Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Daniela Cesta

Il libro della terra

La natura è il nostro primo libro,
l'umiltà della terra, il suo coraggio,
la sua sapienza, la sua bellezza senza tempo,

ogni attimo passato, nel silenzio del creato,
è unico e irripetibile! La sottomissione degli alberi,
come esseri sempre in piedi, che donano amore,

dopo la pioggia benefica, compare l'arcobaleno,
segno di pace, tra cielo e terra, segni donati da Dio,
e noi che siamo, polvere di questa terra,

torneremo nella sua profondità, mentre la nostra anima,
raggiungerà il profondo vuoto, nell'abisso del cielo,
come piccole luci, fiammeggianti di amore.

Nessuno di noi, sul sentiero del cielo,
sentirà piu solitudine, smarrimento, confusione,
sarà la nostra vera vita, eterna.
Daniela Cesta
Composta mercoledì 16 settembre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    Gli uccellini raccontano

    Mi piace parlare con gli uccellini,
    essi raccontano tante cose, parlano del cielo,
    dell'azzurro vuoto e della terra vista dall'alto,

    dello splendore degli alberi, che allungano i rami verso l'alto,
    della frizzante primavera, e del caldo sole estivo,
    hanno il cuore pieno di amore, gli uccelli,

    loro, conoscono i sentieri del cielo,
    ascoltano l'istinto interiore del loro spirito,
    vicini alle stelle, volano sull'arcobaleno,

    vedono gli angeli e volano con loro per gioco,
    la luce appartiene allo spirito e quando brilla,
    è pieno di amore per tutti.
    Daniela Cesta
    Composta martedì 15 settembre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      Luce tarda di occidente

      Luminosità, del cielo a occidente, tramonto settembrino
      abbraccia me con la tua dolcezza incantevole,
      sospira la brezza crepuscolare, sulla mia pelle,

      come carezza leggera, piena di amore e calore,
      sciogliendo il cuore di pietra, come confortante gentilezza,
      il tramonto grida a tutti, di non piegare la testa

      ai dolori della vita, ai dispiaceri e disfatte,
      il gentile tramonto, con l'armonioso canto
      avvolge ogni vita sulla terra e i suoi angeli vespertini,

      con costante tenerezza aiuta le anime bisognose
      asciugando lacrime e cuori bisognosi di affetto,
      con il tocco magico di Dio, risana gli spiriti malati.
      Daniela Cesta
      Composta martedì 15 settembre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        Il mare e io

        Il mare culla me con dolcezza, il salato è sulle mie labbra
        il vento è tra i miei capelli, la sua brezza, dentro il mio cuore,
        la sua voce, nell'infinito orizzonte, che brilla nel fresco tramonto,

        il mio spirito è tra le onde, che rotolano, nella fine dell'estate,
        lo saluto, lo ringrazio, lo respiro, lo faccio mio,
        il nostro amore è incontenibile, vibrante, soffio che unisce me all'acqua,

        gocce marine sul mio corpo, accarezza me tutta,
        il mio profumo e il suo, diventano uno,
        il mondo siamo noi, tra il cielo e l'acqua,

        per sempre.
        Daniela Cesta
        Composta lunedì 7 settembre 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta

          Ogni giorno

          Ogni giorno quando apriamo i nostri occhi,
          è un miracolo di vita, anche se non sarà un giorno perfetto,
          ma noi siamo ancora qua! Viviamo, godiamo della bellezza del creato,

          i colori dei fiori, il verde smeraldo degli alberi, delle piante e l'erba,
          l'azzurro del cielo e del mare, la spuma bianca delle onde,
          lo scintillare, delle stelle nella notte, la pioggia e il sole,

          la nostra libertà che, nessuno può togliere, a noi,
          i nostri pensieri vivi, i nostri sogni, più reconditi.
          sensazioni, commozione, meraviglia, stupore,

          sorpresa, sbalordimento, turbamento, sbigottimento
          pace o scalpore... il nostro saper vivere.
          Ringraziamo il Signore ogni mattina.
          Daniela Cesta
          Composta lunedì 7 settembre 2015
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Daniela Cesta

