Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Walter Girardi

Operaio, nato lunedì 8 agosto 1977 a Trento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Diario e in Preghiere.

Scritta da: Walter Girardi
Amarla, non amarla, questo è il problema...

Amare è complicato,
Quel continuo desiderio di volerla vedere felice, tutte le sue aspettative che non vuoi deludere.
Tante, le tue, che speri non vengano deluse.

Ma non amare... quanto è difficile non amare?

Combattere con se stessi per non inviare quel messaggio.
Costringersi a non pensarla, cercando nelle profondità della mente, continue, inutili distrazioni.

... e convincere il cuore...
convincere il cuore, quella è l'impresa impossibile.
Walter Girardi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Walter Girardi
    Amo le donne, le amo tutte.
    Una per la timidezza del suo sorriso
    l'altra per la sua tenacia.
    Una mi ammalia con le sue movenze seducenti
    l'altra mi rapisce con la dolcezza del suo sguardo.
    Nelle azioni di una vedo tutto il suo buon cuore
    Nella forza dell'altra si vedono le cicatrici
    Di una mi innamoro del portamento, della la sua eleganza
    Dell'altra per la sua rassicurante semplicità.
    Ognuna vera, unica, speciale, bellissima.
    Walter Girardi
    Composta lunedì 8 marzo 2021
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Walter Girardi

      Dolci paure

      Avevamo parlato, riso e parlato ancora.
      Poi sul volto le si era dipinto un velo di malinconia.
      - Eri felice con Lei?
      Mi chiese all'improvviso abbassando gli occhi.
      Mi avvicinai, le sfiorai il mento alzandole il viso e la guardai
      - ero felice, felice come potevo esserlo allora, senza aver mai incrociato i tuoi occhi, senza aver mai visto il tuo sorriso, senza aver mai ascoltato il battito del tuo cuore.
      Senza conoscere il significato di felicità.
      Walter Girardi
      Composta sabato 19 settembre 2020
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Walter Girardi

        Tempi difficili

        In questo tempo complicato
        tutto vien rivalutato
        son le cose quelle semplici che vengono a mancare
        un bacio, una carezza, il potersi riabbracciare
        una stretta di mano quando incontri un conoscente
        quando incontri qualcuno che non conoscevi per niente

        tutto è ancor più complicato se si parla di bambini
        dar loro quel contatto umano per far sentir che gli s'è vicini
        non si possono baciare, abbracciare, coccolare
        è diventato complicato anche il sol farli giocare

        è davvero sorprendente
        quanto si esprima con il corpo, senza che la bocca dica niente.

        Di quei gesti quotidiani sento forte la mancanza
        vivo giorno dopo giorno, aggrappato alla speranza

        torneremo finalmente
        ad abbracciar liberamente.
        Walter Girardi
        Composta domenica 31 maggio 2020
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Walter Girardi
          Ti tengo qui, tra le mie braccia, accanto al cuore. Con i miei battiti, con i miei occhi, ti grido tutto il mio amore. Lacrime disegnano sul mio volto la gioia più pura e incontenibile. Ti proteggerò, ti guiderò, affinché sul tuo viso ci sia sempre il sorriso. Non ti posso promettere che non sarai mai triste, che tutto andrà sempre bene. Posso solo garantirti che farò tutto il possibile perché niente cancelli quel sorriso, per darti la forza e il coraggio per affrontare questo mondo, che troppo spesso indurisce i cuori.
          Walter Girardi
          Composta domenica 24 novembre 2019
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Walter Girardi

            Amore eterno

            E ti amavo, Dio quanto ti amavo. Dal primo istante in cui ti ho visto non ho mai smesso un solo secondi di amarti con tutto me stesso. Amavo il tuo sorriso, quel sorriso che illuminava le mie giornate come nemmeno l'estivo sole nelle più limpide giornate avrebbe mai potuto fare. Ho amato i tuoi occhi, nei quali mi perdevo, nei quali camminavo, ammirando estasiato quel intero mondo in uno sguardo. Ero innamorato della tua voce, ogni parola una nota meravigliosa, una splendida melodia. Amavo il tuo profumo, che era la tua essenza che era parte di te. Non importa cosa facessimo, dove andassimo. Con te il tempo non esisteva, contava solo l'essere insieme. E poi il buio. Invidioso il tristo mietitore ti volle per se, privandomi di ciò che per me era indispensabile, ciò che per me era vita. Ora il tempo scorre lento, osservo e conosco ogni minuto. Sento ancora il tuo profumo. Nella tiepida aria del mattino nella frizzante brezza della sera. Ascolto ancora la tua voce, discorsi incomprensibili che narrano di un noi che non c'è più, ma che è stato e che sarà per sempre. Vago ancora errante nei tuoi occhi, perso in quei luoghi che tanto mi sono cari e che ormai non riconosco più come mie, ma che mai lascerei per un solo istante. Ancora mi fermo a bearmi nel caldo torpore del tuo sorriso, che continua a riscaldarmi il cuore. Non c'è tristezza più dolce. Solitario, ma mai solo. Ancora qui, ogni istante qui, accanto a me.
            Walter Girardi
            Composta venerdì 15 novembre 2019
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Walter Girardi

              Abbraccio musicale

              Da te mi lascio avvolgere, tu sei il più dolce abbraccio.
              Tu sei il mio rifugio quando più non ce la faccio.
              Accarezzi la mia mente, cancelli i miei pensieri.
              Plachi le mie ansie, i turbamenti miei più neri.
              Fluttuando sulle note, con la pace nel cuore.
              In un luogo senza tempo, lontano dal dolore.
              Walter Girardi
              Composta venerdì 13 settembre 2019
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Walter Girardi
                Vieni qui, tra le mie braccia.
                Come angeliche ali ti daranno rifugio.
                Chiudi gli occhi, e lasciati trasportare dai batti del mio cuore, dove la tua mente troverà pace e riposo.
                Dove non esiste paura, non esiste dolore, non esiste tristezza.
                Dove sentirti invulnerabile, dove sentirti al sicuro, dove sentirti protetta.
                Un luogo al di fuori di tempo e spazio, dove non dovrai dimostrare niente a nessuno, dove non dovrai essere forte.
                Rimarremo così, finché lo vorrai, per tutto il tempo che ne avrai bisogno.
                Walter Girardi
                Composta venerdì 2 agosto 2019
                Vota la poesia: Commenta