Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: CINELLA MICCIANI

Spina nel cuore

Con una spina
infissa nel cuore,
nascondo il dolore
asciugo il pianto
ti mando un sorriso
bello e radioso
scelto solo per te.
Prendilo al volo.
È intriso di luce
di pace, d'amore.
Vorrei tanto
stringerti forte,
cullarti tra le braccia
cantarti una nenia
con infinito bene.
Conosco le tue pene
le paure assillanti
i fantasmi illusori
anche il rancore
vano, effimero,
che riversi ovunque
per trovare sfogo.
Lasciali andare.
Sono ombre fittizie.
Annebbiano l'anima
offuscano la mente.
Fanno di te un essere
sofferente ed arido.
Prendi il mio sorriso
passalo sul tuo volto
guardati con amore.
Sentirai l'anima
tornare leggera
pronta a volare
per cieli infiniti.
Sarai un canto soave
che s'alza verso il cielo.
In quell'istante
sparirà ogni angoscia.
Quella spina infissa
dal mio cuore libero
per sempre uscirà.
Cinella Micciani
Composta lunedì 13 agosto 2018
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Parole in libertà

    Ogni volta
    che nasce una poesia
    esce dal cuore
    un canto d'amore.
    Le parole sono tante.
    Si muovono in libertà.
    Non devi studiarle,
    cercarle altisonanti.
    Vengono veloci
    s'accavallano
    s'azzuffano.
    A volte ridono felici
    ed irradiano il cuore.
    In certi momenti,
    colme di sofferenza,
    scorrono, rotolano
    piccole perle di rugiada
    e t'allagano l'anima.
    Non sono parole vere
    sono aneliti d'amore
    raggi di sole dorato
    acqua chiara nel deserto
    melodiosi canti
    di celestiale leggiadria.
    S'illuminano di luce
    piccole scintille di cielo
    coriandoli d'armonia
    intrisi di pazza felicità.
    Le parole sono tante.
    Si muovono in libertà.
    Mutano l'anima
    in una culla di sogni.
    Nasce una poesia
    se escono dal cuore
    dando vita così
    ad un canto d'amore.
    Cinella Micciani
    Composta lunedì 13 agosto 2018
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Arriva la notte

      Quieta
      silenziosa
      arriva la notte.
      È un momento
      unico, speciale.
      Il buio intorno
      non fa paura.
      Cuore, anima
      brillano di luce.
      Vivo momenti
      di pace immensa
      di sogni nuovi
      di speranze vive.
      Sdraiata serena,
      immenso il letto,
      non sono sola.
      Chi ama davvero
      ha il cuore colmo
      di emozioni vive.
      Non ode il silenzio
      perché solo non è.
      Il cuore trabocca
      rompe gli argini
      straripa ovunque.
      La mente galoppa.
      Tutto prende vita.
      In un istante
      come in un film
      scorrono immagini
      tornano i ricordi.
      Il battito s'accelera
      brividi caldi, magici
      scuotono ogni fibra
      penetrano nelle vene.
      Sono un pensiero
      d'amore infinito
      che pulsa felice.
      Arriva la notte.
      Irradiata di luce,
      brillio iridescente,
      non sono sola mai.
      Cinella Micciani
      Composta lunedì 13 agosto 2018
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        Dentro me nulla

        Vuota ed arida
        pianta spoglia
        ramo secco
        sterile, nudo,
        oggi non sono io.
        Dentro me il nulla.
        Sfinita, depredata
        ferita, disillusa
        vuota nell'anima
        sono stanca dentro.
        Calpestata, offesa
        mi sento inutile
        incapace, sbagliata
        un'inetta da buttare.
        Se non credi in me
        non servo a niente.
        Tutto è risolvibile.
        Ogni ferita guarisce
        Un'ansia se ne va
        l'offesa si perdona.
        Tutto è sistemabile
        tranne la morte.
        Per te non è così.
        Ciò che t'angustia
        t'annienta, ti cambia
        e riversi il livore
        su chi non ha colpa.
        Provo a spiegarti
        non ascolti proprio
        o a modo tuo.
        Mi strappi l'anima
        senza accorgertene.
        Mi fermo e aspetto.
        So che passerà.
        Tornerà la luce.
        Rifiorirà la pianta.
        Io sarò di nuovo io.
        Le mie fragili ali
        ripartiranno agili
        per voli infiniti.
        Non ora, non subito
        Oggi non sono io...
        Dentro me il nulla.
        Cinella Micciani
        Composta lunedì 13 agosto 2018
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          Sapore di noi

