Le migliori poesie di Klara Erzsebet Bujtor

Nato a Keszthely (Ungheria)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Non sono stelle cadenti

Non sono stelle cadenti
nei cieli del mondo
è l'eco luminoso delle bombe,
che esplodono sulle preghiere.
Il mondo è abbandonato dal Dio
e non può chiedere perdono
il malvagio,
e diritto va nell'inferno.
E anime innocenti
popolano il cielo,
quell'azzurro infinito
del silenzio e della pace.
Klara Erzsebet Bujtor
Composta venerdì 20 novembre 2015
Vota la poesia: Commenta

    Nessuno può fermare il vento

    Nessuno può fermare il vento, che muove le foglie,
    toccare il sole, che dipinge il cielo con girasoli,
    e fermare il cammino delle ore,
    che a volta a volta portano via le passioni,
    e restare nudi davanti alla morte,
    e uniti raggiungere l'infinito,
    dove è sepolto il tempo.

    Chi può fermare il temo, ho chiesto di un saggio,
    mi ha risposto con un timido sorriso,
    e tacito si è allontanato.

    Ora lo so che il tempo
    sono io,
    posso fermarlo,
    di fammi sparire nell'eternità
    dove manca la terra,
    il sole,
    e il vento
    è assente.
    Klara Erzsebet Bujtor
    Composta martedì 31 maggio 2016
    Vota la poesia: Commenta

      Una perla d'autunno

      Ho visto la prima foglia ingiallita cadere oziosamente,
      con silenzioso crepito svolazza nell'aria tiepida
      prima di cadere per terra e marcire,
      tarda la fretta
      allunga il passaggio dalla vecchiaia alla morte poscia
      con l'agonia placida nel leggero vento,
      che pian piano posa
      sulla soffice erba
      eternamente verde,
      e quest'atto mesto d'autunno
      mi ha donato una perla di saggezza
      per poter morire
      serena.
      Klara Erzsebet Bujtor
      Composta mercoledì 15 settembre 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di