Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: CINELLA MICCIANI

Il silenzio di te

A volte penso
che sia sogno
o meglio incubo.
Ti sento così vicino
che potrei sfiorarti.
Allungo la mano
ma non ti trovo.
Mi sento appesa
a un filo sottile
pronto a spezzarsi.
Trascorro la vita
ad osservare l'alba
e vivo un tramonto.
I miei pensieri,
come onde
fluttuanti,
s'infrangono
su scogli,
ostacolo
al mio volare.
Alzo lo sguardo
e ti cerco ansiosa.
Tendo le mani
afferro il vento,
folate dispettose
che rotolano
e scappano via
per perdersi
sulla battigia.
Il silenzio di te
mi scava dentro
lascia solchi
nell'anima anelante
ed io mi perdo
in un abbraccio
colmo di lacrime.
Cinella Micciani
Composta lunedì 26 giugno 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Pace e amore

    Ci sono giorni di festa
    che di festa non sono.
    Senti parlare d'amore
    cori d'angeli cantano
    intorno solo inni di pace.
    È festa per tutti coloro
    che hanno nel cuore
    amore e serenità.
    Oggi è festa grande.
    Ogni cuore dovrebbe
    poter amare, gioire,
    cantare al suono gioioso
    di mille campane in festa.
    Non è così, se dentro
    in fondo all'anima
    la pena, la sofferenza
    ti annientano, aprono
    squarci di buio tetro.
    Non è festa per chi soffre
    per chi che non ha cibo,
    per chi sta male, si dispera.
    Non c'è aria di festa
    per chi subisce violenze,
    per chi ha solo lacrime
    da offrire e niente altro.
    Ci sono giorni di festa
    che di festa non sono.
    Spendiamo parole a fiume
    per parlare di amore
    di fratellanza, di bene,
    ma sono propositi,
    speranze, bei progetti
    per lo più inattuati
    o così sporadici
    da risultare goccia d'acqua
    in un deserto riarso.
    La festa la vivi, la senti
    se il cuore è leggero
    e l'anima canta.
    Possa il Signore donare
    un giorno di festa
    a chi non sa cosa sia.
    Cinella Micciani
    Composta lunedì 26 giugno 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Perdonami

      Perdonami,
      amore mio.
      Ti vorrei forte,
      forgiato
      sull'acciaio.
      Granitico fuori,
      dolcissimo
      come sei
      dentro di te.
      Porti un peso
      che ti piega,
      ti logora.
      Non parli.
      Non ti lamenti.
      Mi osservi.
      Mi scruti dentro.
      Cerchi solo
      di proteggermi,
      di alleviare pene,
      asciugare lacrime,
      riaccendere
      sorrisi spenti.
      Sensibile
      oltre misura,
      incassi i colpi
      e non ti spezzi
      ma soffri e taci.
      Perdonami,
      amore mio.
      Ho cercato in te
      rifugio dal dolore
      e m'hai sorretta.
      Sei per me
      un diamante grezzo.
      Risplendi
      di luce propria.
      Sei la mia rugiada,
      nettare e ambrosia
      dell'anima mia.
      Io ce la farò
      e lo farò per te.
      Sei il respiro
      della mia vita.
      Cinella Micciani
      Composta lunedì 26 giugno 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        Orme di me

        Ogni giorno lascio
        tracce di me
        sul cammino
        della Vita.
        Sono orme
        echi di vita,
        respiri condivisi,
        squarci di luce,
        silenzi teneri
        colmi di parole.
        Un ricordo,
        cullato nell'anima,
        offerto come dono
        a chi ha perso
        ogni barlume
        di speranza vera.
        Semino attenta
        piccoli solchi
        di cielo azzurro.
        Trasmetto il calore
        d'un mare cristallino
        cullante e tenero.
        Divido gioie
        dolori amari
        illusioni andate
        sogni caldi e vivi.
        Non giudico mai.
        Ascolto silenzi
        faccio tesoro
        d'ogni essenza
        che parli al cuore.
        Come goccia
        di fresca rugiada,
        disseto petali
        di fiori in boccio.
        Sono mille istanti
        d'infinita magia.
        Orme di me.
        Albe di Vita
        per un immenso
        vitale bisogno
        di condividere
        aneliti d'amore.
        Cinella Micciani
        Composta lunedì 26 giugno 2017
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          Cuore mio