            Settembre

            Rosso vermiglio il tramonto di settembre,
            nell'infinito cielo pieno di bagliori, come luce di stelle,
            prende lo spirito, avvolgendolo di malinconia,

            le rose ormai cadenti, perdono i petali
            tutto sembra silente, pronto al cambiamento
            l'aria della notte è freddamente cupa,

            e nel mattino frizzante di aromi, nei prati fa da padrona, la rugiada,
            e nei mille riflessi del mattino, si riprende vigore,
            tra i sospiri del cuore, l'estate dolcemente, si allontana.
            Daniela Cesta
            Composta lunedì 7 settembre 2015
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Daniela Cesta

              Il mondo

              Sembra che il mondo, vada avanti, sempre, peggio,
              i potenti fanno le guerre, tra di loro, per il petrolio e il gas,
              le banche governano, i potenti, come burattinai,

              e gruppi di indemoniati, fanno una guerra, nel nome di Dio!
              Politici carogne, che sbavano, sulla morte degli innocenti,
              popoli che devono, lasciare la terra, dove sono nati,

              altri popoli che muoiono di fame, nessuno ascolta il loro grido,
              nessuno ascolta, la parola del signore, che riempie il cuore,
              allieva le sofferenze, e dona meravigliosa gioia, al cuore e l'anima.

              I bambini devono nascere per essere felici, gli anziani devono essere rispettati,
              perché lasciano valori infiniti, l'uomo e la donna, devono imparare a rispettarsi,
              nessuno è più in alto dell'altro, stiamo solo vivendo, tutti insieme

              con la natura, gli animali e l'intero creato, dobbiamo vivere insieme,
              perché insieme, stiamo viaggiando, verso l'eternità,.
              Daniela Cesta
              Composta domenica 6 settembre 2015
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Daniela Cesta

                Fruscio del vento

                Che bello ascoltare il vento di settembre,
                silenzioso avvolge il mio spirito inquieto,
                nell'ombra autunnale che lentamente arriva,

                è bello ascoltare il respiro degli alberi
                e il frusciare delle foglie nel vento come carezza
                compassionevole, le foglie sanno che è arrivato il tempo,

                la fine del loro ciclo di vita così preziosa,
                infiniti fruscii di amore, tenero e brillante,
                come una sinfonia melodiosa e armoniosa,

                senza tempo in questo emisfero surreale.
                Daniela Cesta
                Composta domenica 6 settembre 2015
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Daniela Cesta

                  Con gli occhi di un bambino

                  Vedo delle bellissime stelle, lucenti
                  nella profondità dello spazio, e nebulose variopinte,
                  pianeti grandi e piccoli, dove volano gli angeli

                  immense galassie lontane, dove vivono le fate,
                  invece gli gnomi abitano nel mio bosco, tra le felci del sottobosco
                  hanno come casa i funghi, più nascosti e inaccessibili

                  e di notte escono le fatine volanti, come lucciole d'amore,
                  ognuno di noi, con cuore puro, deve rimanere, un bambino...
                  e io questa notte lo sono, e ho anche la febbre.
                  Daniela Cesta
                  Composta martedì 1 settembre 2015
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Daniela Cesta

                    Amiamoci

                    Amiamo sempre tutti con pazienza,
                    cerchiamo di aiutare, gli amici che hanno bisogno,
                    nella nostra piccola e semplice, vita quotidiana,

                    dobbiamo raggiungere, il cielo profondo,
                    e la nostra anima, deve essere pulita, e raggiante,
                    il Signore guida noi, attraverso i suoi angeli pieni di luce,

                    non possiamo nutrire noi, di, azioni cattive,
                    dobbiamo amarci, l'un l'altro, con comprensione,
                    odi e rancori, lasciamoli, alle nostre spalle.

                    Amiamo, senza ricevere, nulla in cambio,
                    splenderemo agli occhi di Dio, più degli angeli,
                    la terra è la nostra avventura, che fugge,

                    giorno dopo giorno, solo attimi che corrono,
                    ma l'eternità, non finirà mai! E godremo, di cose inimaginabili!
                    Viviamo con gioia, dunque, e amiamo.
                    Daniela Cesta
                    Composta martedì 1 settembre 2015
                    Vota la poesia: Commenta