Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Luigi Berti

Il mare di notte

Amo il mare quando è notte e non c'è nessuno,
quando il sole non la fa più da padrone,
senza rancore lascia alla luna il suo bagliore,
sull'onda per magia vedi impressa la sua scia.

Un filo di vento ti porta il sapore dentro,
la sabbia sollevandosi accarezza il tuo corpo,
mentre uno stormo di gabbiani dibatte in volo,
gli occhi stanchi pian piano si socchiudono.

Tranquillità e pace pervade la senti dentro,
mentre il mare con il suo frastuono culla il sonno,
l'emozione che avverti è più forte della ragione,
che sovrasta in quel momento tutto l'intelletto.
Composta domenica 13 aprile 2014

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Luigi Berti

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti