Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Claudio Visconti De Padua

Dipendente Regione Campania, nato venerdì 25 aprile 1969 a avellino (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Spesso non ci rendiamo conto
di quanto può far male il silenzio!
Lasciare correre,
essere spettatori
indisturbati delle altrui sofferenze,
rinchiuderci nelle grotte
del nostro egoismo,
del raggiungimento
dei propri vizi sfarzosi,
nel lusso sfrenato
che acceca le nostre coscienze,
nel disinteresse totale
verso coloro che non hanno
la nostra fortuna.
Ecco questo silenzio
miete più vittime
delle guerre,
spegne le anime,
rende triste il mondo.
Allora ogni tanto dobbiamo
fermarci e guardarci allo specchio,
e riflettere la nostra vita,
guardarla scorrere lentamente,
e con profonda autocritica
capire dove e come
fissare le vele del nostro cammino,
al vento forzoso delle nostre coscienze!
Claudio Visconti De Padua
Composto martedì 5 febbraio 2019
Vota il post: Commenta
    Usiamo il cuore, quello che batte in petto, ricordiamo che siamo fatti di emozioni, di sensazioni, queste cose non possono essere trasmesse con un cellulare, usiamo gli occhi e messaggiamoci così, lasciamo le tastiere, e proviamo a intrecciare le dita nelle mani di chi amiamo, l'amore non è tecnologia, nessun bacio o abbraccio può mai essere sostituito da un telefono, da un computer!
    Claudio Visconti De Padua
    Composto venerdì 18 gennaio 2019
    Vota il post: Commenta
      Oh Divina bellezza, che si materializza nell'anima che meraviglia, chi fortunato la vide, oh Divina bellezza fammi accarezzare questa creatura dall'inimitabile luce di purezza, che io possa almeno annusare l'odore dei suoi petali, pelle marmorea che io idolatro e bramo di baciare.
      Claudio Visconti De Padua
      Composto martedì 6 novembre 2018
      Vota il post: Commenta
        È tutto così misteriosamente incomprensibile, la nostra vita costellata da giornate noiosamente ripetitive, le domande irrisolte che come piccoli satelliti orbitano intorno alla nostra anima.
        È tutto così indecifrabile, la vita sembra essere una ristretta occhiata allo spazio senza fine, sprazzi di indefinita luce in un celo di tenebre ed incertezze, sembra siamo messi qui su questa terra come arrendevoli guerrieri di una battaglia persa prima della nostra presa di coscienza. Io guardo lo scorrere del mondo, lo scenario deleterio, e mi allontano "peccando" dall'idea che siamo a immagine di Dio, dovremmo essere l'immagine di un Dio Buono, e cosa vediamo: Odio, morte, violenza!
        In questo bivio esistenziale, in questo incrocio senza fine, la mia intelligenza si arrende alla fede, la fede misteriosa aspettazione di cose sperate ma non viste, il pensiero lo fermo qui,
        le strade senza uscita le ho percorse tutte, mi rimandano al punto di partenza, allora aspetto la trasformazione, in rassegnazione!
        Claudio Visconti De Padua
        Composto martedì 30 ottobre 2018
        Vota il post: Commenta