Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Franco Mastroianni

Artigiano, nato martedì 2 dicembre 1958 a Valenza Po (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Franco Mastroianni

Tra le tende

Giocando a nascondino
tra gli spigoli del muro
e
la ringhiera del ristretto
terrazzino

ingenuo incuriosito
da sembrar quasi un bambino

ma
spavaldo prepotente
ed
allo stesso tempo
invadente

il vento continuava a giocare
con le tende
e
ad ogni soffio faceva entrare luce
nella stanza
aggrovigliandole
con cura
della porta alla maniglia.

Per
ammirare
te

mia dolce meraviglia.
Franco Mastroianni
Composta martedì 13 aprile 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Franco Mastroianni

    Il luccìchio dei pesci

    Mi lascio accarezzare
    dalla pioggia
    e
    amo
    lasciarmi
    respirar dal vento
    immaginandomi
    dentro di lui
    per
    un momento

    mi
    perdo
    nel magico danzare
    della fiamme
    e
    nel
    silenzio caldo delle braci.

    Amo sostare
    sulle pietre del torrente
    e
    catturare
    il
    luccìchio dei pesci
    o
    il
    protendersi dei rami
    verso l'acqua
    e
    immaginare
    che
    la pianta
    la
    voglia ringraziar
    con
    i
    suoi baci.

    Mi piace camminare
    scalzo sulla terra
    e
    sorrido
    ripensando
    a
    chi
    vedendomi
    diceva
    o
    dice ancora
    tu sei matto.

    Ma in fondo
    cosa c'è
    di
    più naturale
    di
    questo magico
    contatto.
    Franco Mastroianni
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Franco Mastroianni
      Mentre il giorno
      si ritira
      e
      poi
      scompare

      perché non ha più
      parole

      quando sento quella voglia
      di
      lasciare
      qui il mio corpo
      e
      con la mente camminare

      non importa se ho le calze
      se
      cammino a piedi nudi
      o
      se indosso quelle scarpe con i buchi

      quelle vecchie scarpe rotte.

      Quando afferro la maniglia
      e
      di colpo si spalanca
      il
      portone della notte.

      Quando attratto dal silenzio
      io mi perdo
      nella sua dolce magia
      e
      non vorrei
      più
      andare via.
      Franco Mastroianni
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Franco Mastroianni
        La mia sete
        sei tu
        sei miraggio d'amore

        per un attimo solo
        ti bevo
        mi bevi

        poi distanze
        dolore.

        La mia fame sei tu
        l'acquolina
        nel
        primo pensiero

        ti
        mangio
        mi mangi

        ma non siamo mai sazi
        davvero.

        Il mio tempo d'amare
        sei tu
        questo tempo
        che stordisce il cuore

        ti amo
        mi ami

        ma una parte di noi
        deve andare.

        La mia vita
        sei tu
        sei risveglio di pura emozione
        siamo noi
        siamo qui

        oltre ogni
        ragione.
        Franco Mastroianni
        Vota la poesia: Commenta