vivono "i peccati"
    che solo Dio può vedere.
    Ti sento dentro fino in fondo
    senza un perché né una ragione
    tra le viscere dell'impossibile.
    E... Dio come ti vorrei.
    Silvana Stremiz
    Composta sabato 1 giugno 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Pensieri di te

      È bello pensarti e saperti impossibile
      far volare un sogno che non atterrerà mai
      vedere un desiderio fiorire
      laddove abitavano le lacrime.

      È bello pensarti e saperti in essere
      ascoltare il brivido di un'emozione
      sentire la pace abbracciare l'anima
      senza chiedermi alcun perché

      è bello pensarti senza una ragione
      con il solo piacere di saperti
      irrompere in pensieri improvvisi
      che non parlano d'amore, ma parlano di te.
      Silvana Stremiz
      Composta sabato 1 giugno 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Un Sogno Ferito Fatica a volare

        È che
        ti desidero anche senza volerti.
        Le notti le passo ancora a pensarti
        tutto è cosi vuoto ma così pieno di te

        È che
        ti odio per quanto ti amo
        e mi odio per quello che sento.
        Ti voglio, Ti vorrei, ma anche no.

        È che
        mi basta un sogno
        anche con "le spine",
        qualche graffio
        per sentirmi viva
        per respirare un po'
        ed arrivare a domani.

        Ma un sogno ferito fatica a volare
        e domani appare sempre più lontano.
        Silvana Stremiz
        Composta giovedì 28 febbraio 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Silvana Stremiz

          Oltre al sogno

          Potrebbe essere un sogno
          senza ali per volare.

          Potrebbe essere
          che avrei voglia
          di farti di tutto
          di distruggerti dolcemente
          facendomi distruggere
          mentre godo dei silenzi
          amandoti fino a farmi male.

          Potrebbe essere
          che vorrei volare
          oltre al sogno
          a caduta libera
          e perdermi in te
          concederti tutto.

          Potrebbe essere
          che ti voglio
          che voglio TUTTO
          come non ho mai voluto prima.

          Potrebbe essere
          che a caduta libera
          "il vuoto" mi faccia paura.

          Potrebbe essere che sia già paurosamente Amore.
          Silvana Stremiz
          Composta martedì 1 gennaio 2013
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Silvana Stremiz
            Il tempo scivola
            via come la sabbia tra le dita,
            restano granelli di ricordi incastrati fra cuore e anima.
            Nel suo passare via ne comprendi li senso;
            a volte con sollievo, spesso con tormento.
            Si intrecciano passato e presente,
            i sogni belli con quelli brutti.
            Conta i granelli, sono davvero tanti.
            Trafiggono il cuore, feriscono l'anima.
            Portano sollievo e qualche rimpianto.
            Poi ne guardi il cuore, ne senti il profumo.
            Volta pagina, non è finita.
            Tra i ricordi ieri e quelli di domani
            vivi il presente.
            Silvana Stremiz
            Composta venerdì 30 novembre 2001
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Silvana Stremiz
              La pelle impregnata
              nel sapore di te,
              la voglia ancora accesa
              nell'infinito piacere.

              Sogni tangibili
              consumati ad amare,
              esausti ma mai stanchi
              del saziarsi l'uno dell'altro.

              In questa candida notte d'amore
              senza tregua, colma di sensi.
              Nello scivolare dentro di me
              l'unione delle nostre anime
              consuma la notte
              mentre pelle contro pelle
              accogliamo l'alba.
              Silvana Stremiz
              Composta martedì 1 gennaio 2013
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Silvana Stremiz

                Muore così un sogno fra le mani

                Certe notti sono cosi amare
                da spegnere ad uno ad uno le stelle
                coprendo il sole con il dolore di te
                Vittime di quel tempo che non passa.
                Il domani è così lontano
                e irraggiungibile al sorriso.
                Quel tic tac così maledetto
                da essere condanna
                e impedire il volo di un sogno.
                La nebbia delle lacrime
                deposita cenere di cemento
                in fondo al cuore e all'anima.
                Muore così un sogno fra le mani.
                Silvana Stremiz
                Composta giovedì 29 novembre 2012
                Vota la poesia: Commenta