Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Silvia Nelli
Indiscutibilmente molto spesso ci ho rimesso. Indiscutibilmente molte volte ci ho solo perso. Indiscutibilmente molte sono le volte che non avevo afferrato bene chi fosse colui che avevo di fronte. Indiscutibilmente sono stata stupida, assurda e poco dignitosa dei valori che mi sono sempre prefissata. Indiscutibilmente ho sbagliato, ho fallito, lottato invano o rinunciato troppo presto. Però... indiscutibilmente vado fiera di aver sbagliato usando il cuore. Perché ascoltarlo è più valoroso che "usarlo". Indiscutibilmente ho perso mantenendo alta la testa, perché giocare pulito non è cosa da tutti. Indiscutibilmente ho sbagliato a valutare persone, cose e situazioni, ma la buona fede che spesso si paga a caro prezzo, viene sempre risarcita da una coscienza pulita. Indiscutibilmente mi sono persa, mettendo me all'ultimo posto, ma sbagliare mi ha insegnato che me stessa non la devo trascurare mai più. Indiscutibilmente sia per ogni battaglia vinta, sia per ogni battaglia persa se ho lottato in modo vero, pulito e sincero io posso essere fiera della persona che sono e lasciare agli altri la vita che si sono scelti, le priorità che si sono prefissati e il loro mondo superficiale. Indiscutibilmente ho imparato tanto... indiscutibilmente restare quella che sono e non permettervi di cambiarmi è la mia vittoria. Indiscutibilmente sono disposta al miglioramento di me stessa laddove sarete un esempio migliore di quello che io stessa mostro. Un caro saluto... indiscutibilmente con affetto.
Silvia Nelli
Composto mercoledì 19 luglio 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Meravigliosa quiete dopo la tempesta. Quella quiete che arriva così all'improvviso proprio quando stavi un bilico tra un "non ce la faccio" e un "ce l'ho fatta"! Arriva calma, silenziosa e quasi ipocrita. La riconoscerai quando ti renderai conto che non cercare chi per te era "aria" viene ormai naturale. Quando vedrai te stesso come alternativa a chi non ti ha mai considerato una priorità. Quando capirai che vivere è meglio che dipendere. Non so se questo tuo traguardo renderà altrettanto felice chi era abituato a vederti correre... ma tu sorridi pensando che non è cambiato l'affetto, ma sei cambiato tu... capisci che non soffri più, che adesso non aspetti più niente e nessuno, ma da oggi saranno gli altri ad aspettare te. Ad aspettare che tu ti riprenda tutto il tempo perso e chissà se mai ne troverai ancora per coloro che del tuo tempo hanno fatto il loro "passatempo"... ma ormai a te non interessa più perché hai spiccato di nuovo il volo e sei già lontanissimo.
    Silvia Nelli
    Composto martedì 18 luglio 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Un tempo eravamo amiche io e la speranza. Un tempo ci tenevamo per mano e affrontavamo le cose senza mollare. Un tempo io donavo a lei i miei sogni e lei si prendeva cura di loro. Non sempre vincevamo, ma abbiamo combattuto sempre alla pari e fino alla fine. Un tempo ci svegliavamo vicine ed era bello parlare mentre facevamo colazione delle aspettative della giornata appena cominciata. Domandandoci quante delle cose che a lei avevo affidato saremo riuscite a realizzare. Un tempo era tutto un po più semplice e meno pesante. Sono arrivati giorni duri, bui, difficili... Ogni cosa che le donavo la vita la spezzava. Ogni aspettativa che nasceva e le affidavo il destino la bruciava. Ho perso la strada della ragione e facendomi prendere dalla rabbia mi sono scagliata contro di lei addossando a lei ogni colpa. Questo ha fatto in modo che la mia amicizia con "Speranza" terminasse in un abisso fatto di vuoto e rassegnazione. Poi ti svegli un mattino e capisci che senza di lei sei ancora più solo. Capisci che senza di lei non è solo difficile, ma tutto diventa impossibile. Capisci che non basta il volere se non ci credi davvero e quel credo solo lei riusciva a darmelo... Sono tornata a cercarla e ho chiesto scusa. Sono tornata a credere in lei comprendendone la sua essenziale importanza. Insieme possiamo raggiungere qualcosa... Da sole non siamo niente.
      Silvia Nelli
      Composto domenica 16 luglio 2017
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Si può essere tutto nella vita, io stessa sono stata molte cose: sono stata appoggio per chi era stanco. Forza per chi si sentiva fragile. Sorrisi per coloro che si stavano perdendo nelle lacrime. Gioia per chi non riusciva più a trovare la sua serenità. Amore per chi mi ha regalato dolci emozioni. Sono stata la verità scomoda di qualcuno, la bugia più bella di qualcun altro. La storia più assurda per chi nemmeno mi conosceva e la storia più grande per chi si è mischiato profondamente alla mia anima. Oggi sono "intoccabile", irraggiungibile per la maggior parte della gente, un libro aperto per chi vale veramente, amore per chi mi rispetta e indifferenza per chi mi calpesta. Oggi per raggiungermi, per scavalcare le mie diffidenze non basta un "per favore", ma fatti, lealtà e valori. Oggi molto mi "sfiora" e poco, decisamente poco mi "tocca"! È il dolore ad insegnare la maggior parte delle cose importanti della vita, io ho imparato.
