Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: CINELLA MICCIANI

Foglio bianco

In certi giorni
mi sento come
un foglio bianco
su cui qualcuno,
per gioia o dolore,
scrive di sé e di ciò
che ha nel cuore.
L'anima mia è pronta
ad ascoltare e capire.
Mi capita spesso
di farmi carico
dei problemi altrui.
Non resto indifferente.
A volte basta poco.
Una parola, un consiglio
sono un dono sufficiente
a far tornare un sorriso
ad asciugare una lacrima.
L'anima mia è pronta
sempre e comunque.
Odio l'indifferenza,
un'aridità dilaniante.
È il male del secolo.
Vediamo, ascoltiamo
poi giriamo la testa.
Indifferenti, passivi
ignoriamo incuranti.
Percorriamo
passi effimeri,
ci perdiamo
nei meandri
d'illusori
vagheggiamenti.
Lontana
è l'eco della voce
che chiede aiuto.
Restano stille
di solitudine
ch'attanagliano
l'anima.
Cinella Micciani
Composta martedì 23 maggio 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Ascoltami

    Parlo a te, amica mia
    e so che capirai.
    Mille sono i momenti
    che la vita ci regala,
    alcuni belli e preziosi,
    altri distruttivi.
    Mi accorgo spesso
    che non li elargisce
    soppesandoli bene
    né equamente,
    eppure sono tutti
    una parte di noi.
    Quelli dolorosi
    ci formeranno
    saranno un bagaglio
    della vita a venire.
    Si nutriranno di lacrime
    ma ci tempreranno.
    L'anima sofferente
    diventerà più forte.
    Ricorda solo
    di farli scivolare
    più in fretta che puoi
    dalle pareti del cuore.
    Cura le ferite dolorose
    e guarda sempre avanti.
    Niente o nessuno
    ti dovrà annientare.
    Quelli preziosi e belli
    stringili forte a te,
    racchiudili nell'anima
    che brillerà radiosa.
    Vedrai il tuo mondo
    colorarsi d'infinito.
    La fragilità diventerà
    forza invincibile.
    Sorridi alla vita
    che poi non è malvagia.
    Prima toglie tanto,
    ma poi molto di più,
    come ammenda dovuta,
    benevola e materna
    a piene mani ti regalerà.
    Cinella Micciani
    Composta martedì 23 maggio 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Il tempo va

      Se c'è una cosa
      che non s'arresta
      non frena mai,
      questo è il tempo.
      Tutti lo sanno
      eppure nessuno
      ci riflette su.
      Trascorriamo ore
      minuti, giorni
      a fantasticare,
      e il tempo va.
      Da giovani arbusti
      ci ritroviamo
      alberi possenti
      con tronchi immani
      e radici profonde.
      Il tempo se la ride
      incurante di sogni
      speranze tradite
      attese disilluse,
      ricordi appassiti.
      Il tempo va
      e non si ferma mai.
      Lo fa solo quando
      la Vita decide
      che il nostro è finito.
      Io spesso ci penso.
      Non guardo lontano.
      Corro contro di lui.
      Non voglio lasciare
      impegni iniziati
      e mai conclusi,
      neppure rimpianti
      o rancori strazianti.
      Quando si fermerà
      voglio essere pronta.
      Amo la vita.
      L'abbraccio tenera
      confido in lei.
      Lascerò lacrime
      ma il cuore mio
      sarà colmo d'amore.
      Cinella Micciani
      Composta martedì 23 maggio 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        I tuoi occhi

        M'addormento
        e mi risveglio
        con te nel cuore.
        A volte ti parlo
        per ore intere.
        In altri momenti
        ti guardo, ti osservo
        in quelle foto
        che ho collocato
        ovunque io sosti.
        Ogni volta noto
        che tu mi segui
        con lo sguardo vivo
        mentre io mi muovo.
        L'emozione sale veloce
        blocca il respiro.
        Mi sposto, mi guardi.
        Tutto mi sa di reale.
        Mi stai osservando.
        Le labbra schiuse
        mostrano un sorriso
        appena accennato.
        Gli occhi mi seguono.
        Mi allontano,
        cambio direzione.
        Me li ritrovo addosso.
        Le prime volte
        mi si spezzava il fiato.
        Ora è quasi un gioco
        di due bimbi adulti
        felici di cercarsi
        e ritrovarsi.
        È una gran forza,
        un dono speciale.
        Ho sempre saputo
        che sei qui con me.
        Ora ho la certezza.
        Sorridimi sempre.
        I tuoi occhi su di me
        saranno la mia forza.
        Cinella Micciani
        Composta giovedì 6 aprile 2017
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          Mai solo

