Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Silvia Nelli
Me lo spacco in mille pezzi il cuore io se ci tengo. Mi distruggo l'anima io, fino in fondo quando amo. Non ho mai creduto alle paure, ai mezzi momenti e alle emozioni vissute a dosi. Non si può programmare un cuore e le sue sensazioni. Semplicemente le vivi e se le sai controllare, se sai fermarti sul bordo e non tuffarti, allora probabilmente non ami. Ricorda, se c'è il "ne vale la pena" c'è anche il tuffo. E se sbagli, saprai trovare nuovamente il bordo e risalire... ma se non ti tuffi non godrai mai a pieno dell'intensità di quel mare chiamato amore.
Silvia Nelli
Composto giovedì 3 agosto 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Io non dimentico il male che ricevo, ma non ho mai imparato cosa sia il rancore, l'odio e il disprezzo. Non ne conosco forma e sostanza. Quando ricevo del male lo affronto con il distacco, con l'intelligenza e la saggezza. Mi ritengo una persona molto avanti su certe visioni della vita, molto oltre e dove c'è cattiveria io mi limito a lasciare il posto ad altri. La mia presenza, il mio essere riesce ad essere sereno solo vicino ai suoi simili.
    Silvia Nelli
    Composto giovedì 3 agosto 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Invece di "pregare" inizia a "praticare", non serve lamentarsi delle cattiverie che ci vengano fatte se poi siamo i primi a vivere regalando cattiveria. A niente serve accusare li altri delle proprie lacrime se poi siamo responsabili di quelle altrui. Non serve pretendere una lealtà che mai abbiamo messo in pratica. Non ci rende migliori puntare il dito su qualcosa che abbiamo messo in pratica per primi. Non ci aiuta a crescere rendere il resto del mondo responsabile dei nostri fallimenti. Non si diventa grandi con gli insulti, ma con l'umiltà. Non resto più a guardare determinati atteggiamenti, non mi fermo più di fronte a parole di troppo di chi è "poco". Non interrompo il mio cammino per chi non ha avuto la forza di intraprendere a pieno il suo! Io non prego... pratico! E se prego non ho bisogno di dirlo, la preghiera è qualcosa che appartiene all'anima, all'intimo... essa è sostanza e mai apparenza. Io vivo serena e lo faccio nella piena consapevolezza che prima o poi "ciò che si semina si raccoglie" sempre! Il tempo passa, ma certe cose non le cancella e quando è il momento le restituisce, nel bene o nel male... e questo dipende solo da te.
      Silvia Nelli
      Composto mercoledì 2 agosto 2017
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Un solo treno ho. Uno soltanto, ed è quello su cui sono salito il giorno che sono nato. Quel treno non si ferma fin quando ho aria nei polmoni, sangue che mi scorre nelle vene ed un cuore che batte nel petto. Ho una sola possibilità, fatta di mille occasioni sfaccettate. Ho una sola strada, fatta di tortuosi sentieri. Ho una sola terra ed un solo cielo, inondato da nebbie fittissime, da lunghe notti, pochi attimi di sole e fredde piogge. Ho un solo carico, me stesso e perché questo viaggio possa prendere la forma che mi sono prefissato, so che devo imparare tante cose e purtroppo molte di esse ancora oggi mi spaventano. Sì, ho paura, io ho paura di non farcela ad affrontare le tempeste. Paura di non riuscire a tornare a sollevare la testa e guardare il cielo dopo aver mangiato la polvere di mille cadute. Ho paura che invidia e cattiveria possano trafiggermi come i peggiori traditori e scoprirlo troppo tardi, magari dopo essermi fidato di loro quando indossavano ancora abiti da "leali" soldati. Ho paura che la pioggia possa durare così a lungo da sentire le ossa e il corpo così infreddoliti da non desiderare altro che la resa. Ho paura, tanta, ma su questo treno sto viaggiando e non ho molta scelta se non quella di scegliere le mete e le compagnie più giuste per me. Sono salito a bordo e con me ho solo una piccola valigia. Essa ha due tasche: una contiene i miei valori che io considero un po' il mio "curriculum", l'altra invece è vuota. Sta a me arricchirla di saggezza, buoni frutti e insegnamento, perché quella tasca si chiama esperienza. Non sarà facile, ma per nessuno di noi lo è, perché non sono il solo passeggero di questo treno, sta a me scegliere accanto a chi viaggiare. Un solo treno, una sola possibilità, perché ognuno di noi possiede una sola vita.
