Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Asianne Merisi
Il cammino si fa silenzio
la strada è avvolta da una fitta nebbia,
tra angeli ribelli e diavoli dolci.
Ma rimani tu, il re del tuo regno.
Nelle tue vene corrose corre verità e falsità,
che fluisce incessante nella tua esistenza.
Ma sei sempre tu, il re del tuo regno
anche se, la forza è del vivere.
Asianne Merisi
Composta mercoledì 17 aprile 2019
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Asianne Merisi
    I Poeti?
    Distillano parole come assenzio,
    bevono da calici di cristallo fragili,
    e corrono sulla forza delle parole.
    I Poeti?
    piangono con il cuore,
    gridano con l'anima,
    nel tormento del sangue
    sciolgono gioie e dolori di una vita.
    I Poeti?
    bussano alla luna,
    chiedono permesso al giorno,
    e si presentano alle sere degli innamorati
    che indiscreti e inconsapevoli
    sono artefici delle sue parole.
    I Poeti?
    s'innalzano nell'infinito
    a cercare ali di angeli che volano,
    e piume che bruciano su spalle di parole famelici.
    I Poeti?
    maledetti guerrieri di emozioni,
    combattenti di desideri e passioni
    che dia loro,
    la pace con un verso.
    Asianne Merisi
    Composta mercoledì 17 aprile 2019
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Asianne Merisi
      Uomo;
      dal ricco pensiero e dal volto nuovo,
      pittore raffinato dei tuoi spazzi, cercatore di sogni e storie da raccontare, tanto da non sentire la polvere di una vita vuota.

      Uomo;
      nel silenzio del tuo mare
      vivi il segreto di ogni tua storia d'amore. Il tuo specchio non nasconde il dolore
      ma ne fa vento, che soffia e si confonde col respiro.

      Uomo;
      nel calore dei tuoi occhi
      ti perdi e ti confini,
      dove realtà e fantasia si mescolano
      dentro un'immensa emozione,
      cercando il tuo destino.

      Uomo;
      oggi partenza domani silenzio
      alla ricerca di emozioni
      perché dal tuo animo variopinto
      e da ogni tuo sorriso,
      tu possa annunciare ancora,
      un raggio di sole.

      Uomo;
      mentre insieme a te la vita respira,
      dona l'incanto e l'ebbrezza dell'anima tua e assapora con il tuo cuore
      un nuovo giorno e una nuova ora.
      Asianne Merisi
      Composta venerdì 12 aprile 2019
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Asianne Merisi
        Di una donna
        Non puoi smarrire la strada.
        Di una Donna
        non puoi mortificare il suo corpo.
        Di una Donna
        devi accettare i suoi capricci.
        Di una Donna
        devi custodire le parole che ti feriscono,
        i silenzi che non capisci,
        i gesti che non ti dona, e l'amore che ti sa dare.
        Di una Donna
        non puoi non accettare la sua intelligenza,
        la bontà del suo cuore,
        le fragilità e le indifese paure.
        Di una Donna
        devi amare, la bellezza del suo caos,
        le timide guance rosse,
        le labbra di zucchero.
        Di una Donna
        devi capirne i pensieri
        e la sua femminilità chiusa in una corazza.
        Perché la Donna ti ricambierà
        come solo lei può,
        come solo lei sa.
        Asianne Merisi
        Composta domenica 14 aprile 2019
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Asianne Merisi
          Non nutrire la nostalgia tagliente
          di un amore tradito, non dargli memoria
          annegalo nei ricordi.
          Volgi i tuoi occhi verso chi sa vedere,
          e fai divenire quegli sguardi
          notti di luce e giorni di colori.
          Divieni tempo, respiro e ritmo
          di chi non pone la spada nel tuo cuore,
          fai di te, incessante desiderio
          Costante presenza
          ed eterna cantilena
          Di chi non pone dolore all'anima tua.
          Asianne Merisi
          Composta lunedì 8 aprile 2019
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Asianne Merisi
            Questa aria tace, e il passo è lento
            tutto tra il silenzio di questa superficie
            dove basterebbero occhi che cercano il sole,
            e una bocca amabile che suona un sorriso.
            Questo silenzio rimbomba
            tra il canto degli usignoli perduti
            che conoscono il deserto della mia vita,
            ma la luce irradia il paesaggio dell'anima e
            le ombre si perdono
            aspettando il vento che mi spettini il cuore.
            Asianne Merisi
            Composta martedì 9 aprile 2019
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Asianne Merisi
              Mostra a questo giovane uomo i segni del tempo... vita
              quelle vecchie mura diroccate
              dove un vecchio uomo si sente premere addosso,
              seduto sul suo divano a scaldar le ossa.
              Ma il freddo e dentro,
              nella malinconia di tutto il tempo
              che ha donato a chi amava e lo ha lasciato solo,
              mentre si abbraccia il cuore.
              Ricorda le dame d'amore da lui amate,
              e i nobili amici svaniti, che ora non sente
              mentre ne rammenda i sorrisi della loro gioventù.
              Ma quanto e bastardo questo tempo che
              racconta storie e passioni vissute,
              mentre il gelo che ha dentro rimane,
              e fa male.
              Sarà che nel camino il tozzo di legno brucia
              e si consuma in cenere,
              e lui pensa:
              che basterebbe un alito di vento
              per chiudere gli occhi in eterno.
              Asianne Merisi
              Composta martedì 9 aprile 2019
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Asianne Merisi
                Perché chiedi, perché vuoi sapere?
                Io vento che spazza via questa aria collosa,
                Io acqua di un pozzo profondo,
                Io sale che secca la gola,
                Io zucchero di mille caramelle colorate,
                Io cattiva,
                Io sguardo fisso nel tuo sorriso,
                Io Donna,
                Io buona,
                Io che sussurro a bassa voce nei tuoi occhi,
                Io nella penombra di un angolo,
                Perché chiedi, perché vuoi sapere?
                Io sono grandezza e orrore,
                sono carne e sarò polvere.
                Io piccola,
                Io fragile,
                Io... amore eterno in te.
                Asianne Merisi
                Composta venerdì 10 maggio 2019
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Asianne Merisi
                  Portami a respirare forte,
                  a baciare una bocca senza spigoli,
                  a graffiarmi l'anima senza versare sangue amaro.
                  Portami nelle parole mute,
                  sulle colline del nuovo mondo,
                  dove nessun inganno avido viaggia nelle vene.
                  portami nell'alito dei nostri respiri,
                  sulla pelle dei nostri corpi,
                  sulla riva delle forti emozioni,
                  dove nessuna onda mi annega.
                  portami dove so leggere il cielo
                  e contare le nuvole.
                  Portami via
                  Portami via da
                  questo niente.
                  Asianne Merisi
                  Composta mercoledì 10 aprile 2019
                  Vota la poesia: Commenta