        Silvia Nelli
        Composto domenica 16 luglio 2017
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          - Nessuno può mettersi più "avanti" a me è un posto che non concedo più a nessuno.
          - Gelosia ne ho provata tanta, ma poi mi è cresciuto il cervello e ho capito che una persona che vale non può essere gelosa del "niente"!
          - Amore ne ho provato tanto, fino a morire, ma poi ho capito che quando quel sentimento lascia morire l'amore per te stesso devi dargli un calcio in culo e amarti più di prima.
          - Di parole di merda nei miei confronti ne ho sentite, ma poi ho capito che c'è chi poteva dire qualcosa su di me e chi non poteva nemmeno permettersi di respirarmi vicino.
          - Di bugie ne ho viste di ogni tipo, ma poi ho capito che come per nascondere una faccia falsa si usa una maschera, così allo stesso modo con le bugie si coprono le scomode verità.
          - Ho vissuto di affetti e verità, ma quando ho capito che è con la mia buona fede che giocavate... allora ho deciso che potevo insegnarvi come si gioca.
          Silvia Nelli
          Composto sabato 15 luglio 2017
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Silvia Nelli
            Ti ho messo avanti a me per molto. Mi sono messa in prima linea lasciandomi colpire e facendomi quasi ammazzare per te. E mentre tu tranquillamente ti divertivi altrove io cambiavo. Cambiavo e lottavo con me stessa, cercando di capire se era meglio cambiare quello che ero per non soffrire più o affrontare il dolore e lottare per salvare la grande donna che sono sempre stata. Ho scelto la seconda! Non sono cambiata e non sono cattiva... Sono solo tornata ad essere una di quelle donne che non sono per tutti. Una di quelle che sa cosa vuole, che ti da l'anima, ma se non sei meritevole, ti mette dietro e ciao.
            Silvia Nelli
            Composto sabato 15 luglio 2017
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Silvia Nelli
              Io che sono un grandissimo casino, una di quelle persone che si incastra a fatica con qualcuno. Gelosa della mia vita e di quelli spazi che con fatica, sudore e anche dolore mi sono conquistata. Io... Sempre dubbiosa, incerta e poco fiduciosa. Io che sono tutto questo, per te avrei scombinato tutto quanto. Ti avrei seguito ovunque il vento portasse il tuo profumo. Per te avrei cambiato molte cose. Avrei preso la mia vita e l'avrei messa in una scomoda valigia per seguirti ovunque. Avrei lasciato pezzi di me in ogni luogo pur di essere sempre laddove le tue labbra fossero a me raggiungibili.
              Silvia Nelli
              Composto sabato 15 luglio 2017
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Silvia Nelli
                Una donna può concedersi quanto vuole, portarsi un uomo nel letto e farlo impazzire. Può dargli mille notti di passione, ore di perversione e orgasmi a non finire, pensando che possederlo basti ad averlo solo per sé. Può credere di tenerlo in pugno solo tenendolo tra le gambe, ma non è così... un uomo appartiene ad una donna, quando pur essendo lontano da lei, ella riesce a passare nei suoi pensieri con una semplicità inaudita. Ad esempio, quando una canzone passa in radio, quando un accento, un termine o un dialetto ti arriva alle orecchie ed ecco che puntualmente lei sta là nella sua testa. Una donna possiede un uomo quando è nella sua mente che vive, anche poco, anche a momenti, ma se è li che nasce il pensiero vuol dire che quella donna di quell'uomo ha posseduto molto più di tutte quelle che in un letto lo hanno sentito gemere di piacere. Una donna, una vera donna non si accontenta di un corpo, di un momento o di fisicità... una vera donna preferisce andarsene e sapere che chiunque potrà sfiorare la pelle di quell'uomo, ma nessun'altra saprà accendergli la mente, arrivare così tanto in profondità da sfiorargli il cuore come ha fatto lei. L'amore non è possessione od ossessione... un vero sentimento è dato da ciò che resta immutato nel tempo... pur non sfiorandosi mai.
                Silvia Nelli
                Composto giovedì 13 luglio 2017
                Vota il post: Commenta
                  Scritto da: Silvia Nelli
                  Ci districhiamo in un mondo dove si fa a gara a chi è più magro, più bello, più muscoloso, più bastardo, più orgoglioso ecc... ecc... Peccato! Che peccato non si capisca che chi fa tutto questo in realtà sta solo gareggiando per il più coglione dell'anno. Non c'è malvagità in qualche chilo di troppo, ma c'è nel giudicarlo. Non c'è vergogna nel non essere perfetti, ma c'è nelle parole di chi li addita. Non c'è errore nel provare sentimenti, ma c'è in chi ci gioca. Non è reato essere umili, ma lo è dimenticarsi cosa l'umiltà possa insegnare.
                  Silvia Nelli
                  Composto martedì 11 luglio 2017
                  Vota il post: Commenta