Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie d'amore


Scritta da: Elisabetta Ferri
in Poesie (Poesie d'amore)

Amore amaro

In un volo pindarico
cerchi di eludere la mia domanda.
Quando è iniziato questo amore?
Un amore che è solo una bugia
una lama che ferisce
una notte buia
una solitudine nel cuore
una forma di amore amaro.
Non so capire questo gioco
ma lo farò.
Ne ho necessità
come di bere e di mangiare.
Smettere di amare?
Tu sei l'amore che non torna.
Sei l'amore sotto un'altra forma.
Composta mercoledì 11 novembre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Elisabetta Ferri
    in Poesie (Poesie d'amore)

    Fra me e te

    Guardando l'orizzonte
    dove posso tracciare una linea sottile
    fra me e te.
    Ancor vedendo le tue orme
    soavemente persa nel mare
    di ricordi e amore.
    Brilla il sole.
    L'onda che va e viene
    sembra perdersi
    mai ritrova la sua via.
    Come me.
    Un abbraccio.
    Una carezza.
    E tu riappari.
    Felice di esserci in questo momento.
    Ma i miei occhi
    sono ancora socchiusi.
    E perdersi in un ricordo è semplice.
    Facile.
    Lacrime.
    Un semplice addio può bastare
    fra me e te.
    Composta mercoledì 11 novembre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Maria C.
      in Poesie (Poesie d'amore)

      L'indefinito e oltre

      Ti basterà leggere un libro
      o guardare un film,
      perché di amore tutti amano parlare
      e parlano;
      ogni umano ti dirà la sua
      e potrai accoglierla,
      come no.
      Ma dentro di te lo sai,
      è la tua,
      quella che vale.
      Nessuno ti insegnerà mai niente
      dell'amore,
      perché vana è la dottrina
      se il destinatario senza grazia la riceve.
      E tu dentro te
      già lo sai
      l'amore cosa non è.
      Si procede per negazione,
      così come ci si nega per l'amato;
      si giunge ad una verità
      tra le tante
      la propria verità:
      e nessuna è più vera delle altre
      se non per noi.
      L'amore parte da noi,
      e se lo spartiamo con altri
      è per sentirci meno soli.
      Chi lo idealizza
      ha più sogni
      e meno rughe;
      chi lo guarda in faccia
      lo ha già provato.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Lidia Onoicu-nani
        in Poesie (Poesie d'amore)

        Fermati

        Fermati per non disturbare i pensieri volanti.
        Continua sognare.
        prova per un attimo a osservare
        la luna che domina nel suo silenzio
        Con le stelle brillanti attorno.
        Fermati per ascoltare i suoni
        Che portano in tranquillità
        i ricordi di belli momenti
        passati sotto il cielo
        vicino alla riva del mare,
        camminando e sognando la felicità.
        Fermati pensando all'amore sincero,
        Prova ingannare il tempo che passa
        Con i suoi attimi che corrono
        più veloci dei tuoi pensieri.
        Fermati e alza lo sguardo senza parlare
        Tra le stelle troverai quegli occhi
        che ti fanno volare.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Lidia Onoicu-nani
          in Poesie (Poesie d'amore)

          Cercando nell'autunno

          Leggendo tra le foglie ho trovato l'amore.
          Un amore che porta un sentimento eterno.
          Tra foglie autunnali, colorate e volanti,
          rotte dal vento che poi non si ferma.
          Ascoltando il vento ho trovato l'amore
          un amore che sembra fedele e vero.
          Un vento autunnale che porta la pioggia
          a volte calda, a volte gelata.
          Ascoltando la pioggia ho trovato l'amore
          un amore come un sogno profondo
          la pioggia autunnale che blocca il sole
          che non ha la forza di scaldare a fondo.
          Cercando il sole al cielo tra nuvole scure e pesanti
          ho trovato l'amore.
          Un amore triste ma unico come il tempo autunnale
          romantico, melanconico, a volte freddo, difficile ma bello.
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: ALESSANDRO
            in Poesie (Poesie d'amore)

            Attesa

            Ciò che rimane,
            immobile e sgargiante,
            è l'urlo immane
            dell'attesa costante.

            Lo spazio indefinito
            di un mese o poco più,
            un traguardo assai ambito
            guardo oltre e ci sei tu.

            Malinconico suono
            di fredda constatazione:
            tutto ciò che è buono
            sembra solo un'illusione.

            L'arte della mimica,
            scienza delle obiezioni,
            un'amara chimica
            piena di delusioni.

            Ci rimbocca la coperta
            una vecchia fiamma
            o forse una scoperta:
            l'amore di ogni mamma.
            Vota la poesia: Commenta