Questo sito contribuisce alla audience di

Poesia d'amore


Scritta da: Aqif Hysa
in Poesie (Poesie d'amore)
mi dimenticherò di me

mi dimenticherò di me, della presunta
faccia metaforica, dei presunti
spicchi di grano sui miei capelli, del
presunto mare impresso nei miei occhi
man mano mi dimenticherò, forse,
anche di tutti i dolori inflitti
infedelmente, E dei sogni non sognati
a diventare effimeri destini. Verso
l'oblio s'incammina l'oggi ch'è già ieri
ed io sono già domani prima
che il domani arriva. Nel far dell'alba
mi siedo, arciere delle foglie

mi dimenticherò di me, abiterò
in te.
Composta mercoledì 8 aprile 2020
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: -RAPTUS REBUS 360-
    in Poesie (Poesie d'amore)

    Fiorellina

    Eccoti nel cerchio della vita...
    benvenuta dolce Ginevrina,
    candida e pura bambina...
    ogni attenzione ti sarà fornita.
    Una serena notte di primavera...
    il portone del cuore si è aperto,
    primo battito di vita offerto...
    fatata e magica atmosfera.
    Il tuo visino, infinita felicità...
    vero senso dell'umana esistenza,
    non avrà nessuna scadenza...
    nel calore di mamma e papà.
    Io il tuo padrino, tu la mia nipotina...
    per te sempre ci sarò,
    con le mie braccia ti sosterrò...
    vedendoti germogliare, stupenda fiorellina.
    Composta martedì 14 aprile 2020
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cristina Pappalardo
      in Poesie (Poesie d'amore)

      Poetare

      Mi chiedo il senso del verbo poetare, se esso faccia rima con amare o se sia necessario pensare a quella logica che ti porta ad unire senso, sentimento e talvolta dolore. Mi chiedo il senso del verbo poetare se esso implichi immaginare un mondo diverso o forse lo stesso. Traggo le conclusioni: esso vuol dire scrutare oltre l'orizzonte della mente e del cuore per sognare e rinascere.
      Composta sabato 4 aprile 2020
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Mora20
        in Poesie (Poesie d'amore)

        Eterno amore

        Non c'è mare che separi due pazzi,
        non c'è cielo che divida due cuori,
        non c'è pioggia che cancelli le orme,
        non c'è eclissi che copra la luce.
        Non c'è onda che tolga una scritta,
        non c'è nube che veli una stella,
        non c'è neve che blocchi la strada,
        non c'è nebbia che annulli la vista...

        Se un amore è puro e vero
        neanche la morte lo può spezzare.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Fedexcat684
          in Poesie (Poesie d'amore)

          Ritornare

          Ritornare per restituire
          per sperare
          per gioire
          per amare

          In quel cammino mi sono perso e ritrovato...
          Di sogni infranti in un muro di pianti
          Il nostro destino in una goccia del mare profondo come l'ignoto, l'infinito
          A contare notti insonni per cercare quei racconti che parlino di te
          Tocco il fondo per scorgere la sofferenza e scacciare l'indifferenza
          Il silenzio è assordante.
          Nella mente ogni ricordo tempra il mio cuore, accende la passione e fa rivivere il nostro amore

          Ritornare per ricominciare.
          Composta domenica 29 marzo 2020
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Bealizia
            in Poesie (Poesie d'amore)

            L'essenziale

            Rinchiusa in questo spazio
            ristretto e soffocante
            immagino sia un dazio
            del genere pensante
            Perché senza l'olfatto
            del collo profumato
            l'intreccio del contatto
            vissuto con l'amato
            mi sento mutilata
            mancante ed incompleta
            Però stare isolata
            modifica la meta
            Mi serve a ponderare
            cambiar le priorità
            e quando potrò andare
            qualcosa muterà
            Appreso l'essenziale
            ciò che mi fa felice
            il resto è marginale
            l'inutile cornice
            La tela che io voglio
            è piena di colori
            e come un capodoglio
            il sale spruzzo fuori.
            Vota la poesia: Commenta