Scritta da: Luigi Berti

Ricordi

Ho tanti ricordi belli mi piacerebbe riviverli,
ma manca la persona con cui li ho stampati,
nel posto dove è andata non posso entrare io,
la porta è sempre aperta ma lascia a te la scelta,
concedo al buon Dio di decidere il tempo mio.

Sopra le ali della mente sempre sei presente,
ti porto con me in volo sulle note del passato,
dove tutto era uno spasso il sorriso sempre pronto,
il ricordo strizza il cuore e senza te fa anche male,
è uno spasmo di dolore che porterò fino alla fine.

Non sono le lacrime sul viso a farmi male,
ma i ricordi che ho nel cuore a farmi soffrire.
Luigi Berti
Composta martedì 8 luglio 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Luigi Berti

    La valle del silenzio

    Il silenzio copre la mia voce,
    nella valle respiro tanta pace,
    la brezza che sfiora la mia pelle,
    mi parla e mi culla dolcemente.

    Immerso nell'immensa pianura,
    il blu del cielo rivela la sua ora,
    ondeggia l'erba al passar del vento,
    odo il sibilo nell'immenso silenzio.

    Languido gorgoglio di un ruscello,
    attraverso i sensi sento sgorgare,
    il verde e il blu colora questa valle,
    fin dove gli occhi riescono a guardare.
    Luigi Berti
    Composta venerdì 4 luglio 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Luigi Berti

      Nicola un caro amico

      Io non so... te ne sei andato,
      tu che la vita hai sempre amato,
      in un mondo sporco e corrotto,
      il più buono e sempre fesso.

      Porta appresso una croce,
      che nasconde la sua voce,
      e nell'ombra che lo segue,
      si rifugiano le sue pene.

      Cosi buono e così onesto,
      tutto il mondo te l'ha detto,
      e non bastano le stelle,
      a ricordare le cose belle.

      Me l'hai detto tu Nicola,
      che la vita è una fola,
      c'è chi vive per se stesso,
      senza scrupoli e rispetto.

      Sono qui che ora piango,
      e sconvolto dal dolore,
      trovo dentro la mia mente,
      tante tracce del tuo cuore.
      Luigi Berti
      Composta domenica 29 giugno 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Luigi Berti

        L'oscurità

        Sei sempre stato un grande uomo,
        che tutto il mondo vorrebbe avere,
        un padre da invidiare un marito fedele,
        un amico sempre pronto sincero e leale,
        te ne sei andato non per tuo volere,
        perche il signore ha capito il tuo valore.

        Piangono i nostri cuori lacrime vere,
        bagnano questi fiori sopra il capezzale,
        il paese tutto intero ti ha voluto salutare,
        la dipartita è stata dura combattuta dal male.

        È un tormento sentirsi vivo e morire dentro,
        l'ultimo sospiro che ti porti appresso toglie il fiato,
        il pianto non tocca terra rimane sospeso come una bolla,
        l'oscura falce della morte sopprime la vita senza risposte.
        Luigi Berti
        Composta sabato 7 giugno 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Luigi Berti

          Pianto

          Piangono i cuori sui sepolcri immacolati,
          sulle madri sui padri e i figli abbandonati,
          piange il bambino strappato alla sua mamma,
          lacrime di pioggia sulla terra e la vergogna.

          Ascolto con amore il pianto del mio cuore,
          perche è l'unico che tiene nascoste le parole,
          sussurrate per incanto ad un soffio di vento,
          trasportate con rispetto al più umile orecchio.
          Luigi Berti
          Composta giovedì 5 giugno 2014
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di