Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie anonime migliori


in Poesie (Poesie anonime)

Il ricordo di te

È buio intorno a me,
il silenzio rotto dallo scrociar della pioggia,
chiudo gli occhi...
improvvisamete sento il tuo profumo,
il calore della tua mano sulla mia spalla,
mi volto e il miracolo...
ci sei tu difronte a me...
ti abbraccio mentre tu mi asciughi le lacrime.
Di colpo una fitta al cuore...
apro gli occhi...
e sono sola nella mia stanza...
era solo il tuo ricordo quello
che era venuto a scaldare il mio cuore.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Buisnessman
    in Poesie (Poesie anonime)

    Stella di Broadway

    Ed è quando ti perdo che ti ritrovo,
    Eri tu il mio animo dolce, la mia speranza e la mia gioia.
    Adesso ti perdo e tu non mi vedi,
    Ma son sempre qui ad aspettare che un giorno
    Il nostro amore torni in piedi.
    Uso questo ultimo fiato per dirti che t amo,
    anche se il freddo ormai i nostri cuori ha gelato,
    Sii serena e trova spazio per il mio ricordo,
    Sarà sempre lì il nostro ritrovo,
    Il tuo sorriso del mattino di fianco al mio,
    Questo è quello che mi porto,
    Nell'anima o nel cuore no di certo,
    Ma nel mio cervello dove tutto vivrà in eterno.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Danza di Venere
      in Poesie (Poesie anonime)

      Chissà come sarà

      È sottile ed è sempre lei,
      linea di confine tra umani e dei,
      a vederti non lo direi,
      non più almeno, ma del tuo respiro vivrei.

      Non vivo per lei, ma senti?
      La sua presenza crea dipendenza,
      lunga attesa da far battere i denti,
      è freddo il riparo ma senza scadenza.

      Di tanto in tanto mi incuriosisce,
      il tuo volto il tuo corpo,
      sotto quella veste immagino e mi colpisce,
      vedere attraverso gli abiti, la pelle fin nel tuo animo.

      Chissà che forma ha,
      sarà gentile, sarà elegante,
      sarà quel che sarà,
      la realtà è che non è qui presente.
      Composta sabato 15 aprile 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Hannele
        in Poesie (Poesie anonime)
        Sento la tua voce graffiarmi dentro:
        la mia pelle urlare,
        i miei occhi tremare
        e le mie mani vibrare.

        Sento la tua voce entrarmi dentro:
        la mia anima sussultare,
        il mio respiro temere
        e il mio cuore sapere.

        Sento la tua voce svegliarmi dentro:
        la mia furia calmare,
        la mia speranza montare
        e l'amore viaggiare.

        Sento la tua voce sollevarmi dentro:
        il peso sparire,
        il dolore svanire
        e il tempo passare.

        Sento la tua voce colmarmi dentro:
        il tuono arrivare,
        la luce entrare
        e la forza sovrastare.
        Vota la poesia: Commenta