Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Che ber sogno

L'amore che ber sogno,
quanno che te sveji la mattina
vorresti cantà.
Questi so li primi anni,
quanno che accanto a te
ce vedi un fiore bello, acerbo
e co le curve a posto.
Quanno che passa er tempo,
passano le stagioni,
na mattina te sveji
e te domanni: e mò questa chi è?
Sfatta, cadente pe niente curata,
nun me ricordo più che l'ho sposata.
Cari omini, guardateve allo specchio
puro voi,
dalla cintola in giù
nun val la pena
e sopra è tutto no sfascio.
De tutte le vostre velleità
è rimasto un sogno.
Anna De Santis
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Il primo bacio

    Ad un passo dalla tua bocca
    e già ti respiravo,
    ora mi tocca...
    le tue mani un brivido.
    Il primo bacio;
    e siamo ancora quì,
    complici dopo tanti anni,
    amici, amanti,
    con gli stessi pensieri,
    gli stessi desideri,
    ci basta guardare il cielo
    nella stessa direzione,
    per sapere che questa è la ragione.
    Non servono parole,
    la nostra è un intesa d'anime
    e buoni proponimenti,
    siamo sole, aria acqua,
    necessità impellenti
    dei nostri cuori.
    Proibito amore, che senza far male
    ha unito due persone smarrite,
    non abbiam fatto rumore,
    ma unito le nostre vite,
    un grande amore discreto
    eppur profondo,
    non distratto dal mondo
    e dalle cose.
    Uintesa di corpi ed umori
    di profumi e colori,
    un connubio perfetto,
    fatto di rispetto.
    Anna De Santis
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Amore

      L'amore non ha barriere,
      né muri invalicabili
      ma cuori inseparabili.
      L'amore è conteso, offeso, preteso,
      proibito, sognato e finito.
      L'amore nasce nel seno e nel cuore,
      cresce, cullato, cantato, allattato.
      L'amore è perverso e malato,
      amore e paura, di un giorno,
      amore e lussuria,
      amore sublimato, amato, ritrovato
      lasciato, tornato e perduto,
      amore amaro, dolce e profumato,
      amore atteso, desiderato
      trascurato, amore abbandonato...
      Amore sempre e comunque dato.
      Anna De Santis
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Perché Signore

        Perché Signore chiedi il dolore,
        forse a chi può sopportarlo,
        ci vuoi eroi nel cuore,
        ma siamo umani, con la nostra disperazione,
        non puoi continuamente metterci alla prova,
        qual è la tua soddisfazione?
        Ci prometti una vita tranquilla,
        al di là del mondo,
        ma se in terra già fede vacilla,
        cosa poi ci dobbiamo aspettare.
        Sotto questo cielo di stelle,
        stiamo a guardare,
        a volte cerchiamo te, sempre lo stesso,
        che difenderai noi tutti
        ce lo hai promesso,
        ma in terra chi hai messo a nostra difesa,
        tra fede e amore non c'è più intesa,
        non siamo eroi
        ma ricorda quel che hai detto...
        perché ci fai soffrire, siamo figli tuoi.
        Anna De Santis
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          La scala

          A due passi da te
          solo pochi gradini ma di freddo marmo
          ogni volta frenavano la voglia.
          Cominciavo a salire e poi i ripensamenti
          mi avevi detto aspetto
          quando tu vorrai, senza forzature
          e metterai da parte le paure.
          Mi fermo a pensare seduta sulla scala
          quel salire mi mette ansia e poi
          Il cuore batte e il desiderio cresce
          lontani e così vicini.
          Proverò a salire trattenendo il fiato
          ogni passo tremo, il primo appuntamento
          questa paura di lasciarmi andare
          mi dà il tormento
          ma la voglia è tanta
          ed arrivo a te...
          Suono alla tua porta, ma la mano trema
          solo i tuoi occhi nei miei,
          il tuo viso...
          Oltre quella porta... il paradiso.
          Anna De Santis
          Composta nel 2009
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Anna De Santis

            Troppo tardi

            Ti pentirai
            delle parole non dette
            del tempo che non potevi perdere
            di quella rosa che non mi hai mai portato
            di quel bacio mai dato
            di una carezza
            che ti sembrava inutile...
            Tanto io ero lì, come un soprammobile
            tra le cose preziose che non si toccano
            sempre ad aspettarti
            pendevo da ogni tuo respiro
            senza un grazie amore...
            Eppure in ogni modo ho cercato di farti capire
            la mia solitudine.
            Non bastava l'amore dei nostri figli
            il tempo che correva
            e io volevo te, una parola un approvazione.
            Ora mio malgrado ho imparato a vivere
            da sola
            e non lo puoi sopportare
            ora sei tu che mi chiedi aiuto
            ma ho dovuto ripartire da me
            e far finta di non averti conosciuto
            eppure bastava solo un attimo
            tu l'hai perduto...
            Anna De Santis
            Composta nel 2009
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Anna De Santis

              Distruggerti ancora

              Ancora in gola
              torna sempre quello che ho distrutto
              vivo la mia rabbia, senza via d'uscita
              vorrei tirarti fuori dalla testa
              e dai pensieri
              ma non riesco ancora, sembra ieri
              ed ho un fuoco dentro che brucia e mi divora.
              Meno male che qui di fronte al mare
              riesco a calmare questo cuore
              Il battito si ferma per un attimo
              e poi riprende col movimento delle onde
              riesco solo a sentire la sua voce
              quando l'acqua si frange sulle sponde.
              Distratta, solo per un momento
              ma mi ritorni più forte dentro
              quando finirà questo tormento
              avrò la forza di buttarti a mare
              affogarti subito, senza salvarti...
              con le parole è semplice
              ma è difficile farlo
              ho scritto sulla sabbia il tuo nome
              che nella mia mente è un tarlo
              più volte ripetuto e poi cancellato
              dov'è che ho sbagliato...
              Anna De Santis
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Anna De Santis

                Dormi

                Nei tuoi respiri
                tra le ciglia chiuse
                le tue labbra
                ed i tuoi capelli.
                Tutta la notte mio
                ora dormi
                ti accarezzo senza toccarti
                ho voglia o no... di svegliarti
                guardo le tue mani
                come fossi un pianista
                hai saputo fare di me
                musica e poesia
                resterò aspettando
                l'ennesima bugia
                quando da me, te ne andrai via.
                Anna De Santis
                Composta nel gennaio 2010
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Anna De Santis

                  Mio

                  Mio..

                  Il cuore a pezzi, gronda lacrime e sangue
                  quando non ci sei, manchi alle mie mani, vuoto intorno
                  le parole strozzate
                  ti cerco e respiro il tuo profumo
                  i ricordi si affollano nella mia testa
                  vorrei essere dove tu ora sei
                  la  rabbia di non poterti vedere cresce, con la voglia di te.
                  Non c’è  più niente oltre questa nebbia
                  gli occhi lucidi, questa gelosia mi uccide
                  Mio..
                  ti  voglio ancora
                  Il mio corpo aspetta e s’irrora  come rugiada a primavera
                  e ad ogni goccia cresce il desiderio.
                  Mio…
                  Quando il sole sorge, un alba ancora
                  ed il vento accarezza il tuo viso
                  ti sarò accanto, non andare via
                  ti respirerò, coprirò tutta  la tua pelle con baci ardenti
                  mio sarai  e lo sai, di nessuna mai.
                  Anna De Santis
                  Composta nel 2009
                  Vota la poesia: Commenta