Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie d'amore


Scritta da: Lucio Fabbri
in Poesie (Poesie d'amore)

Il sole

Lui nasce, ma non sempre scalda.
Spesso si nasconde dietro a nuvole o montagne, ma è sempre presente.
Energia, luce, bagliore di speranza, che soglie questo ghiaccio, che perenne resta.
Insolita lettura di un giorno che sorge, dove tutto si perde e nulla ritorna.
Il Sole nasce sempre, ma prima di lui, il ricordo di te.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: David Baldolini
    in Poesie (Poesie d'amore)
    Quante luci possono spegnersi dentro prima che il buio prenda il sopravvento
    E quanti giorni vanno a morire con noi che ci moriamo dentro
    Quanti dolori possono lacerarti dentro prima che ti senti scoppiare il petto
    E quante notti possono finire con la cenere portata via dal vento
    E allora ricordati di questi turbamenti, delle note stonate dei nostri concerti
    Perché l'amore va al di là della cenere che finirà.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cristina Metta
      in Poesie (Poesie d'amore)

      Amore ai tempi della Peste

      Sono nel buio Gargoyle che ti penso
      ho ali bianche per volare ma resto bloccato nei sogni
      sei una nuvola che mi tesse la fame
      d'arrivare con un bacio sino alla tua anima
      sei il mio forziere segreto sull'abisso pensante
      mi hai punto _ spina di rosa ora lascio scia di sangue fino all'Eden
      e vorrei
      vorrei davvero vorrei tu mi trovassi
      in questo dolce prigione di blu intenso del cielo.
      Composta mercoledì 1 aprile 2020
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Lucio Fabbri
        in Poesie (Poesie d'amore)

        La formula

        Non vi sarà nessuna forma di vita, o energia fisica, che possa ostacolare la fusione dei cuori.
        È invincibile il pensiero quando muove le sottili regole della esistenza, che porta l'amore nella dimensione immortale.
        La fede in quello che siamo deve essere il faro che porta oltre la tempesta, anche quando i visi che non vogliamo, si frappongono fra noi e il destino.
        Quei visi che vogliono ancora, quello che non c'è più.
        Vota la poesia: Commenta
          in Poesie (Poesie d'amore)

          Primavera 2020

          Ti aspetto da mesi
          Ti ho amata da sempre
          Ogni volta torni
          Mi abbracci mi doni qualcosa
          Stavolta una gabbia rosa
          Rosa è l'albero che da qualche giorno sto guardando
          e ne ammiro il suo mutare
          Un cielo azzurro
          invita a volare
          Sei arrivata
          come sempre
          Stavolta l'abbraccio
          mi occorre forte
          Questa volta
          parleremo di te a lungo
          Ti ricorderemo
          difficile dimenticare
          Benvenuta primavera
          dell'anno 2020.
          Composta sabato 21 marzo 2020
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Lucio Fabbri
            in Poesie (Poesie d'amore)

            Vuoto

            Vuoto, spazio infinito, indefinito modo di essere.
            Annullare, cancellare, modificare se stessi.
            Situazione astratta, di ciò che sono, di ciò che faccio.
            Non vederti, non sentirti, allontanarti, non serve a cancellarti.
            Il ritmo dei giorni, che passano lenti, portano ricordi, rimpianti, tormenti.
            Il tempo può curare, ma non fa guarire.
            Così il tuo nome torna, come tornano le stagioni e il mio pensiero va, in un volo di gabbiani.
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Marco Valtulini
              in Poesie (Poesie d'amore)
              Se in tempo di mascherine sappiamo toglierci la maschera e finalmente leggerci negli occhi,
              ognuno nei suoi, guardando ciò che siamo
              in questi giorni nefasti, amando la preziosità di ogni istante, a volte perso solo per propria vanità o solo imbecillità.
              E oggi, che tutto sembra negato e lontano,
              prendimi la mano, coi guanti o senza,
              virtualmente vicini. Puri come bambini.
              Sai chi sono, so chi sei, esseri forti pieni di paura anime paurose piene di forza, assieme.
              Adesso. Domani, insieme, fuori.
              Composta mercoledì 1 aprile 2020
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Massimo
                in Poesie (Poesie d'amore)

                Il suo bacio

                Lo affidai al silenzio
                il suo disperso turbamento
                che travalica il chiarore del cielo
                ove si rassegna a giacere indifeso.
                Lo affidai al silenzio
                che rigenera la quiete dell'ombra
                e schernisce le voci arruffate
                ove cresce il confine di larghe maglie.
                Lo affidai a un corpo di donna
                che si concede alla luce indistinta,
                spiraglio di nuove verità.
                E bisbiglia parole calde al mio cuore
                come il suo cuore... il suo bacio.
                Lo affidai al silenzio
                e raccoglie ancora
                innocenti frenesie
                a costringere il tempo.
                Composta venerdì 20 novembre 2015
                Vota la poesia: Commenta