Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Salvatore Coppola

Nato a Agrigento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Salvatore Coppola

Ho perso

Bevo l'amore in un calice d'oro
l'essenza di un cuore trafitto dal tempo
mi duole il ricordo di un truce pensiero
l'incanto dissolto dal gelido vento.
La notte faziosa, confonde la mente
sconfigge la tregua nell'anima il pianto
ho perso in amore, ne prendo coscienza,
tra luci e bagliori del giorno nascente.
Salvatore Coppola
Composta mercoledì 24 novembre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Salvatore Coppola

    Lacrime al vento

    Se potessi dare vita
    ai miei pensieri, forse,
    al di là del mio orgoglio
    qualcuno capirebbe?.
    Se potessi dare luce
    alle mie speranze,
    ed aprire una strada
    alla mia voglia di vivere,
    qualcuno verrebbe in mio aiuto?
    E se invece di soffrire
    spargendo lacrime al vento
    calpestando i desideri del cuore,
    il cuore ricomporrerà i suoi cocci?
    Se dalla mia bocca
    uscissero parole vere,
    sentite, in armonia ai pensieri,
    allora le vie del cielo
    traccerebbero la mia strada?.
    A queste domande
    non so dare una risposta.
    Ma posso affermare
    con cosciente certezza,
    che sono stanco di una vita sbagliata.
    Salvatore Coppola
    Composta giovedì 10 marzo 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Salvatore Coppola

      Lo specchio della verità

      Non credere di essere unico;
      e non dire mai, io sono indispensabile,
      ancor meno puoi pensare alla perfezione,
      lascia chiusa la finestra e rifletti.
      Se pensi all'assolutezza del tuo Io,
      siediti. Annulla la classificazione delle tue idee,
      rilassati. Scomponi la tua presunzione.
      E quando avrai raggiunto la pace dei sensi,
      riapri la finestra. Guardati intorno.
      Chiedi perdono al Mondo e a chi ti è vicino.
      La modestia è lo specchio della verità!
      Salvatore Coppola
      Composta giovedì 17 marzo 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Salvatore Coppola

        L'altro senso della vita

        Non varcare la soglia del vicino.
        Non desiderare la felicità di un amico.
        Non spezzare l'armonia di un altro.
        Non invidiare il giardino a te confinante,
        perché esso e pieno di fiori.
        Qualcuno c'ha messo tutto il suo amore
        e le sue giuste speranze.
        Estirpa dai tuoi pensieri l'erba cattiva.
        Prova anche tu ad amare,
        rispetta ciò che non ti appartiene.
        Fai dell'amore il tuo senso di vita.
        Metti da parte i pensieri peccaminosi.
        Apri il tuo cuore. Provaci! Sarai felice.
        Salvatore Coppola
        Composta venerdì 8 aprile 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Salvatore Coppola

          Mia Signora

          Al sol nascente
          vidi luce d'oro
          valor m'hai dato
          dolce mia signora.
          Lo sguardo fiero
          su me, posasti amore.
          sicuro corpo
          rinato sano core.
          Io mi inchino
          da umil servitore
          venni teco
          si forte cavaliere.
          Su spalla mia poggiasti
          la tua spada
          e feudo a me donato
          difender con onor
          Loggia io possa.
          Salvatore Coppola
          Composta venerdì 8 aprile 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Salvatore Coppola

            Basta sapere

            Basterà saper amare
            in silenzio aprire piano,
            le finestre del mio cuore
            e nel cuore viaggiare.
            E forse tutto il bene
            o forse tutto il male
            o il nulla ad venire
            che mi fanno disperare.
            Sono niente e sono tutto
            tornerò ad esser niente
            non mi resta che aspettare
            sarò niente o dolorante
            Basterà saper amare
            forse meglio buio al cuore
            basterà saper volare
            basterà saper morire.
            Salvatore Coppola
            Composta sabato 9 aprile 2011
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Salvatore Coppola

              Anima fragile

              Anima fragile
              anima nobile
              raggio di sole
              storia di vita.
              Occhi fantastici
              labbra di seta
              primula magica
              cuore incantato.
              Ali spiegate
              volo leggero
              rose incantate
              virtù di pensiero.
              Dolce la notte
              quando si ama
              musica d'arpe
              immensa poesia.
              Anima timida
              anima dolce
              il chiaror di luna
              diamante d'amore.
              Salvatore Coppola
              Composta sabato 21 maggio 2011
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Salvatore Coppola

                *SONO LIBERO*

                Sono piccoli frammenti di verità,
                chiodi conficcati nella schiena
                carezze piene di menzogne,
                sguardi che hanno celato insidie.

                Ma io sono un uomo libero.
                Libero come gli uccelli in volo
                come gli oceani immensi,
                libero dalla schiavitù d'amore.

                E sarò sempre libero.
                Libero di camminare, di correre,
                di ridere di gridare, libero di vivere,
                libero di toccare l'aria che respiro.

                Libero di attraversare i fiumi,
                di raccogliere fiori nei boschi.
                Libero di dormire, di sognare,
                di correre a piedi nudi sulla sabbia rovente.

                Perché io sono libero.
                Perché io, sono nato libero.
                Come liberi sono; il sole la luna,
                le stelle, il cielo. Ecco. Io sono un uomo libero!
                Salvatore Coppola
                Composta lunedì 13 giugno 2011
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Salvatore Coppola

                  Un Sogno d'amore

                  Per lei ero l'amore,
                  ma anche un amico,
                  un fratello, una sorella,
                  il papà, la mamma;
                  ero tutto per lei.
                  Per me era la vita,
                  non un fratello,
                  non una sorella,
                  non i suoi genitori;
                  per me era l'amore,
                  il vero...
                  l'unico grande amore.
                  Per alcuni, ero un poeta,
                  uno scrittore,
                  che pur di pubblicare
                  ragionava con la mente
                  e non con l'anima,
                  e non con il cuore.
                  Per altri ero un pittore,
                  che sapeva pensare,
                  che sapeva toccare,
                  che sapeva disegnare
                  tutto quello che vedeva.
                  Figure, paesaggi, oggetti vari,
                  a volte anche il cielo, il mare.
                  Ma non ero un pittore.
                  Io ero un poeta,
                  che sapeva parlare con le stelle,
                  con la luna, con le montagne,
                  un poeta...
                  che sapeva scrivere nel mare,
                  nel cielo, con i raggi di sole.
                  Un poeta che sapeva raccontare
                  le sue emozioni, le sue sofferenze,
                  un poeta che affidava...
                  le sue lacrime alle nuvole.
                  Anche per lei ero un poeta,
                  o forse ero la vita, il respiro,
                  i palpiti del suo cuore, il desiderio;
                  per lei ero, è sarò per sempre
                  un'indimenticabile sogno d'amore.
                  Salvatore Coppola
                  Composta giovedì 13 ottobre 2011
                  Vota la poesia: Commenta