Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Walter Girardi

Operaio, nato lunedì 8 agosto 1977 a Trento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Diario e in Preghiere.

Scritta da: Walter Girardi
Ti tengo qui, tra le mie braccia, accanto al cuore. Con i miei battiti, con i miei occhi, ti grido tutto il mio amore. Lacrime disegnano sul mio volto la gioia più pura e incontenibile. Ti proteggerò, ti guiderò, affinché sul tuo viso ci sia sempre il sorriso. Non ti posso promettere che non sarai mai triste, che tutto andrà sempre bene. Posso solo garantirti che farò tutto il possibile perché niente cancelli quel sorriso, per darti la forza e il coraggio per affrontare questo mondo, che troppo spesso indurisce i cuori.
Walter Girardi
Composta domenica 24 novembre 2019
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Walter Girardi

    Amore eterno

    E ti amavo, Dio quanto ti amavo. Dal primo istante in cui ti ho visto non ho mai smesso un solo secondi di amarti con tutto me stesso. Amavo il tuo sorriso, quel sorriso che illuminava le mie giornate come nemmeno l'estivo sole nelle più limpide giornate avrebbe mai potuto fare. Ho amato i tuoi occhi, nei quali mi perdevo, nei quali camminavo, ammirando estasiato quel intero mondo in uno sguardo. Ero innamorato della tua voce, ogni parola una nota meravigliosa, una splendida melodia. Amavo il tuo profumo, che era la tua essenza che era parte di te. Non importa cosa facessimo, dove andassimo. Con te il tempo non esisteva, contava solo l'essere insieme. E poi il buio. Invidioso il tristo mietitore ti volle per se, privandomi di ciò che per me era indispensabile, ciò che per me era vita. Ora il tempo scorre lento, osservo e conosco ogni minuto. Sento ancora il tuo profumo. Nella tiepida aria del mattino nella frizzante brezza della sera. Ascolto ancora la tua voce, discorsi incomprensibili che narrano di un noi che non c'è più, ma che è stato e che sarà per sempre. Vago ancora errante nei tuoi occhi, perso in quei luoghi che tanto mi sono cari e che ormai non riconosco più come mie, ma che mai lascerei per un solo istante. Ancora mi fermo a bearmi nel caldo torpore del tuo sorriso, che continua a riscaldarmi il cuore. Non c'è tristezza più dolce. Solitario, ma mai solo. Ancora qui, ogni istante qui, accanto a me.
    Walter Girardi
    Composta venerdì 15 novembre 2019
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Walter Girardi

      Abbraccio musicale

      Da te mi lascio avvolgere, tu sei il più dolce abbraccio.
      Tu sei il mio rifugio quando più non ce la faccio.
      Accarezzi la mia mente, cancelli i miei pensieri.
      Plachi le mie ansie, i turbamenti miei più neri.
      Fluttuando sulle note, con la pace nel cuore.
      In un luogo senza tempo, lontano dal dolore.
      Walter Girardi
      Composta venerdì 13 settembre 2019
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Walter Girardi
        Vieni qui, tra le mie braccia.
        Come angeliche ali ti daranno rifugio.
        Chiudi gli occhi, e lasciati trasportare dai batti del mio cuore, dove la tua mente troverà pace e riposo.
        Dove non esiste paura, non esiste dolore, non esiste tristezza.
        Dove sentirti invulnerabile, dove sentirti al sicuro, dove sentirti protetta.
        Un luogo al di fuori di tempo e spazio, dove non dovrai dimostrare niente a nessuno, dove non dovrai essere forte.
        Rimarremo così, finché lo vorrai, per tutto il tempo che ne avrai bisogno.
        Walter Girardi
        Composta venerdì 2 agosto 2019
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Walter Girardi
          Sopra di noi il cielo, infinito azzurro ove disperdere i pensieri.
          Il tuo dolce sorriso, quegli incantevoli occhi, giocano a nascondino tra i tuoi folti capelli.
          Ed io li vò cercando, bramoso di quei battiti di cuore che il trovarli mi dona.
          Scherzano tra loro le nostre labbra, si sfuggono si cercano, in un gioioso gioco d'amore che rinvigorisce l'anima.
          Walter Girardi
          Composta mercoledì 31 luglio 2019
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Walter Girardi

            Vecchiaia

            China sulla schiena coi tuoi malanni.
            Carica del peso della vita, piegata dal passar degli anni.
            A piccoli passi affronti la giornata
            L'orto è seminato, la casa è rassettata
            Sempre indaffarata incessantemente
            Con quel tuo cuore grande, senza mai chiedere niente.

            Tu che Le passi accanto, fermati un istante
            Anche se quello che ti dice, non ti sembrerà importante
            Il tempo che con Lei trascorri è qualcosa di prezioso
            Un ricordo inestimabile e meraviglioso.
            Walter Girardi
            Composta giovedì 13 giugno 2019
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Walter Girardi
              Tu, il Sole.
              Sei arrivata nelle vastità polare della mia anima.
              Al calore dei tuoi occhi, si sciolgono, le distese di ghiaccio che ho nel cuore.
              Intere fredde pareti, si sgretolano ad un tuo sorriso.
              Verdi praterie hanno preso il posto di quel glaciale, bianco nulla.
              Rifioriscono i sentimenti, risbocciano le emozioni.
              Walter Girardi
              Composta domenica 22 luglio 2018
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Walter Girardi
                Ti guardo negli occhi e leggo tutta la tristezza che hai nel cuore.
                Attorno a te vedi i segni della battaglia, ciò che resta, dopo che tutto ti è crollato addosso.

                Ma nonostante tutto, anche se profondamente ferita, sei di nuovo in piedi.
                È arrivato il tempo di scrollarsi di dosso tutta la polvere. Quella polvere che ti soffoca, che ti toglie il respiro.

                Ora, è il momento di ricostruire.
                Ora, è il momento di tornare a sorridere.

                È giunto il momento, di tornare a vivere.
                Walter Girardi
                Composta mercoledì 7 febbraio 2018
                Vota la poesia: Commenta