Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Daniela Cesta

Addio

Addio monti impervi
sentieri scoscesi
boschi umbratili,
incanti di attimi che fuggono
spirito magico di rocce armoniose,
lento andare del tempo,
alberi di maestose querce,
prati verdi e morbidi,
io vi dico addio,
per il resto della vita
voi apparterrete a me,
per il resto della vita
io vi ricorderò.
guarderò nel profondo universo,
e voi sarete la,
nel mio cuore e nella mia anima.
Daniela Cesta
Composta sabato 29 settembre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    La scala

    Sto salendo una scala,
    alta e lunga,
    ci sono piante
    fiori e radici,
    porta me in alto
    è faticosa ma dignitosa,
    ho sempre creduto
    in questa scala...
    vedo le stelle da quaggiù,
    costellazioni che risplendono,
    ascolto brezze notturne
    che scintillano per
    l'intero universo!
    i miei scritti e le mie poesie
    arrivano prima di me,
    io non lo so cosa
    c'è in cima a questa scala,
    la sto salendo con ansia,
    qualunque cosa c'è lassù
    io non mi lamento di nulla,
    sto vivendo.
    Daniela Cesta
    Composta venerdì 21 settembre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      Segnali d'amore

      i segni sono scritti nel cielo
      hanno detto gli alberi
      cantato anche dagli uccelli
      L'amore ha trovato la sua strada
      per il mio cuore. prima del giorno
      sarebbe l'alba ed era proprio
      come la stessa di quella precedente.
      senza fare nessuna attenzione
      ai canti degli uccelli
      le nuvole sopra non avevano
      un bel disegno le foglie che cadono
      sono solo pensieri di rastrellamento e
      la loro bellezza nessuno vedeva.
      dato che il mio amore mi ha trovato
      tutte le albe sono speciali
      le nuvole tutto ad un tratto
      mi ricordano soffici cuscini in cielo
      le foglie che cadono all'improvviso
      hanno colori bellissimi dipinti dalla natura
      il canto degli uccelli è
      dolce come non mai,
      l'erba è più verde di sempre,
      tutto merito dell'amore trovato,
      Ora dico grazie a Dio
      per questo dono d 'amore.
      Daniela Cesta
      Composta sabato 22 settembre 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        Sogno di fine estate

        nell'aria della notte l'orologio
        ha detto a me che
        era mattina presto
        ho sognato di un volo
        non in un aereo
        ma come un uccello migratore
        nel suo habitat naturale.
        Abbassai lo sguardo e
        vidi i fiumi e i laghi dove ho saziato
        la mia sete.
        poi sono volato in alto
        attraverso le montagne che amo,
        nei colori dell'autunno che
        adornano gli alberi
        ho continuato a volare
        e ho incontrato le rive
        di sabbia bianca e
        le spiagge splendenti,
        e il blu dell'oceano con
        la mia nuova casa
        lontano con il mio amore,
        le mie ali e il mio cuore battere
        più forte con ogni miglio che passavo.
        poi ho visto le bianche scogliere
        che avrebbero ispirato la mia
        nuova fase della vita.
        come si avvicinarono ho visto
        la terra come del latte e miele.
        qui voglio trovare il mio amore e
        di fare un nido per noi
        di godere la nostra nuova casa
        ma
        è suonato l'allarme di una sveglia
        tempo di risvegliarsi e
        salutare il sole...
        ma il mio sogno resta
        nel mio cuore come
        il mio amore!
        Daniela Cesta
        Composta martedì 4 settembre 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta
          cosa può dire a noi
          l'aria di settembre
          l'umore autunnale è nell'aria,
          sta per cambiare stagione
          una stagione in cui
          il nostro amore è
          come il frutto maturo sugli alberi
          le bacche nella macchia e
          le uve in vigna.
          abbiamo piantato i semi
          ed ora è il momento di
          raccogliere i frutti
          del nostro amore
          insieme.
          Daniela Cesta
          Composta lunedì 3 settembre 2012
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Daniela Cesta

            Piccola chiesa

            Mi siedo qui
            nel sole del mattino
            in questa Sabath
            suonare le campane
            nelle piccole chiese
            per chiamare i fedeli a
            cantare le sue lodi.
            in un tempo di chiese mega
            Servizi internet
            e telecamere ovunque
            vedo la tecnologia pedaggio
            è dato a queste vecchie
            case piccole di dio.
            il glamour e sfarzo non ci sono,
            ma le loro preghiere e canti di lode,
            come anello vero
            come le campane che
            si odono in tutto il quartiere.
            l'amore di Dio è presente.
            Daniela Cesta
            Composta domenica 26 agosto 2012
            Vota la poesia: Commenta