Scritta da: calypsina90

Questo cuore che è in me ma che è tuo...

Contemplare il tuo viso nel buio della notte,
mamma, porta in sé
mille granelli di serenità
impersonati nel vento che muove
dolcemente l'esterno del mondo...
sentire il tuo respiro, mamma,
mentre tutto tace intorno
vive di un'immortalità interiore,
che niente e nessuno può soppiantare...
avvertire il suono del tuo sorriso,
mamma, traspone questo cuore
che è in me ma che è tuo
in una dimensione sconosciuta,
ove non esiste rancore né rabbia...
viverti, mamma,
è come guardare da spettatrice
a quello scenario creato da te
qual è la mia vita.
Il tempo passa e sembra
che le tue prime rughe contino
ancor più i miei giorni con te
e nel contempo non trovo
alcun numero che possa avvolgerti
in una gelida notte d'inverno
per scaldarti
perché è l'infinito a unire il mio cuore al tuo
e non la finitezza.
Anonimo
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: calypsina90

    Corri, senza mai fermarti...

    Corri nelle più grandi distese del cuore,
    laddove non esiste orizzonte che possa
    condurti nella certezza,
    corri laddove la luna si confonde
    con la tua ombra
    per poter un giorno, all'alba del sol,
    abbracciare la luce.
    Corri e non fermarti.
    Corri e non lasciarti ingannare
    dall'immortal selva dei dolori
    perché di lì si può uscire
    solo se corri, senza mai fermarti.
    Un giorno contemplerai le tue mani
    e capirai di aver vinto
    contro un cuore privo di
    scorciatoie.
    E sarà allora che una luce diversa
    ti attraverserà per sempre.
    Anonimo
    Vota la poesia: Commenta

      Sono triste

      Una luce buia nel pomeriggio.
      Ti ho sentito sola.

      Un silenzio lungo un secolo
      Il vuoto dell'assenza

      Sola, chiusa nel ricordo.
      Nell'attesa di una nuova luce,

      di un'emozione che ti prenda per mano
      e ti porti nell'isola che ho inventato per te

      Aspettare una nuova primavera
      che abbia un unico sapore,
      un unico colore
      e l'unico profumo dell'amore.
      Anonimo
      Composta giovedì 23 dicembre 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Tamara T.

        Non Dire

        Non dire che vuoi bene a qualcuno
        se poi gli volti le spalle;
        Non dire che ci sarai
        se poi non ti fai trovare;
        Non dire che ti dispiace
        se poi sotto sotto ne godi;
        Non dire di sapere le cose
        se poi navighi nell'oceano di ignoranza;
        Non dire che hai dei buoni propositi
        se poi non trovi il tempo di compierli.

        Non promettere niente
        se non puoi mantenere i giuramenti;
        Non dire "ti amo" subito
        è troppo importante per essere detta senza pensare;
        Non dire di odiare la vita
        che poi hai tutto ciò che vuoi;
        Non provocare gli altri
        se sei permaloso;
        Non mentire guardando negli occhi
        perché saresti davvero pessimo.

        Non sparlare
        che tanto la gente sa chi sei veramente;
        Non sentirti Dio in terra
        che sei come gli altri, abbassa la cresta;
        Non cambiare la tua identità per qualcuno
        perché altrimenti non ti merita;
        Non dire di essere inferiore
        tu non sei da meno, sei migliore;
        Non dire di essere furbo
        che tanto ti fregano comunque;
        Non dire sempre no
        ti perdi tutto;
        Non dire sempre si
        se ne approfitteranno.

        Non cercare l'approvazione
        sii sicuro di quello che fai;
        Non cercare di cambiare per essere accettato
        significa che non ti capiscono e non ti meritano;

        Ognuno è diverso ma uguale allo stesso tempo
        e se lo capisci troppo tardi
        non potrai porvi rimedio.
        Anonimo
        Composta venerdì 19 febbraio 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di