          Ho solo una ricchezza
          di valore immenso.
          Un cuore grande
          che sa amare, gioire
          disperarsi, soffrire,
          sempre pronto però,
          ad aprirsi a ventaglio
          per accogliere
          sofferenze altrui,
          momenti difficili,
          sfoghi dolorosi
          di chi crede in me
          e cerca rifugio
          nella mia anima.
          Non è un gran merito,
          né me ne vanto.
          Sono fatta così
          e mi piace esserlo.
          La persona arida,
          priva d'umanità,
          di buoni sentimenti,
          è egoista, gretta,
          vive per se stessa,
          non si cura d'altri.
          A me fa solo pena.
          La penso dedita
          solo a star bene,
          avara di slanci
          incapace d'empatia.
          Un essere inidoneo
          ad aprirsi all'altro
          incurante di tutti
          se non di se stesso.
          Il mio cuore è un dono
          di valore immenso.
          La mia sola ricchezza.
          Cinella Micciani
          Composta lunedì 26 giugno 2017
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: CINELLA MICCIANI

            Profumo di vita

            Cammino in silenzio
            ed attenta ascolto
            il profumo della vita.
            Lo sento ovunque.
            In un raggio di sole
            che infrange il gelo
            d'una notte cupa,
            nel volo di gabbiano,
            nel bagliore lucente
            d'un lampo veloce.
            Ascolto attenta
            folate di vento
            danze di libellule.
            Ogni piccola cosa
            profuma di vita.
            Cammino in silenzio
            ed attenta ascolto.
            Sono carezze tenere
            abbracci silenti,
            gocce di rugiada
            scintille d'infinito.
            L'anima è in pace.
            Mi nutro di bellezza,
            di colori variopinti
            di sogni sempre vivi
            di speranze cullate.
            Sono istanti magici.
            Irripetibili, unici
            voli nell'immenso.
            La nebbia dissolta
            è squarcio d'azzurro,
            una stella cadente
            è speranza viva
            di realizzato sogno.
            L'anima si nutre
            di bellezze immense.
            Sorride serena
            e a pieni polmoni
            respira l'infinito.
            Intorno a me solo
            profumo di Vita.
            Cinella Micciani
            Composta lunedì 26 giugno 2017
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: CINELLA MICCIANI

              Lacrime e lacrime

              Ci sono nella vita
              lacrime e lacrime.
              Mille sfumature,
              diversità immense.
              Le lacrime di gioia
              colorano l'anima,
              la fanno volare.
              Ti senti una regina
              governi un regno
              dove c'è profumo
              d'infinita felicità.
              Tutto ti sorride
              e tu sorridi al mondo.
              Nel cuore solo amore,
              melodie e canti
              arpeggiati con dolcezza
              da esperti musicisti.
              Le lacrime di dolore
              ti dilaniano l'anima.
              Nascono da sofferenze
              indicibili, strazianti.
              Ti squarciano dentro
              ti strappano pezzi di te.
              In un attimo t'annulli.
              Una speranza svanita
              un sogno violato
              due ali spezzate
              che non volano più.
              Ti muovi inerme
              come automa
              su strade tortuose,
              effimeri passi
              di anime dilaniate.
              Il nostro cammino
              lastricato di lacrime
              ci strappa via sorrisi,
              riga il volto,
              attanaglia l'anima.
              Vita, sii pietosa.
              Donaci soltanto
              lacrime d'amore.
              Cinella Micciani
              Composta lunedì 26 giugno 2017
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: CINELLA MICCIANI

