Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Silvia Nelli
Ti dicono come devi, dovresti o avresti dovuto comportarti, però loro non vivono seguendo lo stesso filo logico di ciò che da te pretendono. Ti urlano contro se fai qualcosa che non gli va giù, ma non riflettono sul fatto che quando arrivi a farlo tu ne hai subite cento di cose che non ti sono andate giù. I predicatori di correttezza dovrebbero imparare a parlare meno e cominciare a dimostrare di avere piena conoscenza di ciò che hanno, almeno fino ad oggi, predicato.
Silvia Nelli
Composto domenica 31 luglio 2016
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Troppo breve il periodo che ci viene concesso, troppo breve la vita, troppo brevi i momenti di gioia e di serenità mischiati in mezzo a grandi salite, problemi e difficoltà. Troppo breve la vita e troppo prezioso il tempo per sprecarlo portando rancore, odiando e cercando "giustizie" che solo Dio può concedere. Scusate se malgrado tutto guardo avanti col sorriso, ma ho una sola vita e non intendo sprecarla. Grazie esperienza, grazie prove difficili e grazie destino per avermi fatto capire che il mio tempo è adesso e io devo viverlo. Devo viverlo per diritto perché me lo merito e per dovere perché mi è stato concesso.
    Silvia Nelli
    Composto domenica 31 luglio 2016
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Ciao piccola, se dovessi dire tutto ciò che mi passa per la testa starei qua fino a domani solo per esternare la rabbia che il fatto che tu te ne sia andata mi procura. Invece voglio dirti "grazie". Grazie per aver fatto parte della mia vita, per averti conosciuta, per avermi accolto assieme a tua sorella e ai tuoi fratelli come "una di voi". Non dimenticherò mai le sere passate con voi, quando ho mangiato assieme a voi in quella cucina sentendomi a casa. Grazie per le risate, per l'energia positiva che emanavi da ogni poro. Cinzia a me non mi va di dirti "addio", quindi ti dico ciao... perché sappi che sei solo giunta prima del previsto dove giungeremo tutti prima o poi, quindi io aspetto e so che prima o poi ti riabbraccerò e potrò nuovamente "stritolarti" come facevo qui. Ti voglio un bene, immenso amica mia.
      Silvia Nelli
      Composto sabato 30 luglio 2016
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Questa sembra una di quelle notti che non finisce mai sai? Chissà dove sei adesso amica mia. Chissà da quale nuvola o stella ti affacci per guardarci e prenderci in giro come solo tu sapevi fare. Eri vita pura, energia spaventosa... eri corrente e fiume in piena che senza pietà trascinava con se chiunque avesse vicino. Con te si aveva sempre il cuore a palla, sorrisi al massimo e quando c'era da essere seri sapevi esserlo con una profondità unica. Io ti vedo ancora li, con la tua bandana, la tua treccia bionda e quel sorrisetto "dispettoso" che ti rendeva unica. Avevi il potere di rendere magico e vivo tutto ciò che toccavi. Ed eri anche tosta e "cazzuta" come una vera donna deve essere. La vita ti aveva dato prove durissime, sfide che in pochi avrebbero accettato e tu da gran signora senza lamentarti mai le avevi vinte tutte. Poi quest'ultima sfida, che ti ha vista lottare con la stessa tenacia. Quella tenacia che caratterizza chi è nata guerriera e non codarda... ma questa volta amica mia sembra che tu abbia trovato un fiume con la corrente più forte della tua e ti ha trascinata via con se. E io stanotte resto qui... a ricordarti alla festa del tuo ultimo compleanno... per rivederti ballare, ridere come se niente fosse cambiato... quando in realtà la tua vita era già stravolta e ribaltata in modo notevole. Sei una di quelle donne che sono degne di essere ricordate come esempio. L'esempio della serietà e dell'onestà. Una di quelle persone che dimostrano che anime prive di cattiveria, invidia e malignità esistono. Una di quelle anime che continueranno a sorriderci sempre e non conta in quale posto esse siano. Una di quelle amiche che metteva sempre il "suo" in secondo piano se il "tuo" era motivo di angoscia. Una di quelle persone per cui non smetterai mai di ringraziare la vita per avertela fatta conoscere. Grazie per le ore, i minuti, le giornate e le serate che abbiamo condiviso. Certe "condivisioni" restano per sempre anche oltre l'ultimo battito. Quindi alzo il bicchiere e ti dico come mi dicevi tu: "oh bimbaaaaa... salute"! Ciao Cinzia.
