Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie anonime migliori


Scritta da: Massimo Sposato
in Poesie (Poesie anonime)
Aspetto tutto il giorno che la notte sia matura, quando si aprono i portoni del silenzio, e per magia tutti i sogni iniziano a parlare.
Mentre i desideri prendono forma lasciando cadere per qualche ora le vesti di fantasmi, sconfinando nella libertà più totale limitandosi di non varcare in quella altrui.
Anime che volano come se si fossero liberate dalle catene dell'eternità, e tutti sembrano fantasmi mentre le finestre diventano occhi spenti che dormono nel silenzio più totale, nell'attesa che si aprano i portoni dei palazzi ed il sole cuoce le aiuole dei giardini allagando invadente le stanze di tutto il mondo.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz
    in Poesie (Poesie anonime)
    Sognando di scoprire universi sconosciuti... abbandono i miei sensi alla follia della passione... ossessionata dalla tua magnetica sensualità... arde il desiderio di possedere la tua mente... giocando con i tuoi sogni proibiti... alimenta la mia fiamma e scalda i tuoi sensi... libera i tuoi pensieri e abbandona il tuo corpo... vivi con me...
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz
      in Poesie (Poesie anonime)

      Sei...

      Sei bella come un fiore che profuma le mie giornate.
      Sei splendente come il sole che illumina lo scorrere dei miei giorni.
      Sei luminosa come la luna che illumina anche le più oscure notti.
      Sei leggiadra come una farfalla che pur sapendo la brevità della loro vita continuano a volare e a portare felicità dovunque essa vada.
      Sei laboriosa come un'ape che porta l'unica fonte vitale al centro dell'alveare.
      Sei come una stella cadente che mi fa esprimere desideri pieni di amore e speranza.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: LOs
        in Poesie (Poesie anonime)
        Dolce senza amaro
        Triste senza felice
        Difficile senza facile
        Paradiso senza inferno
        Bianco senza nero
        Passione senza ostilità
        Bello senza brutto
        Malinconia senza gioia
        Silenzio senza rumore
        Opposto senza simile
        Amore senza odio
        Sono tutte cose impossibili
        Perché tutto ha bisogno
        Della propria metà
        Per essere vero.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Elisabetta
          in Poesie (Poesie anonime)

          La parabola della vita

          A 5 anni: mio papà sa tutto;

          a 10 anni: mio papà sa quasi tutto;

          a 15 anni: ci sono molte cose che mio padre non sa;

          a 20 anni: mio padre non capisce niente;

          a 30 anni: è inutile parlare con mio padre, non c'è dialogo;

          a 40 anni: chiederò consiglio a mio padre;

          a 60 anni: ah, se avessi ancora mio padre!
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Alessandra Magnano
            in Poesie (Poesie anonime)

            La notte

            La notte mi sveglio,
            Il mio unico pensiero lui
            Il mio unico sogno lui.
            La notte mi sveglio
            Penso ai suoi occhi
            Alle sue labbra.
            La notte mi sveglio
            E capisco che non potrò mai dirgli ti amo
            Che non potrò mai baciarlo.
            La notte mi sveglio
            Dal mio sogno impossibile
            E so che lui è di lei
            So che io non sarò mai sua.
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Franca Franima
              in Poesie (Poesie anonime)

              Un piccolo cuore

              Conservo un piccolo cuore,
              lo tengo nascosto dentro due porticine di vetro,
              e quando il mio cuore più grande
              si abbandona un po'
              lo lascio uscire.

              È un piccolo cuore di bambina
              cresciuta troppo in fretta.
              È un piccolo cuore che batte
              più forte degli altri
              e che ascolta.

              Sa darti emozioni che i grandi non conoscono più,
              e soffre, e ride, e gioca,
              e scherza con me, mi sorride.
              Io cerco di farmi piccina, ci provo
              ed ascolto.

              E allora comincia la giostra,
              risento le voci e le grida,
              rivedo i miei giochi, le strade e le case più grandi,
              rivedo te
              dolce e morbida e allora mi tuffo
              e risento il profumo,
              assaporo e risento il calore,
              mi scaldo e vedo le tue braccia attorno a me,
              la tua voce che mi culla
              e mi sento felice.

              Sto lì, sperando che il buio non arrivi,
              ma torna il mio cuore più grande, torna,
              si chiudono le porte
              e la tristezza mi prende.
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Danza di Venere
                in Poesie (Poesie anonime)
                Questa notte ti ho baciata ed eri bellissima,
                prima un bagliore poi la magia, sei apparsa
                avvolta dall'ambrato colore della tua pelle,
                ti ho toccata, ti ho abbracciata ero lì in piedi
                ipnotizzato dal verde dei tuoi occhi non vedevo altra forma,
                ricordo il bianco della camicia, il rosso delle tue labbra,
                superficiale sapere in quale parte del mondo fossimo,
                in quel momento dovevo essere li, volevo essere li,
                abbiamo parlato, riso, scherzato e poi il silenzio,
                quel silenzio occhi negli occhi, mano sulla schiena
                avvicino il tuo corpo, il tuo profumo, la tua pelle,
                mi brucio è caldo il sole, ma non dimenticherò quel bacio.
                Composta giovedì 9 novembre 2017
                Vota la poesia: Commenta