Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Daniela Cesta

Ultimo raggio di sole

L'ultimo raggio di sole, come un bacio soffice,
la luce saluta terra, con tenera dolcezza,
nel momento di silenzio, prima che le ombre,

abbraccino gli alberi, fiori e acqua,
scende il fascio di luce, con leggerezza estrema,
suadente, evanescente, invitante,

porta con sé, l'indescrivibile vuoto del cielo,
il suo mistero che arriva dall'alto firmamento,
luce che scalda ogni cosa e dona serenità,

piccolo fascio di luce, che, lentamente si attenua,
ultimo bacio di amore, sospiro di, un addio,
lentamente arriva il buio, come, angoscia inquietante,

ma la luce, tornerà, sempre, su ogni cosa.
Daniela Cesta
Composta martedì 12 maggio 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    Maggio

    Fluente la sensazione, che attraverso
    lo spirito gioioso entra nel cuore,
    nel tripudio del momento, mentre le mie labbra sussurrano,

    carezzando viole e primule, nel verde prato smeraldo,
    i profumi invadono i campi, arrivano verso il cielo,
    trasportati dal vento tiepido, riscaldato dal sole,

    gioia continua nel bosco tra il canto del cuculo
    che accompagna grilli e cicale, in un concerto
    dove danzano le farfalle variopinte!

    Il ruscello tra le rocce è limpido e brilla sotto il sole,
    il bellissimo capriolo beve nel silenzio d'amore
    dell'armonioso bosco che, rispecchia negli occhi,

    profumi, colori variopinti, aromi, dolcezza,
    è maggio.
    Daniela Cesta
    Composta martedì 12 maggio 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      Incontro al tramonto

      Io passerò sulle grandi acque,
      guarderò i flutti delle grandi onde,
      come un, gabbiano, libero di volare,

      andrò contro il vento, sarò piu forte,
      nell'alto del cielo, oltre le nubi,
      andrò incontro al tramonto, nel lontano orizzonte,

      varcherò l'oceano, mentre le stelle del firmamento
      io bacerò con ardore, sospesa tra terra e cielo,
      nell'essenza dello spirito che tace e osserva,

      folle volo del corpo e dell'anima,
      nel mistero, del tempo di vita,
      dimenticando, ogni cosa, dietro le spalle,

      correrò veloce, con ali di acciaio!
      Nell'ora vespertina, che accompagna me,
      nei respiri, di un universo incantato.
      Daniela Cesta
      Composta martedì 12 maggio 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        La primavera

        La primavera sfoggia orgogliosa, la sua bellezza
        il verde risplende armonioso, brilla sotto il sole,
        come diamanti verdi che melodiosi, sorridono,

        il vento, gli uccelli, le farfalle arpeggiano nell'aria,
        regalano armonie inimitabili! Toccano il cuore
        e lo spirito, donando allegria e vigore,

        la mia pelle è avida di sole, di aria calda,
        il bosco si trasforma, il suo abito così bello.
        Colori accesi che spiccano nel cielo blu.

        La natura è cibo per lo spirito,
        le stagioni sono un dono di Dio,
        per tutta l'umanità.
        Daniela Cesta
        Composta martedì 12 maggio 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta

          Sensazione forte

          Brivido, lungo la mia schiena,
          sensazione che abbraccia me,
          e che sconvolge lo stato emotivo,

          nel mio interno spirito, nell'essenza del mio essere
          benessere, delizia, malinconico momento di estasi,
          sorpresa, timore, sbigottimento, ammirazione,

          gli effetti che l'orizzonte, ha sugli occhi,
          attraverso la mente, giunge al cuore,
          nella entità, effimera, e mutevole,

          senza che me ne accorga, la sensazione, che fugge
          diventa una fiamma, che mi divora velocemente,
          l'emozione assale e il cuore sembra scoppiare,

          ogni volta il, tramonto conquista la mia anima.
          Daniela Cesta
          Composta martedì 12 maggio 2015
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Daniela Cesta

            La notte

            Parla la notte al mio spirito inquieto
            sogna la mia notte, tra stelle e baci,
            sotto la luce della luna, scintillante di amore,

            brezza notturna di primavera, che carezza le labbra
            che eccita il cuore e lo spirito, energia notturna che brilla
            vaghiamo tra stelle e galassie, nel pensiero di Dio,

            emozioni, ricordi, silenzio dolce, rotto dai grilli
            e il lupo che ulula alla luna, ammira il cielo immenso,
            che bella avventura sotto questo cielo.

