Questo sito contribuisce alla audience di

Esperienze


Scritto da: Silvia Nelli
in Diario (Esperienze)
Talvolta può succedere di imbattersi in qualcuno capace di mostrarti in modo così ampio e dettagliato quanto spesso, la capacità intellettuale possa essere appena percettibile, ossia praticamente assente. È strano come ancora io resti sbalordita nell'ascoltare parole senza un senso logico e fondamenta valide. Parole che non hanno né un inizio, né una fine, ma la cosa peggiore è che dopo averle ascoltate non so se ridere o piangere. Sono sempre stata dell'opinione che la bellezza del mondo è proprio il suo essere vario, mai banale e scontato, mai ripetitivo e che a dar colore ad esso sia proprio la diversità che ci contraddistingue. Tuttavia, ultimamente i colori che sta assumendo non mi piacciono molto. Parole cariche di stupidità, di convinzione e di presunzione. Persone che si auto eleggono superiori e per mostrare la loro "presunta" superiorità sono pronti a tutto. Menti meccaniche, che seguono la massa, prive di personalità e di valori.
Io non so dove questo mondo si stia dirigendo, ma credetemi se vi dico che nel vedere tutto questo mi dispiaccio e resto senza parole. Ho sempre pensato che ognuno di noi vanta il diritto di scegliere chi e come essere, ma a tutto c'è un limite che non andrebbe mai superato. Quando i tuoi valori, le tue qualità le ostenti all'inverosimile, cercando di convincere chiunque tu abbia di fronte di quanto tu sia "Impeccabile", concedimi il beneficio del dubbio e quasi la certezza, che per me tu... Hai troppo da dire e ben poco da dimostrare.
Vota il post: Commenta
    Scritto da: MaryRosa Amico
    in Diario (Esperienze)
    Ho sempre avuto l'ardire di pensare che con alcune persone poco propense al dialogo e all'apertura mentale, parlare in modo compiacente possa essere una soluzione non facile da comprendere. D'altronde, se si sta bene nella propria ignoranza consapevolmente, non vedo il motivo per il quale bisogna provare a cambiare lo stato delle cose.
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: armanda66
      in Diario (Esperienze)
      Doverti lasciare mi spezza il cuore, ma so che è la cosa migliore, dicono che se vuoi bene un figlio devi mollarlo, io sono solo una zia e ti lascio andare... come una foglia in uno stagno leggera
      Quale sarà il tuo itinerario io non lo so ma ti conosco così bene da sapere che farai sempre il meglio che potrai...
      mentre te ne vai ripercorro con la mente le immagini della tua vita dalla nascita ad oggi... come quando alla tua prima recita cercavi tra la gente me e con la mano ti rassicuravo...
      allo stesso modo io ci sarò sempre ovunque sarai.
      Composto sabato 12 ottobre 2019
      Vota il post: Commenta
        in Diario (Esperienze)
        Nulla è più come prima. Tutto si modifica e si trasforma. Con stupore, rammarico e nostalgia te ne accorgi soprattutto quando rivedi i luoghi della tua infanzia, gli amici di un tempo, i compagni di scuola, le persone conosciute che ora non trovi più. Tutto è così diverso e lontano da come ricordavi. Anche tu sei cambiato, e non sei più lo stesso.
        Composto venerdì 13 dicembre 2019
        Vota il post: Commenta