Le migliori poesie di Anna De Santis

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Anna De Santis

Dal dottore

Signorina si spogli,
si guardi allo specchio
c'è qui la bilancia
si pesi... si pesi.
Il corpetto non tiene più il seno
le forme straripano un po',
un tempo la vita era ben delineata,
come mai non si è più controllata?
Ormai i miei amanti
disertan l'alcova
e senza far caso ai loro commenti...
sbagliavo.
Ora giudichi lei:
preferisce un bel piatto di pasta
o una notte di sesso?
Questo o quello comunque è un piacere.
Su ci pensi un po' su, qualche chilo togliamo,
un massaggio qua e là
e si torna all'antica beltà.
Il mio medico è stato sincero,
ma il consiglio non basta,
io vorrei ritornar ad esser bella,
ma davanti a un buon piatto di pasta.
Anna De Santis
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Lasciatemi divertire

    Ogni tanto lasciatemi divertire
    tanto con le parole che con l'ardire.
    Spero qualcuno riesca a capire
    se dico il vero o nò,
    alle poesie i segreti lascio custodire
    le speranze e i desideri,
    le voglie mancate
    delle mie noiose giornate,
    i miei tanti forse, chissà però,
    i miei no... detti con riserva,
    quando ancora l'anima acerba.
    Ora in maturità
    con l'esperienza di ques'età,
    avrei risposto ma sì, ma và...
    Anna De Santis
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      La mia certezza

      Un intesa di sguardi,
      di promesse fraintese,
      di desideri e morbide carezze,
      rubate
      in tempi imposti e segreti posti.
      Solo noi alle nostre voglie
      abbiamo le risposte
      e a quello che la vita ci toglie,
      poco da provare,
      ma intensi attimi d'amore,
      nascosti noi, in luoghi angusti
      e mai nei tempi giusti.
      Verrò a cercarti ancora ed ancora,
      e tu vorrai sempre e sempre le mie carezze,
      amore vivo, dentro questo cuore,
      queste sono le nostre certezze.
      Anna De Santis
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Un altro anno passa e se ne va

        Piano come la neve, senza far rumore
        un altro anno è passato
        ed il tempo tra le mani si è sciolto
        a goccia a goccia e non l'ho raccolto
        pensando... domani
        e ricordi appena... ma con tanto amore.
        Avrò un anno in più
        ed altre cose da raccontare
        dolori e gioie nel mio cuore
        e tante lacrime come perle da conservare.
        Vedo i miei bimbi crescere
        li vorrei ancora cullare
        ma la vita vola, non la puoi fermare
        libera come un uccello
        che volteggia nel cielo, non si fa guidare
        puoi solo starla a guardare
        mentre tutto scorre e la vedi passare...
        Incontra cieli tersi
        o nubi pronte alle tempeste
        mari calmi e montagne
        alberi, deserti e prati in fiore
        ma continua a volare.
        Un anno in più, ma siamo ancora tutti insieme
        è già un regalo la serenità
        non voglio altro, e per quest'altro anno
        quello di cui ho bisogno è tutto qua.
        Anna De Santis
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          50 Anni

          Quanno che sei arrivata alla mia età,
          nun te fanno più invidia le piscchelle,
          e te devi da accontentà
          de ciccia e cellulite.
          Lo specchio nun te fà più paura
          perché er mejo l'hai dato, lassa fà,
          la vita t'ha fatto più sicura
          e co la maturità,
          tante so le cose che in rassegna, fai passà:
          quell'amica che t'ha tradito,
          l'amore che t'è passato,
          e quanno c'era er momento nun te sei goduto,
          quarche ruga, er capello bianco,
          te s'è allargato er fianco...
          Ma quanto dalla vita ho avuto,
          e quanto ho dato?
          Nun se po quantificà,
          poi in fonno nun è andata tanto male,
          farò li conti più in là,
          se Dio me dà la forza
          pe st'artri anni che deo campà.
          Anna De Santis
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Anna De Santis

            Dove mai...

