Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Claudio Visconti De Padua

Dipendente Regione Campania, nato venerdì 25 aprile 1969 a avellino (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Oscillano come un pendolo le emozioni, invano tento di dimenticarti, a perseguitarmi sono i ricordi si insinuano nella mente e come pungoli risvegliano i miei sensi! Chissà se qualcosa di me risiede in te, chissà se volgi lo sguardo al tramonto di un amore passato, chissà se ti manco come tu mi manchi, rinnego la tua assenza fisica, perché sento la tua anima soffrire ma il tuo orgoglio è più forte, azzera i tuoi ricordi, sminuisci i tuoi affetti, tu forse un giorno sarai di nuovo amata, ma non sarai mai in grado di ricambiare! Non potrai costruire amori su passate disavventure, e se tenterai di edificarne uno si sgretolerà come una torre di sabbia. Impara ad amarti, e sarai pronta ad amare!
Claudio Visconti De Padua
Composto sabato 6 agosto 2016
Vota il post: Commenta
    La bontà, la fedeltà, l'affetto fraterno, l'amore per i genitori, non dovrebbero mai essere dosati, misurati secondo l'indice dettato dal vostro tornaconto personale, altrimenti offendereste la vostra natura stessa di essere umano. L'amore non è un oggetto di scambio che va pesato sulla bilancia degli interessi, l'amore è un sentimento genuino incondizionato, che nasce dal cuore, e non muore mai.
    Tutto ciò che fate senza amore chiamatelo merce di cambio.
    Claudio Visconti De Padua
    Composto giovedì 28 luglio 2016
    Vota il post: Commenta
      Guarderai la mia camicia penzolare nell'aria e sarai pervasa dal rammarico. Lascerò il mio profumo aleggiare nella camera e ti accorgerai del vuoto che ingoierà le tue irriverenze. Toccherai quel maglione grigio, come il colore dei giorni che ospiteranno il tuo futuro. Il mio sorriso che alleviava i tuoi dolori sparirà, così come la presenza di colui che non hai saputo amare. Le tue osannate sottigliezze saranno pungoli che penetreranno il tuo cuore e affliggeranno la tua anima capirai la trave che bendava il tuo cuore e infliggeva a me dolore. Il mio amore sfumerà come fumo al vento e tu invano chiederai al tuo Dio il tuo peccato mai confessato. Mi cercherai in ogni luogo, ma io non ci sarò, invocherai il mio nome ma nessuno ti ascolterà. Odierai le tue labbra e i tuoi rimorsi saranno sabbie mobili in cui affonderai tutte le volte che farai il mio nome.
      Claudio Visconti De Padua
      Composto mercoledì 29 giugno 2016
      Vota il post: Commenta