          Quando i pensieri
          s'annidano
          come vespaio
          nella mente,
          ne cerco uno
          che riporti la luce
          e riscaldi il cuore.
          Il più tenero e dolce
          nasce da una certezza.
          Non sarai mai solo.
          Verrà il giorno
          in cui ti sarò vicino
          ma non potrò parlarti,
          accarezzare il tuo viso
          stringerti forte a me.
          Mi consola il pensare
          che avrai accanto
          la splendida donna
          scelta per la vita.
          Insieme vi completate.
          Siete un essere solo.
          Un'intesa continua
          un sostegno reciproco
          un rifugio sicuro.
          Mille speranze
          gioie e dolori
          perfino gli hobby
          divisi e condivisi.
          Il saperti protetto
          dall'amore vero
          che vi unisce
          rende meno sofferto
          il doverti lasciare.
          Ringrazio la vita
          per i doni profusi.
          Tanto bene per voi
          pace nel cuore per me.
          La vostra unione
          è la vittoria dell'amore.
          Per me la certezza
          di un domani diverso
          colmo di luce e serenità.
          Cinella Micciani
          Composta giovedì 6 aprile 2017
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: CINELLA MICCIANI

            Ricordi di vita

            Mi capita spesso
            di tornare indietro
            con mente e cuore
            ai ricordi del passato
            che hanno fatto di me
            la donna che sono oggi.
            Non cerco quelli
            dolorosi o tristi,
            riposti in un cassetto
            ben chiuso a chiave.
            Quando il cuore
            perde ogni brillio
            e s'annebbia
            cerco gli altri,
            quelli meravigliosi
            stupendi ed unici
            che hanno reso
            speciale la mia vita.
            Li lascio liberi
            di spaziare leggeri
            dentro di me.
            E sono danze
            canti melodiosi
            luci iridescenti.
            Ballano nell'anima
            gemme splendenti
            preziose e rare.
            Mille lapilli luminosi
            scoppiettano felici
            creando un bagliore
            che illumina cuore
            occhi, ogni parte di me.
            La fragilità del momento
            scompare per incanto.
            Spunta un sorriso nuovo
            che sa di meraviglia.
            Il cuore profuma
            di buono, d'amore.
            Sono di nuovo io.
            Un atomo di vita
            colmo di speranza
            di serenità, di quiete.
            Nel cuore sogni infiniti.
            Cinella Micciani
            Composta giovedì 6 aprile 2017
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: CINELLA MICCIANI

              Cuore ad organetto

              Ho un cuore
              ad organetto.
              Quando sono felice
              se l'anima è leggera,
              il mio cuore emette
              suoni melodiosi.
              Si sprigionano note
              d'una dolcezza infinita.
              Valicano monti, cime
              mari in burrasca.
              È melodioso canto.
              L'anima leggiadra
              apre le ali leggere
              e s'innalza in volo.
              Intorno solo pace
              sorrisi, armonia.
              Un tripudio di musica
              misto a magici colori.
              Se il cuore soffre,
              l'organetto stecca.
              Escono sibili
              che sanno di lacrime.
              Si spengono le luci.
              Il buio m'opprime.
              Cerco spiragli
              ma non li trovo.
              L'anima non brilla più.
              Eppure serve un niente.
              Basta una carezza
              che mi sfiora tenera,
              una parola di conforto
              scelta solo per me,
              un abbraccio silenzioso
              colmo di mille parole,
              un pensiero d'amore.
              D'incanto la melodia
              si diffonde a dismisura.
              Tutto brilla e s'irradia.
              Il cuore canta.
              L'anima sorride.
              Pennellate di colori
              profumano d'infinito.
              Cinella Micciani
              Composta giovedì 6 aprile 2017
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: CINELLA MICCIANI

