Scritta da: fucku
Vent'anni fa m'ammascherai pur'io!
E ancora tengo er grugno de cartone
che servì p'annisconne quello mio.
Sta da vent'anni sopra un credenzone
quela maschera buffa, ch'è restata
sempre cò la medesima espressione,
sempre cò la medesima risata.
Una vorta je chiesi: - E come fai
a conservà lo stesso bonumore
puro ne li momenti der dolore,
puro quanno me trovo fra li guai?
Felice te, che nun te cambi mai!
Felice te, che vivi senza core! -
La Maschera rispose: E tu che piagni
che ce guadagni? Gnente! Ce guadagni
che la gente dirà: Povero diavolo,
te compatisco... me dispiace assai...
Ma, in fonno, credi, nun j'importa un cavolo!
Fà invece come me, ch'ho sempre riso:
e se te pija la malinconia
coprete er viso cò la faccia mia
così la gente nun se scoccerà... -
D'allora in poi nasconno li dolori
de dietro a un'allegria de cartapista
e passo per un celebre egoista
che se ne frega de l'umanità.
Anonimo
Composta giovedì 6 marzo 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giuditta C.

    Filastrocca del sole

    Sole che ridi e mi baci la faccia
    sento il calore delle tue braccia
    Con una mano mi copro gli occhi
    mentre mi tingi di scarabocchi
    Macchie, lentiggini e piccoli nei
    tutti i tuoi segni saranno miei
    Saran di tutti, saranno belli
    Racconteranno che siamo fratelli
    Figli del mondo, e come ogni gente
    nati dal tutto e dal niente.
    Anonimo
    Composta martedì 4 marzo 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Innamorata Pazza

      Il cuore, l'amore

      È questo giorno che dona l'ispirazione al mio cuore
      spingendomi a non mollare sul nostro amore
      dicendomi che sei tu la mia vita
      e con te passa ogni ferita
      dicendo che con me sarai in eterno felice
      e che il buio diventerà luce
      è con il cuore
      è con l'amore
      che dico ti amo
      mio principe azzurro
      Buon San Valentino.
      Anonimo
      Composta venerdì 31 gennaio 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Bamby85

        Ricordi

        Cos'è per me un ricordo?
        È un pensiero custodito nei cassetti della mente
        È un ordigno pronto a esplodere in un angolo del cuore
        È un aliante che prende il volo quando l'anima si arrende
        È un filo, un appiglio a te legato quando lasci via libera al passato.
        Un ricordo è un'emozione che vive ancora sulla pelle
        e ti invade
        ti sorprende
        fino a coglierti di spalle.
        Anonimo
        Composta sabato 18 gennaio 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di