Scritta da: CINELLA MICCIANI

Ad un amico unico

Tutti nella vita
abbiamo amici.
C'è l'amico reale
conosciuto da sempre.
C'è quello occasionale
il festaiolo, il sincero
e quello che ti cerca
solo se tu gli servi.
Ci sono poi i virtuali,
amici d'ogni genere
per sfumature varie.
Alcuni emergono
si distinguono
e con il tempo
diventano "veri".
I miei amici speciali.
Conoscerne alcuni
è vincere al lotto.
La dea bendata
è stata generosa.
Me ne ha dato uno
non speciale, unico.
Espansivo, allegro,
gentile, rispettoso,
è cordiale sempre.
Ti riempie il cuore
con due parole care
ti strappa un sorriso
con la battuta giusta.
Ti racconta di sé,
problemi e gioie,
senza farli pesare.
Non è invadente
né supera i limiti
o si prende libertà.
È un tesoro.
Un alito di bene.
Un dono della vita.
Il nome non conta.
È un amico vero
unico tra tutti
speciale per me.
Cinella Micciani
Composta lunedì 13 agosto 2018
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Spina nel cuore

    Con una spina
    infissa nel cuore,
    nascondo il dolore
    asciugo il pianto
    ti mando un sorriso
    bello e radioso
    scelto solo per te.
    Prendilo al volo.
    È intriso di luce
    di pace, d'amore.
    Vorrei tanto
    stringerti forte,
    cullarti tra le braccia
    cantarti una nenia
    con infinito bene.
    Conosco le tue pene
    le paure assillanti
    i fantasmi illusori
    anche il rancore
    vano, effimero,
    che riversi ovunque
    per trovare sfogo.
    Lasciali andare.
    Sono ombre fittizie.
    Annebbiano l'anima
    offuscano la mente.
    Fanno di te un essere
    sofferente ed arido.
    Prendi il mio sorriso
    passalo sul tuo volto
    guardati con amore.
    Sentirai l'anima
    tornare leggera
    pronta a volare
    per cieli infiniti.
    Sarai un canto soave
    che s'alza verso il cielo.
    In quell'istante
    sparirà ogni angoscia.
    Quella spina infissa
    dal mio cuore libero
    per sempre uscirà.
    Cinella Micciani
    Composta lunedì 13 agosto 2018
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Parole in libertà

      Ogni volta
      che nasce una poesia
      esce dal cuore
      un canto d'amore.
      Le parole sono tante.
      Si muovono in libertà.
      Non devi studiarle,
      cercarle altisonanti.
      Vengono veloci
      s'accavallano
      s'azzuffano.
      A volte ridono felici
      ed irradiano il cuore.
      In certi momenti,
      colme di sofferenza,
      scorrono, rotolano
      piccole perle di rugiada
      e t'allagano l'anima.
      Non sono parole vere
      sono aneliti d'amore
      raggi di sole dorato
      acqua chiara nel deserto
      melodiosi canti
      di celestiale leggiadria.
      S'illuminano di luce
      piccole scintille di cielo
      coriandoli d'armonia
      intrisi di pazza felicità.
      Le parole sono tante.
      Si muovono in libertà.
      Mutano l'anima
      in una culla di sogni.
      Nasce una poesia
      se escono dal cuore
      dando vita così
      ad un canto d'amore.
      Cinella Micciani
      Composta lunedì 13 agosto 2018
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        Arriva la notte

        Quieta
        silenziosa
        arriva la notte.
        È un momento
        unico, speciale.
        Il buio intorno
        non fa paura.
        Cuore, anima
        brillano di luce.
        Vivo momenti
        di pace immensa
        di sogni nuovi
        di speranze vive.
        Sdraiata serena,
        immenso il letto,
        non sono sola.
        Chi ama davvero
        ha il cuore colmo
        di emozioni vive.
        Non ode il silenzio
        perché solo non è.
        Il cuore trabocca
        rompe gli argini
        straripa ovunque.
        La mente galoppa.
        Tutto prende vita.
        In un istante
        come in un film
        scorrono immagini
        tornano i ricordi.
        Il battito s'accelera
        brividi caldi, magici
        scuotono ogni fibra
        penetrano nelle vene.
        Sono un pensiero
        d'amore infinito
        che pulsa felice.
        Arriva la notte.
        Irradiata di luce,
        brillio iridescente,
        non sono sola mai.
        Cinella Micciani
        Composta lunedì 13 agosto 2018
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          Dentro me nulla

          Vuota ed arida
          pianta spoglia
          ramo secco
          sterile, nudo,
          oggi non sono io.
          Dentro me il nulla.
          Sfinita, depredata
          ferita, disillusa
          vuota nell'anima
          sono stanca dentro.
          Calpestata, offesa
          mi sento inutile
          incapace, sbagliata
          un'inetta da buttare.
          Se non credi in me
          non servo a niente.
          Tutto è risolvibile.
          Ogni ferita guarisce
          Un'ansia se ne va
          l'offesa si perdona.
          Tutto è sistemabile
          tranne la morte.
          Per te non è così.
          Ciò che t'angustia
          t'annienta, ti cambia
          e riversi il livore
          su chi non ha colpa.
          Provo a spiegarti
          non ascolti proprio
          o a modo tuo.
          Mi strappi l'anima
          senza accorgertene.
          Mi fermo e aspetto.
          So che passerà.
          Tornerà la luce.
          Rifiorirà la pianta.
          Io sarò di nuovo io.
          Le mie fragili ali
          ripartiranno agili
          per voli infiniti.
          Non ora, non subito
          Oggi non sono io...
          Dentro me il nulla.
          Cinella Micciani
          Composta lunedì 13 agosto 2018
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di