        Silvia Nelli
        Composto domenica 31 luglio 2016
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Non paragono mai un amore ad un altro. Ognuno sarà speciale a modo suo e ti farà tua a suo modo. Ognuno di loro ha un sapore diverso e cercare in un nuovo amore che nasce lo stesso sapore di quello appena tramontato non ha senso. Avvicinati a qualcuno solo nel momento in cui quel tramonto è ormai lontano e hai voglia di veder di nuovo spuntare l'alba, il sole e la luce!
          Silvia Nelli
          Composto venerdì 29 luglio 2016
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Silvia Nelli
            Ma cosa te ne importa uomo o donna che tu sia del mondo che viaggia al contrario. Delle bocche bugiarde e infami. Delle presenze che lasciano solo vuoto e solitudine. Delle parole che ti annullano e ti fanno sentire sbagliato, ma cosa te ne importa. Quando sei autentico/a non hai bisogno delle loro approvazioni, perché con queste persone non ti confonderai mai. E se per caso, sbagliando ti sei mischiato a qualcuno di loro per un breve periodo, getta via tutto ciò che ti hanno lasciato: dolore, delusione e rabbia. Mentre prosegui però ricorda: Non è smettere di usare il cuore a fare in modo che non sbaglierai ancora, ma saper tenere gli occhi aperti e prima di far aprire le ali al tuo cuore metti bene in moto l'intuito, il sesto senso e la ragione. E se per caso danno validi segni di dubbio, questa volta ascoltali!
            Silvia Nelli
            Composto venerdì 29 luglio 2016
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Silvia Nelli
              Anche se sbagliato, tu vivi in me. In me vive colui che un tempo credevo tu fossi. In me vive il vuoto che hai lasciato annegato nel dolore di qualcuno che probabilmente non esiste e che avevo solo idealizzato. Non serve dire addio a qualcuno materialmente se poi non gli dici addio dentro di te, se non riesci a sganciarlo dal cuore non sarà mai un vero addio. La verità è che io preferisco te nel cuore che chiunque altro al mio fianco. Non a caso ho scelto di portarti sulla pelle.
              Silvia Nelli
              Composto giovedì 28 luglio 2016
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Silvia Nelli
                Chiedo scusa se non so essere sempre educata, raffinata e per benino, ma sapete a me certe cose fanno altamente girare le palle! Non tollero invadenza, falsità, ipocrisia e tutti coloro che vogliono per forza mettersi su un trono che non gli appartiene. Il trono va meritato! Chi distrugge la strada altrui non lo merita! Lo merita chi costruisce nuove strade per se stesso. Al traguardo giungi vincente se ci arrivi con le tue di gambe; perché se ci arrivi trascinato dal fango che hai seminato, annegherai prima del traguardo.
                Silvia Nelli
                Composto venerdì 29 luglio 2016
                Vota il post: Commenta
                  Scritto da: Silvia Nelli
                  La felicità non l'ho provata in amori impossibili, in baci tanto desiderati o in sogni irraggiungibili. Io la felicità l'ho trovata in quel poco che avevo di certo. In quelle piccole cose che al sorgere del sole erano ancora la. Io la vera felicità non l'ho trovata nei tuoi occhi quando mi hanno detto che mi amavi per poi ferirmi. Nelle sere a cena a lume di candela che poi si sono spente nel nulla come la serata. Io la felicità l'ho trovata negli occhi di mio figlio che hanno continuato a guardarmi con lo stesso amore. Nei pranzi più umili a casa mia o a casa di amici. Io la felicità l'ho sentita in tutte quelle cose che spesso trascuriamo. Quelle cose che oggi a pensarci bene sono quelle che ricordo con più gioia. Io la felicità l'ho assaporata ridendo con gli amici, ridendo assieme a qualcuno senza una vera ragione. L'ho trovata nelle lacrime di un: "mi dispiace" e nella timidezza di uno "scusami"! Io ho ascoltato la felicità nelle confessioni di un'amica o di un amico e nel loro cuore che si apriva a me donandomi fiducia. Io ho provato la felicità ogni qual volta sono stata scelta da qualcuno che poi ha dimostrato che ero la scelta giusta, quella scelta che avrebbe rifatto altre mille volte e che non avrebbe mai barattato con nulla. È strano, ma la felicità sta proprio nelle cose che abbiamo quotidianamente di fronte e che spesso trascuriamo per cose stupide, per persone che non valgono nemmeno la metà di quel poco che di certo abbiamo.
                  Silvia Nelli
                  Composto venerdì 29 luglio 2016
                  Vota il post: Commenta