Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Sera di Natale

Dalla strada luci colorate,
si accendono e si spengono
e danno gioia a questa stanza vuota piena di ricordi.
Sola, con la televisione che mi fa compagnia,
ho preparato la tavola con cura,
l'albero è senza regali,
il fuoco acceso nel camino,
non mi son lasciata andare,
nonostante le delusioni continuo a sperare,
con la voglia di ricominciare.
Ogni volta dico è l'ultima,
che passo qui da sola a pensare,
il mio gatto è l'unico mio amico,
lo accarezzo, mi vorrebbe consolare.
Nella vita ne ho perse di occasioni,
ho sempre rimandato
e non ho mai pensato che il tempo sarebbe passato.
Guardo la neve che scende lieve,
tutto è ovattato,
dalla strada non sento più i rumori,
sono qui da sola, con tutta quella gente fuori...
Anna De Santis
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    L'arcobaleno

    Guarda in cielo, c'è la magia
    di un fiore che nasce e cresce
    e cambia colore.

    Il bimbo ingenuo rimane a guardare
    perché non si può toccare
    e sotto non si può passare.

    Vado incontro a quell'arco
    fatto di pastelli
    ma più sono vicino, più si allontana
    mi distendo sotto quella meraviglia
    mi hanno detto che c'è un desiderio
    forse a te somiglia.

    Ora chiudo gli occhi
    e sto per dormire
    ma una pioggia sottile
    scende e fa sparire
    quella pennellata su nel cielo
    e ritorna un velo.
    Anna De Santis
    Composta nel 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      E sono ancora quì

      E sono ancora quì,
      col cuore straziato,
      eppure mi hai ferito,
      tradito e lasciato.
      Ora sei tornato
      e mi hai trovato,
      come sempre è stato.
      Un bacio una carezza,
      e pensi che tutto è passato.
      Quando darò retta alla ragione
      quando sarò costretta a dire al cuore:
      tu non sei in prigione.
      L'amore non ha occhi per vedere
      ma dovrò farmi curare
      per vederti ancora e ancora
      entrare ed uscire.
      Anna De Santis
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Il mio concerto

        All'unisono, musica e poesia,
        han preso posto
        nel mio cuore, come melodia.
        Respiro amore, grido amore,
        con cuore sereno
        e la mia vita è scritta in una canzone
        che canto tutti i giorni.
        Ha qualche nota stonata,
        ma l'ho subito corretta e dimenticata,
        ormai fa parte delle mie esperienze
        con il cuore e con maestria
        sveglio assopite coscienze.
        Chi vuol leggermi, sono un libro aperto,
        sentirà nelle parole e nelle note delle mie poesie
        il mio concerto.
        Anna De Santis
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          Ipocrisia

          Ipocrisia è fingere di essere quello che non sei,
          non lasciarsi andare,
          pensare e non voler trasmettere,
          perché filtrare quello che si vuole
          e trattenere.
          Ipocrisia è soffrire per non poter gridare,
          dentro ti fa male,
          non poter dire, fare, amare,
          bisogna fare sempre compromessi
          tra la lingua e cervello.
          "mostrati come sei"!
          Ipocrisia è non dar retta al cuore,
          vivere senza tanto pensare,
          all'anima non piace questa continua bugia.
          Ipocrisia è non avere coraggio di esprimere i propri sentimenti,
          non trattenerli, o prima o poi ti penti.
          Anna De Santis
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Anna De Santis

            Unico profumo

            Scorrerò con le labbra le tue forme
            carezzando lentamente
            dove più mi vuoi.
            Mi piace quando mi guardi
            dolcemente
            non riesco a dirti una parola
            la voglia è tanta
            e parla per me sola
            senza farsi sentire
            ma ti assicuro, ti farò morire.
            Un solo bacio che dura da una vita
            quella che tu mi hai dato
            da quando ci sei
            Il tuo ed il mio respiro
            ed un unico profumo ormai confuso
            in un abbraccio.
            Anna De Santis
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Anna De Santis

              L'ultimo bacio

              Ancora un bacio, prima di partire,
              ci separerà la guerra, amore
              ma tu sai che qui mi troverai,
              quando potrai tornare.
              E contava i giorni,
              tra lettere e telefonate,
              ma quella macchia di sangue, su quel foglio sgualcito,
              l'aveva preoccupata.
              Cominciò a pensare, che forse il rischio c'era
              e venne la sera ed un'altra ancora,
              l'ultima lettera, l'ultima telefonata,
              quella macchia e poi più niente.
              Suonarono alla porta, a tarda ora,
              quasi se lo aspettava,
              con quelle divise e quella bandiera...
              Aprì l'uscio sperando di sognare,
              ma la notizia le scosse il cuore.
              Era proprio il suo amore,
              rimasta una medaglia, solo un fiore, lacrime e dolore.
              Ho ricordato quel giorno, mentre partivi,
              questo mi è rimasto di te, un ultimo bacio,
              non ho potuto seppellirti, né ti ho potuto rivedere
              dilaniato da una bomba,
              mentre l'ultima lettera scrivevi...
              Anna De Santis
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Anna De Santis

                La valigia

                Un viaggio, cambio la mia vita, con coraggio riempio la valigia
                Metto cose per me preziose
                cose che magari sembrano inutili
                il tempo che mi è costato pensare e cercare di partire
                un fiore che hai lasciato appassire
                un profumo che è stato sempre difficile sentire
                per quei momenti, sempre pochi che mi hai voluto regalare
                eppure ti ho amato da morire
                e quel mio aspettare dietro ai vetri appannati, cercando di capire
                ora dormi, non voglio svegliarti, un ultimo bacio e potrei ripensare
                meglio uscire dalla tua vita senza farmi sentire.
                Anna De Santis
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Anna De Santis

                  Le confessioni

                  Le confessioni
                  son sassi lanciati dal cuore,
                  nell'acqua ancor calma,
                  son cerchi di parvenza
                  che si propagano, senza far rumore,
                  ma con dolore.
                  Le confessioni
                  son dettate dall'anima
                  che non riesce più a sopportarne il peso
                  e le ragioni,
                  delle tue trasgressioni.
                  Troppo tardi... e altre pietre lancerai
                  distruggendo tutto quel che hai costruito.
                  Ma a che cosa è valso
                  tenere insieme la tua vita alla mia
                  se è stata solo una bugia.
                  Anna De Santis
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Anna De Santis

                    Il vecchio

                    Un vecchio seduto, con la sua solitudine,
                    le spalle ricurve, lo sguardo ormai assente
                    e tutto si sente il peso degli anni.
                    Aspetta qualcuno.
                    Il tempo nemico, ha affannato il respiro,
                    ha spento il sorriso, è un uomo smarrito,
                    tutt'intorno silenzio... non può più sentire.
                    Ad un tratto qualcuno, gli tende la mano,
                    c'è un bimbo.
                    La palla, il rosso capello,
                    e tira il suo ombrello,
                    negli occhi ormai stanchi ricordi lontani,
                    un vecchio carillon, il suo suono è magia,
                    e foto sbiadite, un mondo di fate
                    le favole... non sono ancora finite.
                    Anna De Santis
                    Vota la poesia: Commenta