Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Incontrando Te...

Incontrando te
ho riscoperto me.
Il tutto ancora da dare
il tutto ancora da vivere:
la profondità di un sentimento
di un respiro, di un dolce silenzio.

Incontrando te
ho trovato me.
Ho abbracciato un sogno
accarezzato un'emozione
sono volata verso l'immenso.

Incontrando te
ho incontrato me
la mia anima
ho toccato l'essenza.
Ho capito il senso profondo
di un secondo, di un attimo
di un brivido, di un'opportunità.
Incontrando te
ho incontrato la mia anima.
Silvana Stremiz
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Mi Hai Insegnato

    Mi hai insegnato
    che anche il dolore ti concede una sosta,
    che le lacrime mutano al nascere di un sogno,
    che ogni tormento può trovare pace,
    che anche se il tempo nulla cancella,
    tutto può mutare tutto può evolvere,
    tutto può essere, tutto può
    miracolosamente compiersi e "diventare".

    Mi hai insegnato
    che il male si può celare dietro un sorriso
    ma che dietro uno sguardo traspare solo la verità
    dove ogni male si spoglia si veste di sé.

    Mi hai insegnato
    che il silenzio può essere un dono
    o una freccia avvelenata
    pronta a uccidere e togliere il respiro.

    Ed ho imparato ascoltando
    la tua anima, perché l'ho sentita
    guardandoti negli occhi,
    perché ti ho guardato
    e ho sentito che ogni silenzio ha una sua verità.
    Ho Imparato che ogni verità è un dono
    che facciamo a chi crede in noi
    e che tutte le anime si nutrono di verità.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Alle Pagine Della Tua Vita

      Alle pagine della tua vita
      non strappare nulla,
      conserva ogni respiro,
      ogni piccolo frammento
      che la memoria ti concede.

      Sfila ai ricordi il dolore
      da essi imparerai,
      fanne la tua forza,
      il tuo coraggio.

      Prendi a calci le sconfitte
      fanne insegnamento,
      prendi le umiliazioni
      come lezioni di vita.

      Raccogli i se e i ma,
      impara da essi
      che tutto può essere,
      che niente è scontato

      Prendi ogni sorriso,
      sono stati momenti
      di felicità o serenità.

      Prendi i volti di chi ami
      Imprimili nella tua mente
      il momento i cui li hai incontrati,
      quello in cui li hai abbracciati.

      Memorizza
      il volto di tuo figlio
      di quando è nato
      di ogni suo passo,
      sono il perché del vissuto,
      la tua ragione di vita
      .
      Delle pagine della tua vita
      conserva ogni frammento,
      ogni perché, ogni se
      ogni ma, ogni pezzo di te.

      Trasformali in presente
      per vivere il domani.
      Silvana Stremiz
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Cosi Respiro... Vivo... Sopravvivo...

        Avrei voluto dirti ti amo,
        guardati negli occhi
        trovandoci amore.

        Ma l'amore che nasce
        procurando altrui dolore
        non ha respiro.

        Avrei voluto
        abbracciarti, sentirti mio
        anche solo un istante,
        sapere che ero per te
        importante, ma non è stato

        Avrei voluto riempirti d'amore
        sfilare al tuo tempo ogni dolore,
        condividere un sogno
        trasformarlo in realtà.

        Ma il mio sogno più grande
        E' la tua felicità.

        Così respiro, sospiro, vivo
        sopravvivo pensando a te.
        Silvana Stremiz
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Silvana Stremiz

          Se Potessi... Se Avessi Potuto...

          Se potessi
          fermerei il tempo
          nell'attimo di un sorriso,
          in quello di una lacrima
          in quello di un respiro,
          di un abbraccio
          o di un semplice bacio.

          Se potessi
          fermerei il tempo
          al nascere di un nuovo giorno,
          dove tutto ancora deve accadere
          e tutto è ancora possibile,
          quando tutto appare
          è ancora una promessa.

          Se avessi potuto
          avrei fermato i il nostro tempo
          nell'istante in cui
          i nostri sguardi s'incrociavano
          le nostre anime si appartenevano
          il nostro respiro si confondeva
          e prendeva via un sogno
          diventando realtà.
          Silvana Stremiz
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Silvana Stremiz

            Grido pietà

            Ti parlo da quel mondo
            che ancora mondo non è,
            abbracciato al tuo grembo
            grido pietà.

            Non ti dico tienimi
            ti dico pensaci.
            Oggi sono tormento
            domani potrei essere pace.
            Oggi non mi vuoi
            domani potresti desiderarmi.

            Oggi potresti amare la tua libertà
            domani potresti amare me.
            Puoi fare di me un rimpianto
            o un terribile rimorso
            o semplicemente un gesto d'amore.

            Potrei essere per te
            il respiro più profondo
            il tuo senso più grande.

            Puoi fare di me ciò che vuoi
            considerarmi "condanna"
            o semplicemente "amore".
            Puoi trasformarmi in vita
            o rendermi nulla.

            Non ti dico tienimi
            ti dico pensaci...
            Silvana Stremiz
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Silvana Stremiz

              Fra mille anni e mille sguardi

              Vivo per te da quel primo sguardo
              respiro di te anche quando non ci sei,
              combatto battaglie perse
              sperando di vincere,
              sogno e mi illudo un po'.

              E... Attendo...
              Un nuovo incontro
              un nuovo sguardo,
              l'intrecciarsi delle nostre anime.

              In altri cieli, in altri mari
              e fra mille anni e mille sguardi
              so che ti riconoscerò.

              Con altre sembianze, con altro profumo
              più giovane o più vecchio,
              capelli scuri o capelli bianchi,
              sarai sempre tu... parte di me

              Saprò chi sei... perché sei me,
              riconoscerò la tua anima
              perché parte di me.

              Sei quel respiro che mi confonde
              che meravigliosamente mi compone,
              che dà senso al mio essere qui,
              ad ogni lacrima versata.
              Perché ogni lacrima
              è stata semplicemente vivere.
              Silvana Stremiz
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Silvana Stremiz

                Una vita in bianco e nero

                Sarà che senza l'amore
                si respira senza respirare
                si vive vivendo a metà
                si guarda senza vedere
                si sogna senza sognare.
                Ed ogni senso è un mezzo senso.

                Si trema ma solo di freddo
                e mai un brivido vero
                scende la schiena
                a scaldare il cuore.

                Sarà che senza amore
                tutto è insipido,
                totalmente insapore.
                Il mare è solo mare
                il cielo è solo cielo
                l'alba è solo alba
                il tramonto è solo tramonto.

                Sarà che senza amore
                poco ha senso.

                Con l'amore tutto prende forma
                tutto si compone, si scompone
                tutto si evolve, tutto diventa.
                L'alba bacia il tramonto,
                il mare accarezza la pelle
                e ogni brivido è un'emozione.
                Solo con l'amore vibra il cuore.
                Sarà per questo
                che la vita grida "Amore"!
                Silvana Stremiz
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Silvana Stremiz

                  Vorrei Essere

                  Vorrei essere il vento
                  per spazzare via il dolore,
                  il sole per scaldare
                  il freddo del tuo cuore.

                  Vorrei essere il mare
                  e con le onde portare la pace.
                  Vorrei essere il gelo per
                  congelare l'odio.

                  Vorrei essere un orologio
                  per regalarti del tempo.
                  Una stella per illuminare
                  il buio dentro di te.

                  Vorrei essere la notte
                  per riempirti di sogni,
                  l'alba per regalarti
                  un altro giorno.

                  Ma sono solo io
                  e posso solo amarti.
                  Silvana Stremiz
                  Vota la poesia: Commenta