Scritta da: CINELLA MICCIANI

Dio lo voglia

Ho bisogno dentro
di parlare con te.
Devo capire la scelta
del tuo annullarti.
So che non parlerai.
Io ci avrò provato
e forse starò meglio.
Dimmi che essere è
chi si ciba del nulla
vive di pianto, silenzio.
S'alimenta di dolore
solitudine, rimpianti
tra lacrime e paura.
Parlami del male
che ti logora.
Da un essere vero
ci si aspetta altro.
Reazioni, slanci
aneliti di bontà.
Non avrò risposte.
Una cosa devo dirti
tu però ascoltami.
Guardati dentro.
Usa occhi di cuore.
Non ti riconoscerai.
Proverai un tale rifiuto
che il miracolo avverrà.
Dio lo voglia davvero.
Io lo chiedo per te
per la tua pace
per chi da te aspetta
solo gesti d'umanità.
L'imparare ad amarti
il vincere la fragilità
o almeno combatterla
ti ridonerà la vita.
Provaci e ci riuscirai.
Cinella Micciani
Composta mercoledì 15 agosto 2018
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Brillio eterno

    Ci sono notti
    splendenti, radiose
    profumate di magia.
    Ci sono giorni
    vuoti, inutili
    che scivolano via
    senza lasciare segni
    nell'anima inquieta.
    Io non amo il buio.
    Opprime, devasta.
    Mi sento un bimbo
    impaurito e solo.
    Eppure certe notti
    il mio cuore vola
    raggiunge la stella
    più fulgida e bella
    e l'anima s'irradia.
    Accanto a te
    non c è oscurità
    né solitudine
    o sofferenza.
    Sono scintilla
    palpitante atomo
    piccola lucciola
    nella notte fonda.
    Il cuore pulsa
    con frenesia insolita.
    Sono uno spicchio
    di luminescente cielo.
    Tienimi stretta a te.
    Serrami forte
    al centro del cuore.
    Non lasciarmi sola
    così l'anima mia
    radiosa e bella
    brillerà per l'eternità.
    Cinella Micciani
    Composta mercoledì 15 agosto 2018
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Infinita magia

      Nasciamo
      come la natura
      decide di crearci.
      Non lo scegliamo
      né decidiamo noi.
      Siamo tutti
      uguali e diversi
      per sesso, colore
      sembianze fisiche
      capacità intellettive.
      Non contano molto
      queste differenze.
      Ho sempre creduto
      che ognuno di noi
      vale per ciò che fa
      che sente dentro
      per come è davvero.
      Non conta apparire.
      L'apparenza illude.
      Sono determinanti
      gli slanci sinceri
      spontanei e veri
      i gesti genuini
      mai studiati, falsi.
      Un'anima candida
      dal cuore puro
      è canto d'amore
      respiro di luce
      anelito d'infinito.
      Sa volare alto
      sfiora cieli tersi.
      Mescola la voce
      a soavi cori angelici.
      L'apparenza attrae
      l'essenza vera
      è purezza, musica
      infinita magia.
      Cinella Micciani
      Composta mercoledì 15 agosto 2018
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        Alito d'amore

        Mi sento leggera
        come nuvola rosata.
        Chiudo gli occhi
        alzo il viso al cielo
        respiro profondo
        e spicco voli alati.
        Libera come libellula
        variopinta farfalla
        svolazzo serena
        nell'etere limpido
        tra spicchi di cielo
        e tramonti rossastri.
        Sorvolo il mare
        incantata dal gioco
        di onde increspate
        che s'infrangono
        su scogli sporgenti
        poi si rituffano
        spumeggianti
        nel blu argentato.
        Intorno si staglia
        maestoso il silenzio.
        Nel cuore pace
        sorrisi nell'anima
        tenere carezze
        intrise di brezza.
        Tutto è poesia
        musica divina.
        Mi lascio cullare
        dal canto del vento
        che m'avvolge
        m'abbraccia tenero.
        Sono alito d'amore
        riflesso nel brillio
        d'un lembo di cielo.
        Vivo la mia vita
        sospesa nell'etere
        con un cuore grande
        colmo di speranza.
        Cinella Micciani
        Composta mercoledì 15 agosto 2018
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          Il cuore sente

          Lo sento dentro.
          Il cuore non mente.
          Non è dubbio
          o vaga percezione
          È certezza assoluta.
          È finito un sogno
          coccolato, protetto
          difeso contro tutti.
          Ho lottato, sofferto
          sperato vanamente.
          E'svanito nel nulla.
          S'è sbriciolato
          polvere al vento
          ali spezzate
          pezzi di cuore
          come macerie.
          Ho lottato e perso.
          dando tutto di me.
          Anima, cuore
          forza, fragilità
          pazienza infinita.
          Scacciata con sdegno
          ho bussato, ribussato
          alle pareti del cuore
          per aiutare un'anima
          debole, indifesa
          capace solamente
          di autodistruggersi.
          I miei aneliti di bene
          si sono spenti
          nei suoi tramonti
          al crepuscolo di vita
          che si placa lento
          nel buio del nulla.
          S'è spento un sogno
          sacro solo per me.
          Cinella Micciani
          Composta mercoledì 15 agosto 2018
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di