Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie anonime migliori


Scritta da: Lucio Dusso
in Poesie (Poesie anonime)

Se...

Se sei stanco di tutto e di tutti,
se ti senti tradito e deluso,
se sei solo perché non trovi un amico...

se la malattia ti ha stroncato ogni sogno,
se il tuo vivere sa solo di morte,
se non sai più donare un sorriso...

se Dio non l'hai mai incontrato,
se Dio ti ha soltanto deluso,
se Dio per te ha il sapore di inganno...

se non sai più sopportare te stesso,
se nulla riesci a donare alle persone che ami,
se vuoi ritrovare la gioia di vivere...

un pensiero può diventare luce quando ti trovi al buio,
un pensiero può diventare sollievo quando ti senti stanco,
un pensiero può diventare carezza quando non trovi aiuto nella persona che speravi ti amasse
In un pensiero può nascondersi anche Dio che ti vuole offrire la forza per poter vivere, che ti sa infondere coraggio per poter amare.
Vota la poesia: Commenta
    in Poesie (Poesie anonime)

    Mia madre

    Ricordo quel giorno in cui sono partito,
    solo adesso ho capito che là ti ho perduto.
    Conto i giorni che ho passato senza di te
    in questo paese che adesso vedo triste come me,
    ti ho lasciato piangendo seduta in una sedia
    senza pensare che stavo andando in una gabbia,
    il tempo è passato senza pensare
    che mi sarebbe piaciuto vederti invecchiare.
    In questo passato avrei voluto starti più vicino
    per farmi abbracciare, baciare, e tenerti la mano,
    le stesse mani che quando ero bambino
    dal freddo mi coprivano, e dalle malattie mi curavano.
    Non esistono parole per raccontare la lontananza
    di una mamma che vive con la stessa speranza.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Assia & Niki
      in Poesie (Poesie anonime)

      All'improvviso...

      All'improvviso mi regali un sorriso,
      un tenero bacio e un caloroso abbraccio.
      Sono confusa credevo mi avessi dimenticata.
      Sei ritornato da me e non voglio sapere perché.
      Mi basta averti qui,
      stringerti fra le mie braccia,
      accoglierti dentro di me,
      fondere il mio corpo col tuo,
      in un interminabile abbraccio
      che profuma di un affetto sincero,
      che profuma di amore vero.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz
        in Poesie (Poesie anonime)

        Due amici

        Una storia racconta di due amici
        che camminavano nel deserto. In un momento
        del viaggio i due cominciarono a discutere,
        ed un amico diede uno schiaffo all'altro...
        questi addolorato, ma senza dire nulla,
        scrisse nella sabbia:

        il mio migliore amico oggi mi ha dato uno schiaffo.

        continuarono a camminare, finché trovarono un'oasi,
        dove decisero di fare un bagno.
        L'amico che era stato schiaffeggiato rischiò di affogare,
        ma il suo amico lo salvò. Dopo che si fu ripreso,
        scrisse su una pietra:

        il mio migliore amico oggi mi ha salvato la vita.

        L'amico che aveva dato lo schiaffo
        e aveva salvato il suo migliore amico domandò:

        "quando ti ho ferito hai scritto nella sabbia,
        e adesso lo fai su una pietra. perché? "

        l'altro amico rispose:

        "quando qualcuno ci ferisce dobbiamo scriverlo nella sabbia,
        dove i venti del perdono possano cancellarlo.
        ma quando qualcuno fa qualcosa di buono per noi,
        dobbiamo inciderlo nella pietra,
        dove nessun vento possa cancellarlo."

        Impara a scrivere le tue ferite nella sabbia e ad incidere nella pietra le tue gioie.
        Vota la poesia: Commenta
          in Poesie (Poesie anonime)

          Solo amica

          Mi perdo ad osservare la vastità del firmamento,
          ad ogni stella è dedicato dell'amore un giuramento.
          Allora guardo e cerco la più bella e luminosa,
          abbasso gli occhi ed il mio sguardo, sul tuo dolce viso si posa.
          Ecco la mia stella, non è lassù che io devo guardare,
          ma il tuo viso e i tuoi occhi per cominciare a sognare.
          Sognare di un amore da troppo tempo evitato,
          che con il tuo sorriso mi hai riportato.
          Ma solo un sogno è ciò che stò inseguendo,
          me ne rendo conto e piano mi stò rassegnando.
          Per il momento preferisco che tu rimanga tale,
          la crudele realtà lo sò, mi farebbe davvero troppo male.
          Ma tu, che hai saputo rubare tutto il mio cuore,
          non saprai mai, quanto bello e immenso è per tè il mio amore...
          Composta giovedì 5 maggio 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Buisnessman
            in Poesie (Poesie anonime)

            Il trionfo della viltà

            Che l'amore trionfi sussurrò colui
            che era definito il vile,
            colui che per le sue colpe era stato trafitto da qualsiasi verbo
            che le persone erano un grado
            di proferire in base a una sola campana suonante.
            Da uomo schernito,
            lui si alzò, guardo tutti e disse:
            "che il mondo non mi abbia donato la perfezione io lo so,
            ma mi ha donato la capacità di capire il mio errore e trasformalo
            nel mio vantaggio più grande.
            Chi parla è colei che l'amore non sa cos è e lo usa per dare
            più corpo alla sua vita priva di evento,
            al suo spirito privo di sogni.
            Che l'amore trionfi,
            ma per chi lo usa per sentirsi meno solo
            sia il più grande dolore della sua vita"
            questo è l'uomo vile,
            che in un battito d'ali e uno sguardo rivolto al cielo,
            cancella il suo passato e rivive nel sorriso di quelle persone
            per cui lui è il valore non ciò che rappresenta.
            Vota la poesia: Commenta