Scritta da: Kain
Senza te ho perso la facoltà di volare...
Senza te ho perduto la luce calda dell'anima...
Senza te ho dimenticato lo scorrere del tempo...
Senza te ho lasciato cadere le mie ali...
Senza te ho visto il mio sangue scorrere via e mozzarmi il fiato...
Senza te mi sono dimenticato il colore dei fiori...
Senza te ho scordato di nutrirmi...
Senza te ho scordato di dissetarmi...
Senza te ho dimenticato di uscire a vedere il mondo...
Senza te ho scordato il semplice sorriso...
Senza te ho dimenticato di guardare fuori della finestra...
Senza te ho scordato di sollevare gli occhi fissi sul pavimento...
Senza te ho dimenticato di respirare...
Senza te ho solo smesso di vivere.
Anonimo
Vota la poesia: Commenta

    Lasciarsi

    A volte non si vuol chiudere una storia
    perché ci illudiamo che possa darci chissà cosa,
    vorremmo solo essere qualcosa di speciale
    per quella persona,
    lasciando alle spalle la nostra realtà.
    Le storie iniziano per caso,
    per un bisogno reciproco,
    tra conoscenti, amici, colleghi,
    per concedersi solo attimi di intimità,
    un'illusione di felicità,
    ma poi si torna alla realtà,
    le persone prendono strade diverse.
    Spesso siamo la conseguenza delle nostre abitudini,
    poi arriva il momento di cambiarle.
    Abbandonare il passato aiuta a stare nel presente
    è necessario per il futuro,
    ma è soprattutto indispensabile, a volte,
    per continuare a vivere.
    Non richiede necessariamente un saluto,
    una fine dichiarata, si può stare l'uno accanto all'altra,
    vicini... ma con i pensieri distanti.
    All'inizio ci potrà essere rabbia, delusione,
    quando la rabbia diventerà indifferenza,
    l'unica cosa che rimarrà sarà il ricordo.
    Magari una bella amicizia potrà ritornare ad essere tale.
    Meglio lasciarsi solo dei bei ricordi e non far vincere il rancore.
    Lasciamo scorrere via quel che è stato in serenità,
    percorriamo la strada della nostra vita con un sorriso,
    lì dietro l'angolo, chissà quante cose belle ci porterà.
    Anonimo
    Composta martedì 20 luglio 2010
    Vota la poesia: Commenta

      Musica d'amore

      Oggi è un giorno speciale
      peccato che il cielo non se n'è accorto,
      è terso, è triste, forse fra un po' piangerà le sue lacrime,
      a piccole gocce o a scroscio, chissà.
      Forse non sa che oggi nulla potrà portare tristezza,
      se la pioggia cadrà sarà come una fresca cascata,
      allegra, guizzante,
      rinfrescherà i miei pensieri, il mio corpo.
      Sarebbe bello se il cielo potesse vedere
      la gioia che ho nel cuore,
      forse le nuvole lascerebbero il posto al sole
      per farlo brillare su tutto,
      per farlo scaldare il cuore di ognuno,
      così com'è caldo ed appassionato il mio.
      È così grande oggi la mia felicità,
      la condividerò con te,
      con te che ne sei l'artefice,
      l'amore che ho nel cuore scalderà le nostre vite,
      se la pioggia cadrà sarà solo per donarci
      una dolce fresca musica d'amore.
      Anonimo
      Composta giovedì 29 luglio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di