Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Claudio Visconti De Padua

Dipendente Regione Campania, nato venerdì 25 aprile 1969 a avellino (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Guarderai la mia camicia penzolare nell'aria e sarai pervasa dal rammarico. Lascerò il mio profumo aleggiare nella camera e ti accorgerai del vuoto che ingoierà le tue irriverenze. Toccherai quel maglione grigio, come il colore dei giorni che ospiteranno il tuo futuro. Il mio sorriso che alleviava i tuoi dolori sparirà, così come la presenza di colui che non hai saputo amare. Le tue osannate sottigliezze saranno pungoli che penetreranno il tuo cuore e affliggeranno la tua anima capirai la trave che bendava il tuo cuore e infliggeva a me dolore. Il mio amore sfumerà come fumo al vento e tu invano chiederai al tuo Dio il tuo peccato mai confessato. Mi cercherai in ogni luogo, ma io non ci sarò, invocherai il mio nome ma nessuno ti ascolterà. Odierai le tue labbra e i tuoi rimorsi saranno sabbie mobili in cui affonderai tutte le volte che farai il mio nome.
Claudio Visconti De Padua
Composto mercoledì 29 giugno 2016
Vota il post: Commenta
    Di te, o Dio, non mi resta che pensarti e spesso, ricordarmi che sei l'illusione dei poveri, la benedizione dei ricchi! Attendere le tue promesse io non posso più! Mi ritraggo dal tuo mistero, dal tuo sentiero misterioso, fatto di dolore reale e amore verbale! Avevo fatto di te la mia corazza, ma gli occhi dei bambini che piangono per i dolori del mondo hanno trafitto il mio cuore, l'ingiustizia che osservi senza agire ha dilaniato il mio amore, i corpi squarciati di donne hanno vanificato la tua onnipotenza, hanno disintegrato la tua onnipresenza! Cosa ti occorre ancora per muovere la tua mano? Mi sento un insetto catturato dalla tua forza, mi sento un insignificante essere umano giocato dal tuo orgoglio, mentre vedi senza osservare, odi ma senza sentire le urla degli innocenti che gridano quel nome che hanno inventato per lenire la cruda realtà di vivere senza un perché!
    Claudio Visconti De Padua
    Composto venerdì 13 maggio 2016
    Vota il post: Commenta