Poesie di Ada Roggio

Acconciatrice, nato giovedì 29 giugno 1961 a Floersheim am Main (Germania)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Ada Roggio

Turbi i pensieri

Era sereno, era vivo
serenamente viveva la vita.
Viveva la vita con simpatia, in allegra compagnia.
Usciva, rideva, viveva.
Poi!
Sei riapparsa tu con uno squillo
tutto hai tramutato, è tornato a rivivere il passato.
Triste, stanco, illuso, confuso.
Un amore perduto, illuso.
Lui non riesce a rinunciare, e continua a farsi male.
Tu sei lì pronta a ricominciare,
col telefono gli fai tanto male.
Lo illudi stasera esco.
Lui stupido innamorato casca nel tuo operato.
Aspetta, aspetta, aspetta. Non ha fretta.
Resta a guardare, continui a fargli del male.
Continua a farsi male.
Ada Roggio
Composta mercoledì 3 luglio 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ada Roggio

    Eccoti qui

    Eccoti qui, sei arrivata, io lo sentivo, ci speravo.
    Non so dirti quanto, ma nel mio cuore già lo sapevo
    felice di averti rivista, di averti incontrata
    non condividere mai con nessuno i tuoi tormenti
    ognuno ha opinioni diverse sull'amore, stai attenta al tuo cuore
    non condividere mai con nessuno i tuoi pensieri
    ognuno ha opinioni diverse sull'amore, stai attenta al tuo cuore
    non sciupare tutto ascoltando le opinioni
    solo il tuo cuore sa, dove si è posata la felicità.
    Ada Roggio
    Composta mercoledì 17 luglio 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Ada Roggio

      La certezza della vita

      Da tanto tempo, tanto.
      Da tanto tempo, chiedevo.
      Da tanto tempo, troppo.
      Si troppo tempo, tanto da farmi invecchiare.
      Allora,
      ho rimesso la mia vita a posto
      si l'ho rimessa al primo posto.
      Avevo dato meno valore, predominava l'amore per te, te, te.
      Te che sei parte di me.
      Poi ogni volta stavo male, troppo, tanto
      tanto fino a sentirmi soffocare.
      Oggi penso a te, te, te.
      Ma non soffoco più,
      lotto per non cancellarmi, per non essere cancellata.
      Non posso vedermi morire.
      Non posso star zitta, e sempre annuire.
      Oggi la mia vita ha ripreso la salita.
      La vita mi ha sorriso.
      La vita mi ha dato una carezza.
      È una dolce brezza.
      Ada Roggio
      Composta domenica 27 febbraio 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Ada Roggio

        Abbiamo tutti un pozzo senza fondo

        Abbiamo tutti un pozzo senza fondo.
        Vorrei chinarmi, su di esso,
        che se ne sta li assorto.
        Lì,
        dove ho scordato,
        i sogni d'un tempo,
        le risa della mia giovinezza,
        allegria.
        L'innocenza,
        che avvolge gli occhi di bambina,
        gli sguardi sperduti nel vuoto,
        la paura del buio.
        Questo vecchio...
        vecchio pozzo incantato,
        pozzo senza fondo,
        dove ci versi tutto,
        la tristezza e l'amore
        di questo mondo.
        Ada Roggio
        Composta venerdì 1 febbraio 2008
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di