                Valori veri

                Ci sono valori
                nella vita
                imprescindibili,
                tutti importanti.
                La dignità di più.
                Nessuno ha il diritto
                di calpestare l'onore
                di un essere umano.
                Nessuno può trattare
                una persona
                come fosse un niente.
                Sfruttarne la fragilità
                per annientarla.
                Renderla così insicura,
                debole, stanca,
                da toglierle ogni forza,
                ogni capacità di reagire
                o di farsi rispettare,
                privandola perfino
                di diritti sacrosanti
                sanciti dalla legge
                di Dio e degli uomini.
                La dignità non è propria
                di poveri o ricchi,
                di potenti o meno.
                La dignità è rispetto.
                Un'esigenza vitale
                basilare, inderogabile
                Potersi sentire a posto,
                non doversi vergognare
                non abbassare gli occhi
                La dignità è un valore
                immensamente grande
                perché ci permette
                di sentirci fieri di noi,
                una dono dell'anima
                che non ha uguali
                e ci rende ricchi dentro,
                più potenti dei potenti.
                Cinella Micciani
                Composta lunedì 26 giugno 2017
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: CINELLA MICCIANI

                  Disegno il silenzio

                  Chiusa nel mio silenzio,
                  ovattato, amico,
                  disegno un mondo
                  luminoso e bello.
                  Immagino scenari
                  paradisiaci, unici.
                  Amo tutto ciò
                  che accarezza il cuore.
                  Disegno cieli azzurri,
                  celestiali note,arpeggi
                  su pentagramma
                  di mano d’autore.
                  La luna argentata
                  fa capolino tra nuvole,
                  cristalli di ghiaccio,
                  mossi da vento frizzante.
                  Un gioco delizioso
                  che abbellisce l’universo.
                  Intorno un coro d’angeli
                  rende magica la melodia.
                  Disegno distese marine.
                  Bianchi delfini saltano
                  s’innalzano e ricadono
                  tra danze di gabbiani.
                  Tutto è magico incanto.
                  Pennellato di rosa
                  un sole ancora pallido,
                  primo chiarore nel cielo,
                  annuncia un’alba rosata.
                  regale apparizione marina.
                  Disegno profumi intensi
                  di variopinti fiori,
                  canti placidi di grilli,
                  luci fantasmagoriche
                  d’un giorno di festa,
                  una miriade di stelle
                  dal brillio accecante.
                  Guardo il mio mondo
                  luminoso e bello.
                  Accarezza il mio cuore.
                  Chiusa nel mio silenzio
                  l’anima canta e s’acquieta.
                  Cinella Micciani
                  Composta lunedì 26 giugno 2017
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: CINELLA MICCIANI

                    Amore vero

                    L'amore apre
                    squarci d'infinito.
                    Avvincente, intrigante
                    ti sconvolge la vita.
                    Chi sa amare dà tutto
                    dona il suo cuore,
                    vive per l'altro,
                    lo comprende, l'aiuta.
                    Divide istanti magici
                    altri tristi, difficili.
                    Io vivo d'amore.
                    Me ne sazio, mi nutre,
                    illumina il mio cuore
                    mi fa volare in alto
                    sino a toccare il cielo.
                    L'amore non è passione
                    fine a se stessa,
                    semplice amplesso.
                    Questo aspetto è vitale.
                    Il desiderio lega amanti
                    li coinvolge, li unisce
                    ma ha i suoi tempi.
                    Va tenuto vivo, frizzante
                    con mille altri mezzi.
                    L'amore vero è dialogo,
                    comprensione dell'altro,
                    capirsi con uno sguardo
                    asciugarsi le lacrime.
                    L'amore vero unisce,
                    è empatia pura.
                    Accosta due cuori
                    e ne fa spuntare uno
                    meravigliosamente
                    unico e speciale.
                    Cinella Micciani
                    Composta lunedì 26 giugno 2017
                    Vota la poesia: Commenta