Scritta da: CINELLA MICCIANI

È festa

Oggi è un giorno di festa.
Mi sono svegliata presto.
Ho spalancato le finestre
ho aperto il mio cuore
alla natura, al mondo.
Il rimbombare lento
di una campana
annuncia la festività.
Giro lo sguardo
in cerca di qualcosa
che colori la mia anima.
Una festa non è tale
se non l'hai dentro te.
Devo sentirla nel cuore,
devo poterla vivere
con l'anima che canta.
Mi guardo intorno
ed osservo attenta.
Il cielo abbraccia
un sole splendente
che m'accarezza tenero.
Mucchietti di bimbi
rincorrono festosi
un aquilone birbante
che scappa dalla mano
come farfalla in volo.
Il profumo dei fiori
quasi mi stordisce.
Glicini, rose, girasoli
s'alternano a tulipani
fiordalisi, orchidee.
Una tavolozza colorata
da mano sapiente
mi dipinge l'anima.
Una spiga di grano
danza nel vento.
Improvviso m'arriva
il profumo inebriante
d'un mare di cristallo.
Il suo brillio rilucente
m'illumina e riscalda.
Sì, ora lo sento dentro.
Oggi è davvero festa.
Cinella Micciani
Composta giovedì 6 aprile 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    La conchiglia

    Ho il mare
    ad un passo.
    Il suo profumo
    entra e penetra
    lasciando scie
    sinuose, intriganti.
    Richiami d'amore.
    Spesso passeggio
    per ore ed ore
    lungo la battigia.
    Raccolgo conchiglie
    levigati sassi
    e sabbia fine
    che scivola lenta
    e si disperde
    nella brezza marina.
    Amo il mare.
    Seduta in terra,
    lo sguardo perso
    vagheggio suoni
    rumori, profumi.
    Guarda ammirata
    la conchiglia
    accovacciata
    su se stessa.
    La sua voce è magia.
    Echi, rimbombi,
    mari in burrasca,
    onde impetuose
    che s'alzano, giocano
    e si rituffano gioiose.
    Anche il mio cuore
    profuma di mare
    di pesci argentati,
    vascelli incantati
    ciottoli variegati
    reti e sudore.
    Riprendo la conchiglia,
    la bagno di luce, di sole
    poi riprendo il cammino.
    Nel cuore infinita magia
    Nell'anima pace, amore.
    Cinella Micciani
    Composta giovedì 6 aprile 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Il risveglio

      Ogni giorno
      mi guardo intorno
      e scopro qualcosa
      che ieri non c'era.
      Pennellate di vita
      mi parlano tenere
      di un mondo diverso,
      una natura in fiore,
      raggi tiepidi,
      prati verdeggianti
      profumi nuovi.
      Al mattino presto
      un raggio di luce
      penetra in casa
      quasi a ricordarmi
      di vestirmi a festa.
      Spalanco tutto
      e m'appare
      un'aurora d'incanto.
      Lo sciabordio delle onde
      che s'infrangano
      suona come un canto.
      Le prime rondini
      fanno giri su giri
      quasi a chiamarmi
      per godere d'un cielo
      che sa di poesia.
      Giro lo sguardo intorno.
      Una magia mista
      di colori e profumi
      inebria l'anima.
      Per un istante mi perdo
      in questa infinita bellezza
      e il cuore si apre alla vita.
      Respiro l'infinito.
      Mi nutro d'immenso.
      Alzo gli occhi e ti cerco.
      Inizio a parlarti in silenzio.
      Il cuore s'acquieta.
      Il tuo risveglio è riposo.
      Ti sento accanto a me
      vivo più di sempre.
      T'abbraccio con l'anima.
      Cinella Micciani
      Composta giovedì 6 aprile 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        Sogni svaniti

        Ci sono sogni
        che muoiono all'alba
        ed altri, magici,
        che restano con noi
        giorno dopo giorno
        per tutta la vita.
        Dei primi
        ho pochi ricordi,
        di pochissimo valore.
        Gli altri invece
        vivono con me.
        Li tengo nell'anima
        li coccolo, li accarezzo,
        mi aiutano a vivere.
        Quando qualcuno
        o qualcosa imprevista
        me li sottrae, li distrugge,
        strappa dall'anima
        una parte di me.
        Mi pongo domande
        non trovo risposte.
        L'esame è accurato,
        imparziale, obiettivo.
        Non cerco alibi,
        non vengo a patti.
        Voglio capire
        se ho sbagliato io.
        Se in piena coscienza
        so di non aver colpe
        di non aver tradito,
        soffro e mi dilanio.
        Non trovo pace.
        Mi sento ferita, indifesa.
        Non so se quel sogno
        tornerà mai a volare
        se il tempo chiarirà.
        So che nel cuore
        qualcosa si è spezzato
        e la magia svanita
        lacera ogni fibra di me.
        Cinella Micciani
        Composta giovedì 6 aprile 2017
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          A te, amica mia

          Oggi scrivo per te,
          amica del mio cuore.
          Ci sentiamo sempre.
          Camminiamo insieme.
          Viviamo in simbiosi.
          Parlare con te
          è diventato bisogno
          impellente, vitale.
          La ragione è semplice.
          Non cerco aiuto
          né qualcosa di speciale.
          Devo sapere che ci sei
          che tutto va bene
          per guardare avanti
          senza lacrime, paure.
          So molte cose di te.
          Sono la cassaforte
          del tuo cuore.
          Ti lascio sfogare,
          ti ascolto attenta,
          poi cerco d'aiutarti.
          Quando ridiamo
          sono attimi speciali.
          Il mio cuore s'illumina.
          Vorrei il meglio per te
          ma la vita decide
          senza compromessi.
          Sei forte e fragile
          sensibile oltre misura
          dolcissima nell'anima
          a volte inflessibile
          ma pronta a scioglierti.
          Commetti errori,
          li riconosci, ma li rifai.
          Sei unica, non perfetta,
          come tutti del resto,
          ma sei speciale per me.
          Ti tengo nel cuore sempre.
          Non potrei mai cambiarti
          con nessun'altra al mondo.
          Sei parte viva di me.
          Cinella Micciani
          Composta giovedì 6 aprile 2017
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di