Scritta da: Luigi Berti

Grano duro

Le spighe son mature,
rivolto verso il cielo,
sdraiati sotto l'ombra,
l'ombra di quel grano.

Sospesi per un attimo
ascoltando il silenzio,
lasciando che il vento
ci passi un po' addosso.

Il sole che batte,
un fiore che nasce,
la vita che scorre,
lasciando le tracce.

Mi sento lontano,
da ogni tormento,
abbraccio l'istante,
e vivo il momento.

Le guerre son lontane,
il passato l'ho scordato,
il tempo che rimane,
nel grano si è impigliato.
Luigi Berti
Composta venerdì 9 gennaio 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Luigi Berti

    Il tempo inganna il cuore

    Il tempo invecchia il tuo corpo,
    ma il cuore rimane sempre uguale,
    è un'arte saperlo usare per guardare,
    un fisico che ha cambiato il suo valore.

    Con eleganza ti atteggi fra le persone,
    che sul tuo viso vedono solo rughe,
    ma il tempo nasconde al loro cuore,
    la parte che è sempre la migliore.
    Luigi Berti
    Composta lunedì 5 gennaio 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Luigi Berti

      Tutte le stelle del cielo

      Se cadranno questa notte,
      quelle stelle che ora vedo,
      lascerò questo treno,
      e le avvolgo sul tuo velo.

      poserò la mia mano,
      sul tuo cuore di viandante,
      dove ora trovato posto,
      ogni stella che ho raccolto.

      Sono poche e sono rare,
      le persone da amare,
      come il cielo e l'universo,
      sono fatte per sognare.
      Luigi Berti
      Composta domenica 28 dicembre 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Luigi Berti

        Ti Amo

        Quanto amore avevo nel cuore,
        in quei momenti passati insieme,
        i giorni di scuola le passeggiate,
        gli amici lasciati senza parole.

        Portava la mente lontano da tutto,
        Il mondo racchiuso in uno sguardo,
        volevo sprigionare tutto l'amore,
        che avevo dentro senza parole.

        Sotto le stelle la mia fortuna,
        brillava il viso come la luna,
        parlava la notte in quei momenti,
        il silenzio ascoltava i nostri battiti.

        I posti vuoti lasciati sempre,
        a riempire le tue presenze,
        davano tempo al mio cuore,
        di trasmettere tutto il calore.

        Passano gli anni ricoperti di rughe,
        battono i pensieri colmi d'amore,
        ma il rimorso mi fa soffrire,
        racchiude due parole che ti dovevo dire.
        Luigi Berti
        Composta lunedì 15 dicembre 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Luigi Berti

          Preghiera

          C'è il vuoto che riempie questa stanza,
          le mani congiunte pregano ogni volta,
          scendono le lacrime si spacca il cuore,
          sopra questo letto ricoperto di dolore.

          Dove ogni volta ho sentito il tuo strazio,
          e quell'angoscia mi è rimasta dentro,
          vaga la mia anima in questo momento,
          immersa nella supplica cerca un segno.

          Il silenzio mi avvolge, circonda l'aurora,
          gli occhi chiusi, una preghiera vola:

          Maestosa è l'onestà che fu il tuo ideale,
          circondata dal calore di chi ti vuole bene,
          grandiosa la tua opera sapienza di vita,
          immersa nella campagna ora vola libera.
          Luigi Berti
          Composta venerdì 28 novembre 2014
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di