Scritta da: CINELLA MICCIANI

Orizzonti d'amore

Amo la vita.
Amo la natura.
Mi sento parte viva
dell'universo intero.
Meraviglia, magia
lembo di cielo
bocciolo in fiore.
Tutto m'incanta
m'avvince
mi coinvolge.
Mi muovo leggera
tra prati fioriti,
annuso il profumo
della terra bagnata.
Sono rugiada
goccia di pioggia
a volte tempesta
tuono o saetta.
Sono magico
radioso arcobaleno
dai mille colori,
sfumatura d'azzurro
d'un mare infinito.
Sono oasi nel deserto
fiocco di neve
che volteggia lieve
poi s'adagia
coltre leggera
ch'ammanta e ricopre
paesaggi da fiaba.
Sono un sorriso
che apre il cuore.
Una lacrima tersa
solo per pudore.
Sono una speranza
che non muore mai.
Un brillio di cielo
riflesso d'orizzonti
mai inabissati e persi.
Cinella Micciani
Composta martedì 13 febbraio 2018
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Arabeschi colorati

    Oggi più di sempre
    sento vivo in me
    il bisogno vitale
    di riempire il cuore
    di bellezze infinite.
    Lo sguardo in alto
    lascio mente e cuore
    liberi di spaziare
    nell'immensità.
    Osservo estasiata
    voli di farfalle
    disegnare nel cielo
    arabeschi colorati.
    M'arriva festoso
    il garrire di rondini
    il frinir di cicale.
    Il cielo è un'isola
    ove danzano allegri
    fringuelli, libellule
    melodiosi usignoli.
    Tappeto fiorito
    di prati, colline
    boschi e campagne.
    Una tavolozza
    di colori sfumati
    sulla natura ridente.
    Un profumo speciale
    si diffonde nell'etere.
    Vedo il librarsi
    di magici orizzonti.
    Una luce radiosa
    irradia l'anima
    tutto sa di magia.
    D'incanto cessano
    ansie e tormenti.
    Si dissolvono
    nel vento amico
    donando al cuore
    estasi e ristoro.
    Sono un sorriso
    di luce incandescente
    bagliore di vita vera
    anelito d'amore puro.
    Cinella Micciani
    Composta martedì 13 febbraio 2018
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Natura felice

      Dormivo serena.
      All'improvviso
      m'ha svegliato
      il ticchettio ritmico
      di piccole gocce
      picchiettanti.
      Di corsa alla finestra,
      curiosa come un bimbo
      appoggio il naso
      ai vetri rilucenti
      di fresca rugiada.
      Lucide perle di pioggia
      danzando su se stesse
      creano un magico gioco
      ch'attira e coinvolge.
      Ammiro, affascinata.
      In lontananza
      una rondine stanca
      s'appoggia felice
      sui rami d'un pesco.
      I petali bagnati
      d'una splendida rosa,
      turgida di pioggia,
      scivolano a terra
      come in un carosello
      di saltellanti cavallucci.
      Un sole sornione si alza
      e irradia un paesaggio
      che brilla e scintilla.
      Nel silenzio ovattato,
      ascolto un sibilo di vento.
      S'insinua tra le foglie
      e provoca il solletico
      ad un salice piangente
      che ride a crepapelle.
      Non è uno scherzo.
      È una natura felice.
      Un universo in festa.
      Cinella Micciani
      Composta martedì 13 febbraio 2018
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        Aiutami, Signore

        Mi rivolgo a te
        o Signore caro
        e ti supplico
        con la fiducia
        immensa, forte
        che mai tradisce.
        Ho bisogno d'aiuto
        ma non per me
        o almeno di riflesso.
        Tu sai di chi parlo.
        Tu conosci tutto.
        Aiutami, Signore.
        Ti supplico per lei.
        Ha bisogno di Te.
        Apri il suo cuore.
        Sfiora l'anima sua.
        Libera la sua mente
        dai pensieri tetri.
        Riportale il sorriso.
        È tanto fragile
        da non reggere
        le mille tensioni
        della sua vita.
        Quando soffre
        non trova in sé
        la forza di reagire.
        Non è più lei.
        Si scaglia
        come belva ferita
        contro chi l'ama.
        Accarezzala
        con le Tue mani.
        Consola il suo cuore.
        Non l'abbandonare.
        Tu che puoi tutto
        cura le sue ferite.
        Vive nel mio cuore
        ma scaccia anche me.
        Farei tutto per lei
        ma io non sono Te.
        Padre Santo, aiutami.
        Ascolta la mia prece.
        Sana la mente inquieta
        dà pace all'anima sua.
        Cinella Micciani
        Composta martedì 13 febbraio 2018
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          Goccia d'amore

          Goccia d'amore
          tra mille altre gocce
          mi sento diversa
          da tutte le altre.
          Non sono speciale
          neppure migliore
          solo diversa.
          Lego i miei giorni
          con fili dorati
          alle mie certezze
          ai miei sogni
          alle paure
          alla speranza
          alla fede immensa
          che mi sorregge
          e mi dona forza.
          Goccia d'amore
          tra mille altre gocce
          ho afferrato la vita
          per non farla sfuggire.
          L'ho stretta a me
          perché la vita è sacra
          dono prezioso, unico
          da cullare con amore.
          Non conosco odio
          rancori, risentimenti.
          Vivo di pace, di bene.
          Vestale di me stessa
          custodisco nel cuore
          ricordi, speranze
          sentimenti, emozioni.
          Darei la mia vita
          per coloro che amo
          e questo Dio lo sa.
          Goccia d'amore
          tra mille altre gocce
          sono anelito infinito
          fremito d'ali in volo
          lieve briciola di cielo
          luce chiara, radiosa
          scintilla di vita vera.
          Cinella Micciani
          Composta martedì 13 febbraio 2018
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di