Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie d'amore


Scritta da: Leo M.
in Poesie (Poesie d'amore)
Come fai a dividere due cuori quando si cercano, si vogliono, si rincorrono, quando più li tieni lontani e più le loro anime vanno incontro, nel tentativo di ricongiungersi, più passa il tempo e più il pensiero aumenta. È questo il loro destino? Esplodo nei pensieri, al tentativo di rivederti, esplodo dentro, al pensiero che non accadrà, e mi butto su un'altra pelle che non è la tua, in un altro odoro che non è il tuo, nella nebbia della mia anima, nel fumo di una sigaretta accesa per distrazione. E ti rivedo ancora nelle lacrime di rabbia, in due labbra di una sconosciuta, in una ragazza immersa nei suoi pensieri mentre sorseggia una birra in un bar. Al come mi hai lasciato andare, alla facilità che hai avuto nel sostituirmi, al rammarico di non vedere più quegli occhi che appartengono solo a te, anche se sento ancora ogni cosa come allora. Ti puoi abituare a tutto ma non puoi togliere ciò che è scalfito nel cuore, al meglio che ho voglia di provare e sentire, ogni istante, magari con te. Ma con la consapevolezza che è tutto così difficile, però non impossibile, perché appunto un cuore così ha bisogno di pulsare più forte che mai, magari vicino al tuo.
Composta lunedì 13 gennaio 2020
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Tonino
    in Poesie (Poesie d'amore)

    L'Anno Nuovo

    Stasera scrivo sono tanto stanco,
    cerco un po' di riposo,
    avrei bisogno di compagnia
    il tuo cuore l'ho al mio fianco,
    il mio invece lo tengo nel taschino
    con i segreti pieni di speranza.
    Stasera ti scrivo, l'anno nuovo porta il sereno
    scendo un po' in giardino a zappettare i fiori
    a seminare fiori d'amore
    per tenermi sereno il cuore.
    Composta giovedì 23 gennaio 2020
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: djfmp3
      in Poesie (Poesie d'amore)
      Vivi sempre con la musica nel cuore, e conta sempre i passi che farai nell'infinito del tuo domani
      ascolta ogni nota che ti arriva nel cuore e fanne
      pentagrammi da sentire lentamente come i batti di un cuore pulsante che sogna e si nutre di poesia dissetandosi con lacrima di brina che cadono sulle foglie di un inverno che finire dovrà. Aspetta il sole che nasce nei giorni nuovi di primavera
      dove nascono amori su i prati fioriti, dove mani si cercano e si stringono fortemente tra le viole nascenti che profumano d'amore dove cuori battenti come tamburi in festa echeggiano
      quell'inno
      alla vita che mai più dovrà finire tra le stelle lucenti in quell'azzurro
      cielo che come una candida coperta ci riscalderà nei momenti
      triste del nostro cammino, e che con i tramonti della sera rinascere ci farà.
      Composta lunedì 20 gennaio 2020
      Vota la poesia: Commenta