                È festa

                Oggi è un giorno di festa.
                Mi sono svegliata presto.
                Ho spalancato le finestre
                ho aperto il mio cuore
                alla natura, al mondo.
                Il rimbombare lento
                di una campana
                annuncia la festività.
                Giro lo sguardo
                in cerca di qualcosa
                che colori la mia anima.
                Una festa non è tale
                se non l'hai dentro te.
                Devo sentirla nel cuore,
                devo poterla vivere
                con l'anima che canta.
                Mi guardo intorno
                ed osservo attenta.
                Il cielo abbraccia
                un sole splendente
                che m'accarezza tenero.
                Mucchietti di bimbi
                rincorrono festosi
                un aquilone birbante
                che scappa dalla mano
                come farfalla in volo.
                Il profumo dei fiori
                quasi mi stordisce.
                Glicini, rose, girasoli
                s'alternano a tulipani
                fiordalisi, orchidee.
                Una tavolozza colorata
                da mano sapiente
                mi dipinge l'anima.
                Una spiga di grano
                danza nel vento.
                Improvviso m'arriva
                il profumo inebriante
                d'un mare di cristallo.
                Il suo brillio rilucente
                m'illumina e riscalda.
                Sì, ora lo sento dentro.
                Oggi è davvero festa.
                Cinella Micciani
                Composta giovedì 6 aprile 2017
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: CINELLA MICCIANI

                  La conchiglia

                  Ho il mare
                  ad un passo.
                  Il suo profumo
                  entra e penetra
                  lasciando scie
                  sinuose, intriganti.
                  Richiami d'amore.
                  Spesso passeggio
                  per ore ed ore
                  lungo la battigia.
                  Raccolgo conchiglie
                  levigati sassi
                  e sabbia fine
                  che scivola lenta
                  e si disperde
                  nella brezza marina.
                  Amo il mare.
                  Seduta in terra,
                  lo sguardo perso
                  vagheggio suoni
                  rumori, profumi.
                  Guarda ammirata
                  la conchiglia
                  accovacciata
                  su se stessa.
                  La sua voce è magia.
                  Echi, rimbombi,
                  mari in burrasca,
                  onde impetuose
                  che s'alzano, giocano
                  e si rituffano gioiose.
                  Anche il mio cuore
                  profuma di mare
                  di pesci argentati,
                  vascelli incantati
                  ciottoli variegati
                  reti e sudore.
                  Riprendo la conchiglia,
                  la bagno di luce, di sole
                  poi riprendo il cammino.
                  Nel cuore infinita magia
                  Nell'anima pace, amore.
                  Cinella Micciani
                  Composta giovedì 6 aprile 2017
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: CINELLA MICCIANI

                    Il risveglio

                    Ogni giorno
                    mi guardo intorno
                    e scopro qualcosa
                    che ieri non c'era.
                    Pennellate di vita
                    mi parlano tenere
                    di un mondo diverso,
                    una natura in fiore,
                    raggi tiepidi,
                    prati verdeggianti
                    profumi nuovi.
                    Al mattino presto
                    un raggio di luce
                    penetra in casa
                    quasi a ricordarmi
                    di vestirmi a festa.
                    Spalanco tutto
                    e m'appare
                    un'aurora d'incanto.
                    Lo sciabordio delle onde
                    che s'infrangano
                    suona come un canto.
                    Le prime rondini
                    fanno giri su giri
                    quasi a chiamarmi
                    per godere d'un cielo
                    che sa di poesia.
                    Giro lo sguardo intorno.
                    Una magia mista
                    di colori e profumi
                    inebria l'anima.
                    Per un istante mi perdo
                    in questa infinita bellezza
                    e il cuore si apre alla vita.
                    Respiro l'infinito.
                    Mi nutro d'immenso.
                    Alzo gli occhi e ti cerco.
                    Inizio a parlarti in silenzio.
                    Il cuore s'acquieta.
                    Il tuo risveglio è riposo.
                    Ti sento accanto a me
                    vivo più di sempre.
                    T'abbraccio con l'anima.
                    Cinella Micciani
                    Composta giovedì 6 aprile 2017
                    Vota la poesia: Commenta