          Ci sono giorni
          speciali ed unici
          con un profumo
          nuovo, particolare.
          Mi muovo a caso.
          Non ho una meta.
          Cammino veloce.
          Voglio respirare
          un'aria frizzante
          risveglio di vita
          sussurri d'amore.
          Ho bisogno di te
          della tua presenza
          di quelle carezze
          tenere, dolcissime
          chi mi cingono
          con lo sguardo
          facendomi volare.
          Cammino veloce.
          Il tempo è fermo.
          Tutto è nuovo.
          Respiro il volo
          dei gabbiani
          il grido di libertà
          perso nel vento.
          Ci sono giorni
          che hanno profumi
          buoni, puliti, puri
          di zagare, cedri
          cipressi maestosi.
          Effluvi intensi
          che abbracciano
          avvolgono teneri.
          Sanno di buono.
          Hanno quel sapore
          che sa di poesia
          di canti garruli
          di abbracci teneri.
          Giorni speciali
          dal sapore magico.
          Sapore di noi.
          Cinella Micciani
          Composta lunedì 13 agosto 2018
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: CINELLA MICCIANI

            Lembi di vita

            Ho tra le mani
            tutte le pagine
            di questa vita mia.
            Se chiudo gli occhi
            s'apre un mondo.
            Ho l'infinito in me.
            Sono lembi di vita
            sospinti dal vento.
            Emozioni tangibili
            sentimenti forti
            che mi fanno volare.
            In un istante volteggio
            in magici cieli infiniti
            L'armonia si sprigiona
            odo celestiali melodie.
            Come in un carosello
            girano vorticosi
            mille e mille ricordi
            pezzi d'anima
            lembi di vita
            sospinti dal vento.
            Immagini indelebili
            aprono un mondo
            che sa d'eternità.
            Passo tra le dita
            tutte le pagine
            di questa vita mia.
            Sento sprigionarsi
            un fuoco ardente
            dentro l'anima.
            Bruciano le vene
            il sangue pulsa forte.
            Irradiata di luce
            mi muovo veloce
            al di là dell'etere.
            Eco di me stessa
            in un battito d'ali
            respiro l'infinito.
            Divento io impronta
            pagina indelebile
            lembo eterno di vita
            abbraccio d'eternità.
            Cinella Micciani
            Composta lunedì 13 agosto 2018
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: CINELLA MICCIANI

              Dono d'amore

              Chiusa
              nel tuo guscio
              di fragile cristallo
              senza più fiducia
              pazienza, volontà
              vivi un'esistenza
              di confusione
              ansie, paure, terrori
              distrutta da fantasmi
              inesistenti, illusori.
              Hai un cuore grande
              sensibile, generoso.
              Sei capace di gesti
              lodevoli, altruistici.
              Eppure ci sono in te
              scintille distruttive
              che all'improvviso
              anche per minuzie
              ti sconvolgono
              cambiano l'umore
              ti rendono diversa.
              T'esplode dentro
              una negatività tale
              che vedi solo colpe
              errori, cattiverie
              peggio, indifferenza
              rifiuto, abbandono
              e ti auto infliggi
              sofferenze, dolore
              autodistruzione.
              Ti supplico, amati
              e dona amore vero.
              Siamo imperfetti.
              Lo siamo tutti.
              Amare è donare
              senza pretendere
              di riceverne prima.
              Apri il tuo cuore
              all'affetto genuino.
              Comprendi, perdona.
              Solo così avrai pace.
              e tanta ne elargirai
              come dono d'amore.
              Cinella Micciani
              Composta lunedì 13 agosto 2018
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: CINELLA MICCIANI

