Scritta da: Nastjia

A te

La verità
È che ti starò accanto
fino all'ultimo respiro.
Da lontano veglierò il tuo sonno irrequieto.
Amerò i tuoi tramonti
e nelle aurore del giorno
Raccoglierò la tua immagine
Ormai impressa nei miei occhi.
La verità è che ti sarò accanto
Fino all'ultimo battito del mio cuore,
Separata da te ma in te racchiusa
Lontana da te ma con te indivisa.
La verità è che ovunque vada
A te tornerò
A te sarò legata
A te, solo.
Anonimo
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sognatrice88

    Basta una canzone

    Ascoltare una canzone e perdersi tra quelle note...
    Vieni catturata e non sai nemmeno perché...
    L'ascolti una volta e poi ancora e ancora e ancora
    senza mai stancarti...
    Sogni. Ci credi perdendoti tra quelle note.
    Chiudi gli occhi e pensi
    perché non mi hai mai amata,
    perché le cose prendono strade così
    assurde a volte,
    poi basta riapri gli occhi
    e guardi la realtà
    e ti accorgi di quello sguardo nuovo,
    che ascolta le tue stesse note
    che si lascia trasportare insieme a te...
    C'è sempre una canzone,
    c'è sempre qualcuno che ti aspetta
    solo che non te ne eri mai accorta...
    io ti dico: apri gli occhi e guarda!
    Anonimo
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Grinch

      Amore

      Amore,
      Amore storpio, Amore Mio bello,
      mi fai male ogni volta che torni
      mi fai annegare quando torni
      vorrei morire
      solo per non sentirmi cosi bene
      per poi sentirmi cosi male;
      perché ogni volta che arrivi,
      so che te ne dovrai andare e,
      ogni volta che parti mi sento morire! Sei il sentimento più puro,
      dolce demente e stupido!
      Ogni volta che ti innamori,
      la tua ragione cade in un abisso
      dove diventa totalmente inutile! Diventi un coglione,
      dove tutto ha un colore perfetto,
      una forma perfetta...
      ma lui è al di la dell'immaginazione
      e della perfezione
      è eccesivamente perfetto e bello,
      è lui la persona del quale ti sei innamorata...
      Ma poi per una ragione
      o per un'altra la perdi,
      rimani solo e
      allora cominci ad odiarlo,
      quel sentimento che
      ti aveva reso cosi felice, cosi... meravigliosamente leggero e libero, adesso,
      sembra un'incudine,
      incollata alla tua schiena
      che non ti lascia rialzare,
      che non ti lascia reagire perché, quell'amore è ancora li,
      ti tormenta
      con tutti i momento belli vissuti,
      gli attimi passati,
      le esperieze insieme,
      tutto diventa piu doloroso e,
      sempre piu odiato;
      perché prima eri felice
      e adesso sei solo un corpo,
      senza anima, senza vita, senza amore.
      Anonimo
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di