Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Daniela Cesta

Cosa è un bacio?

Cosa è un bacio?
l'incontro di due cuori,
oppure l'incontro di labbra,
è l'inizio della passione,
è il corpo che cerca un altro corpo,
il sangue che bolle nelle vene,
cielo e terra che si toccano!
sapore
calore
sentimento
eccitazione
l'universo scintilla
nel vedere un bacio,
volare insieme
nella bellezza del creato.
Daniela Cesta
Composta mercoledì 11 luglio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    Noi e l'universo

    Le stelle danzano tra le galassie!
    nel silenzio dell'immenso vuoto,
    la terra è il gioiello dell'universo,
    noi siamo qui, nel mistero di Dio.
    Egli è la luce,
    la mente,
    il cuore,
    ha creato l'intero universo
    per collocare la terra e l'uomo,
    non è un caso,
    è stato un volere,
    il suo.
    Egli sta guidando noi
    verso l'eternità,
    tutto galleggia nel suo amore,
    un amore no compreso,
    no capito
    un amore no ricambiato
    dall'essere umano.
    but Dio è qui in questo vuoto
    e la sua luce guida noi!
    i suoi angeli sono sulla terra,
    al nostro servizio,
    come gli alberi,
    le piante,
    i frutti,
    gli animali,
    tutto è stato creato
    per servire l'uomo.
    Tutto è amore.
    Daniela Cesta
    Composta venerdì 6 luglio 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      La pioggia

      Fatti accarezzare dalla pioggia,
      possa il tuo corpo godere di lei,
      sentire le gocce di acqua
      che scivolano su di te,
      sono i piccoli baci del cielo,
      chiudi gli occhi e
      guarda in alto con la mente,
      godere della propria libertà,
      cammina a piedi nudi,
      tocca la terra,
      è così morbida!
      Non farti opprimere il cuore
      da una mano di ghiaccio!
      Daniela Cesta
      Composta mercoledì 27 giugno 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        la notte

        Magica è la notte,
        ma ancora piu magica è
        la nostra anima,
        nel buio diventiamo piccoli,
        abbiamo paura con i nostri pensieri,
        angoscie e tristezze,
        la notte, oscura anche noi,
        ma il cielo stellato è sopra di noi,
        e la luna con la sua luce,
        dice che Iddio
        guarda noi anche di notte.
        La notte eterna non c'è,
        la luce raggiungerà noi, sempre
        Daniela Cesta
        Composta mercoledì 27 giugno 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta

          Quando nessuno...

          Quando nessuno capisce voi,
          il mondo sembra crollare
          davanti agli occhi,
          e i lucciconi di lacrime,
          brillano come stelle nel cielo,
          e tu senti che sei solo,
          e un qualcosa di pesante
          e opprimente, grava sul tuo cuore,
          e pensi dove tu abbia sbagliato...
          and cerchi di parlare ma
          nessuno capire voi,
          e allora corri... corri...
          corri nel vento, sotto il sole,
          corri tra l'erba, tra i spini,
          raggiungi il bosco e abbraccia
          la tua quercia.
          Lui capirà voi.
          Daniela Cesta
          Composta giovedì 27 giugno 2013
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Daniela Cesta

            Non posso cambiare

            Non posso cambiare,
            nessuno può tagliare le mie ali,
            io vivo tra il cielo e la terra,
            nella brezza del vento,
            nella goccia di rugiada,
            nella nube oscura,
            carica di pioggia,
            nel raggio di sole
            che penetra tra le foglie,
            nel rosso tramonto silenzioso,
            sulle ali di un falco,
            nell'occhio dell'aquila,
            nell'onda spumosa del mare,
            nel mormorio di un ruscello,
            io vivo nella mente,
            nello spirito,
            nel cuore,
            e nella solitudine.
            Daniela Cesta
            Composta mercoledì 27 giugno 2012
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Daniela Cesta

              La mia mano

              La mia mano sente,
              nell'ombra della notte,
              nel tremore del freddo,
              sotto il sole cocente,
              nell'anima ansante,
              chi sei tu che
              stringi la mia mano?
              io sento il tuo calore
              io sento la tua dolcezza,
              io sento il tuo amore,
              la tua mano evanescente
              stringe me,
              con forza,
              mentre tra le lacrime,
              io mi aggrappo
              a quella mano.
              Daniela Cesta
              Composta mercoledì 27 giugno 2012
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Daniela Cesta
                Le spighe di grano
                sono dorate, mentre le formiche
                lavorano intensamente,
                le cicale e i grilli sembrano
                come impazziti,
                non smettono mai di cantare!
                È la troppa felicità,
                l'estate è esplosa!
                Il caldo opprimente è
                il cielo di un azzurro intenso,
                sgombro da nubi,
                il sole è padrone indiscusso,
                i suoi raggi potenti,
                arrivano sulla terra
                e sulla mia pelle,
                con amore infinito.
                Tutti sonnecchiano in casa,
                nella frescura e nel silenzio,
                gli antichi vicoli di questo
                antico paese sono assolati
                e silenziosamente eterei,
                solo le ombre del passato
                sono qui ad osservare!
                Ed ecco la notte...
                la frescura di montagna
                abbraccia tutti,
                le strade piene,
                chi passeggia
                chi parla e pettegola,
                chi mangia gelati,
                tutti sfoggiano abbronzature e
                abiti scollati...
                bambini che corrono e giocano,
                ragazzi che ballano e flirtano,
                turisti che si divertono e rilassano,
                tutti andranno a dormire
                verso le due di notte,
                in questo mio paese d'estate,
                si vive di notte, i bambini
                devono restare svegli,
                abituati da piccoli,
                mentre il firmamento stellato
                che mozza il fiato,
                osserva tutti noi dall'alto!
                Daniela Cesta
                Composta venerdì 22 giugno 2012
                Vota la poesia: Commenta