        Silvia Nelli
        Composto mercoledì 2 agosto 2017
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Non guardarmi in quel modo, non sono un essere stupido, sono dotato di una notevole intelligenza. Una di quelle intelligenze che non sentono il bisogno di essere dimostrate in ogni modo, sanno di esserci e gli è sufficiente! Non viaggio con la testa, è la testa a viaggiare con me. Sono una creativa, ma estremamente realista! Non mi si può comprare e nemmeno azzittire. Una persona che cammina da sola perché consapevole che la sua presenza e la sua compagnia te la devi meritare. Stronza, indurita dalla vita, dotata di altissimi muri. Non mi racconto lascio fare al fato, chi è dotato della mia stessa intelligenza coglierà l'essenza che c'è oltre la corazza, chi non sa farlo è bene che resti nella sua superficialità ovattata di cavolate!
          Silvia Nelli
          Composto domenica 23 luglio 2017
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Silvia Nelli
            Mi dimentico anch'io di chi sono a volte. Lo faccio volutamente, perché possa sentirmi più vicino ad altre vite, altre personalità e cercare di immedesimarmi e capire. Mettere da parte un po' se stessi non sempre è cosa sbagliata. Molto spesso ci fa vedere in modo più umano chi abbiamo di fronte, che cosa prova e magari ci fa anche capire che non sempre abbiamo così ragione come crediamo di avere.
            Silvia Nelli
            Composto domenica 23 luglio 2017
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Silvia Nelli
              Se accetti qualcuno che non sia affine a te, dopo non recriminare il suo "essere". Il nero non si tramuta in bianco con il tempo, tanto meno sotto imposizione. Se sei una persona che sa ciò che vuole, quando hai piena conoscenza di chi hai di fronte, puoi scegliere di accettare e restare o rifiutare ed andartene. Se accetti e resti, andando contro a ciò che sai di volere veramente, dopo non attribuire la colpa all'altra parte che con sincerità, fin da subito, si è mostrata per ciò che è veramente... la colpa è tua che per debolezza hai scelto di scendere a "compromessi". Dopo non puoi pretendere che quel "qualcuno" cambi e ti dia ciò che tu desideravi e sognavi, perché sapevi fin dall'inizio che non sarebbe mai successo.
              Silvia Nelli
              Composto domenica 23 luglio 2017
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Silvia Nelli
                Capiamoci bene: io un'anima ce l'ho e sono disposta a giocarmela per chi vale e merita. Sono una buona, una persona tranquilla e socievole, però ho anch'io un lato "non buono". Quel lato così comunemente chiamato: "di merda"! Non scatenarlo e non provocarlo oltre, perché ciò che fai tu so farlo pure io e anche meglio. Io non mi limito a parlar male alle spalle. A me hanno fatto un cervello e quel cervello mi dice che le cose dette in faccia e due pedate nel sedere funzionano meglio di tanti chiacchiericci inutili!
                Silvia Nelli
                Composto sabato 22 luglio 2017
                Vota il post: Commenta
                  Scritto da: Silvia Nelli
                  Io non sono uno che lascia correre, io sono uno che quando è giusto si incazza! E si incazza forte! Perché sono un burbero, un solitario, uno che sta lontano dalle apparenze, dalla superficialità. Sono uno che preferisce un tramonto in solitudine piuttosto che finte compagnie mondane. Quindi quando irrompete nel mio mondo se lo fate in modo onesto, corretto e con rispetto so darvi l'anima e curare la vostra se ce ne fosse bisogno. Fatelo con l'inganno, la falsità e con il gusto di ferire ed io mi incazzo!
                  Silvia Nelli
                  Composto venerdì 21 luglio 2017
                  Vota il post: Commenta