            Sogno il tuo viso e scorro con le mani i contorni
            della tua pelle
            aspettando che torni qui tra le mie braccia.
            Mi distrugge il pensiero
            dove mai sarai
            forse con lei e lì sulle sue labbra
            sul suo corpo
            dolcemente ti abbandonerai
            la chiamerai amore, per non sbagliare
            ed io intanto sto male
            nello specchio vedo la mia rabbia
            ed accarezzo te, nella nebbia
            che avvolge gli occhi in un velo di lacrime e follia.
            Maledetta gelosia
            che più cresce e più mi fa sua
            mi fa andare il cuore a mille
            ed il desiderio di te, cresce
            dove mai...
            ti verrò a cercare
            non posso più resistere
            questa pazzia più forte mi fa sentire
            e accresce il mio godere.
            Anna De Santis
            Composta nel 2009
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Anna De Santis

              Autunno

              Caldi colori, di nostalgie passate,
              foglie ingiallite
              il cielo piange qualche lacrima d'amore,
              una leggera brezza,
              sussurrando fra gli alberi, accarezza.
              Odor di terra bagnata, odor di mosto,
              e di quel fiore rimasto....
              L'autunno è come una donna che si concede,
              con i suoi molteplici profumi
              e le sue braccia protende al cielo,
              offrendole al vento, che ad ogni sua parola, cede.
              Tutta si spoglia e bagnati ha i fianchi,
              carezzate da edere odorose
              e dalle ultime rose.
              Stormi di uccelli in volo, rispondono al saluto,
              disegnando strane forme in cielo,
              e insieme gridano a tutta la natura
              coperta da una leggera foschia, come un velo
              ad un altro anno, alla prossima avventura.
              Anna De Santis
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Anna De Santis

                Ancora e sempre

                Quando ti svegli ogni mattina, dopo tanti anni
                forze dimentichi di fare una carezza
                guardi il suo viso
                è un po' cambiato e ti fa tenerezza
                quella sua ruga in più.
                Mentre dorme, vorresti parlare
                forse rimproverarlo per quel suo trascurare
                ma poi lasci stare.
                Ancora e sempre, pensi
                che dovrebbe stare zitto ed ascoltare
                senza ribadire.
                Ricordo che bastava solo lo sfiorarsi, per morire
                noi due soltanto, innamorati da impazzire
                poi l'abitudine, tutto passa e ti ritrovi qui a dormire...
                La passione e la voglia, sono affievoliti
                ma senza parlare ci siamo sempre capiti.
                Ora è tardi per ricominciare
                ma è rimasta la stima e la complicità, per continuare
                i figli ed i nipoti che crescono ti fanno pensare
                che il tuo tempo ora corre e non lo puoi fermare
                quando bastava soltanto poco
                per fermarsi un attimo
                ed assaporare fino all'ultimo minuto
                ma in quel momento non abbiamo capito
                quei momenti belli che pure abbiamo avuto.
                Ora la vita è un ricordo, che è passato in fretta...
                Ma nonostante tutto, è stata bello da morire.
                Anna De Santis
                Composta nel 2009
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Anna De Santis

                  Ti penso

                  Toccami ancora
                  giocami sempre
                  fammi respirare un po' di te.
                  Salvami da tutto il male
                  provami che vale
                  quello che ora sei per me...
                  Desiderio, solo se ci penso, affiora
                  ora per ora
                  sopra la mia pelle odora la mia voglia
                  e spoglio la vergogna
                  scoprendo di esser donna.
                  Femmina coperta
                  da una educazione certa
                  che ora si dimena sopra questo letto
                  e perde il suo possesso
                  sull'anima e coscienza
                  prevale solo il sesso.
                  Continua nel tuo gioco...
                  non ti dirò fai presto
                  e quando dirò basta

                  vorrò ancora ed ancora il resto...
                  Anna De Santis
                  Vota la poesia: Commenta