            Preghiamo Dio, di farci vedere, tante e tante volte ancora
            lo splendido astro, che scintilla dall'alto,
            sogniamo e pensiamo di notte, ma viviamo.

            Perché la vita è un grande dono.
            Daniela Cesta
            Composta martedì 12 maggio 2015
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Daniela Cesta

              Il mare e l'orizzonte

              Che bello sognare di attraversare
              le grandi acque blu, sopra il rotolare delle onde,
              l'orizzonte dell'emisfero lontano,

              nella brezza, di un tramonto sanguigno,
              mentre io volo, tra il sogno e la realtà,
              sospesa tra cielo e terra, nell'infinito attimo,

              nel guizzo di una primavera, frizzante e sorprendente,
              nel volo dei gabbiani sul mare, sopra le onde con audacia
              nell'eco del travolgente mare, tra armonie marine misteriose,

              il mare affoga i pensieri cattivi, e fa uscire gioia e positività,
              rilassa la mente, il cuore e lo spirito, sorride al cielo,
              parla all'orizzonte nel momento del tramonto,

              i miei pensieri sono forti come il mare! Nell'acqua c'è lo spirito di Dio,
              il mare abbraccia la terra, il nostro legame, con l'acqua è forte,
              tutti amano il mare, così come amiamo Dio.
              Daniela Cesta
              Composta martedì 12 maggio 2015
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Daniela Cesta

                Anime gemelle

                Il filo invisibile che lega le anime gemelle
                scorre nell'universo con tutta la sua luce,
                scivola tra le stelle, tra le galassie infinite,

                nelle pulsazioni del cuore e dello spirito,
                nell'armonia melodiosa dell'amore forte e dolce,
                nel contatto estremo delle anime silenziose,

                i pensieri delle coscienze gemelle, attraversano il firmamento,
                in cerca dell'uno e dell'altro, nell'estremo bisogno del cuore,
                brillano di luce che esce, dal loro corpo,

                nel sospiro esaltante di speranza, attraversano l'intero universo
                per unirsi spiritualmente in un abbraccio disperato,
                inconsolabile, sconfortato, sfiduciato, senza speranza.
                Daniela Cesta
                Composta martedì 10 febbraio 2015
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Daniela Cesta

                  Tempo di inverno

                  Fluente ed evanescente, nebbia umida
                  coperti i boschi spogli, nel silenzio opprimente,
                  nel tempo che veloce passa, i momenti si susseguono,

                  in questo inverno primordiale, nello spirito e nell'anima,
                  negli occhi che osservano il gelo, la neve,
                  che copre la brulla campagna,

                  il battito del mio cuore, cerca di raggiungere il tuo,
                  attraverso lo spazio e il tempo,
                  nella melodia del sangue che scorre.
                  Daniela Cesta
                  Composta giovedì 22 gennaio 2015
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Daniela Cesta

                    Freddo raggio di sole

                    Il freddo raggio di sole attraversa i tronchi
                    degli alberi spogli, fa brillare i cristalli di neve,
                    il bosco sembra magico nella lucentezza del tramonto,

                    riverbero invernale, che abbraccia ogni cosa,
                    abbraccia il cuore e fa scendere una lacrima silenziosa,
                    tutto è intatto e puro, regna la luce che piano

                    torna nel cielo, i passeri cinguettando, salutano,
                    gli occhi brillano, per tanta bellezza,
                    l'anima esulta, per tanto amore divino,

                    lo spirito di Dio, vive nella natura
                    e dentro di noi, splende in tutto il suo amore,
                    rispetto, cura, amore, benevolenza, carità,

                    dobbiamo avere per noi stessi, e il mondo intero.
                    Daniela Cesta
                    Composta giovedì 22 gennaio 2015
                    Vota la poesia: Commenta