                Carnevale voluto

                Un detto antico dice
                "A Carnevale
                ogni scherzo vale".
                Nell'anima, in verità
                non c'è tanta voglia
                di ridere e scherzare.
                Provare a gioire, però,
                non ci farebbe male.
                Io voglio crederci.
                Metterò da parte
                tutte le ansie avvilenti
                le paure e le angosce
                diventate quotidiane.
                Lascerò il mio cuore
                libero di cantare.
                Forza, amici miei.
                Lasciamoci andare.
                Liberiamo l'anima.
                Inventiamo pazzie
                Mescoliamoci allegri
                tra chi ride e impazza.
                Creiamo una giornata
                di burlesca allegria.
                Torniamo bimbi
                spensierati, festosi.
                Il sorriso è contagioso.
                Buttiamoci spensierati
                tra le mille maschere
                sfarzose, divertenti.
                Ridiamo a crepapelle.
                Tutto servirà a reagire.
                Tuffiamoci in un mare
                di coriandoli colorati.
                Uniamoci alle danze
                spontanee, divertenti.
                Per un giorno almeno
                ne usciremo diversi
                più spontanei, più veri
                con l'anima in delirio
                e il cuore in pieno volo
                verso la felicità ambita
                da troppo tempo
                perduta o accantonata.
                Cinella Micciani
                Composta lunedì 13 agosto 2018
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: CINELLA MICCIANI

                  Anima brillante

                  Non voglio vivere
                  come un automa
                  spenta dentro
                  vuota nell'anima
                  priva d'ogni luce.
                  Solo l'amore
                  ha il potere magico
                  di cambiarmi dentro.
                  Io vivo di emozioni
                  mi nutro di sentimenti.
                  Una parola dolce
                  è cibo sopraffino
                  una carezza tenera
                  lenisce ogni pena
                  allontana il dolore
                  ti dona slanci persi.
                  Vivere è già duro
                  lo provi ogni giorno.
                  Hai un solo rimedio.
                  Imparare ad amare.
                  L'amore è forza
                  è dono immenso
                  è incanto infinito.
                  Non serve niente
                  di straordinario.
                  Bastano affetti veri
                  tenerezza profusa
                  a piene mani
                  sorrisi radiosi
                  ad illuminarti
                  anima e cuore.
                  Come per magia
                  tutto s'irradia intorno.
                  Torno pensiero dolce
                  moina per il cuore
                  c'anela solo amore.
                  Eccomi pronta.
                  Come sempre
                  ho ricucito l'anima
                  ch'ora brilla radiosa.
                  E mi ritrovo splendente
                  eco di vita ritrovata
                  abbraccio d'immenso.
                  Cinella Micciani
                  Composta martedì 13 febbraio 2018
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: CINELLA MICCIANI

                    Fuori posto

                    Non capita spesso
                    anzi direi mai.
                    Eppure è successo
                    non so bene perché
                    né come sia possibile.
                    Mi sento fuori posto
                    quasi un'intrusa
                    nell'anima altrui.
                    Non è cosa da me.
                    Eppure lo sento.
                    Fa tanto male dentro
                    che il pensiero solo
                    mi logora, mi dilania.
                    Non sono più io.
                    Di sicuro ho sbagliato.
                    Ho dato troppo di me
                    ho messo anima, cuore
                    nelle parole, nelle idee
                    trasmesse come dono
                    ricevute come peso.
                    È deflagrante
                    sentirsi fuori posto
                    devasta l'idea sola
                    d'essere un'intrusa
                    nell'anima altrui.
                    Io non sono così.
                    Odio l'invadenza
                    l'intrusione forzata
                    non sono curiosa.
                    Il riserbo è sacro.
                    Sentirmi fuori posto
                    snatura l'anima mia
                    apre squarci devastanti
                    crea un'entità falsa.
                    Mi sento un lembo
                    di vita reale, vera
                    che non ha più pace.
                    Cinella Micciani
                    Composta martedì 13 febbraio 2018
                    Vota la poesia: Commenta