Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Silvia Nelli
Ho visto arroganza esser definita carattere, prepotenza chiamata sicurezza e convinzione definita autostima. Ho visto amori che venivano sostituiti in una settimana chiamati "vita mia", maschi che si svendevano definirsi uomini e femmine da quattro soldi definirsi donne. Resto scettica di fronte a tutto questo, pienamente convinta che chi è veramente certo di se stesso non ha bisogno di imporre al mondo ciò che "vorrebbe" essere o ciò che "pensa" di essere.
Silvia Nelli
Composto lunedì 8 agosto 2016
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Non mi faccio più carico di niente, se non di ciò che mi riguarda personalmente o mi tocca da vicino. Non è egoismo il mio, ma ho dovuto purtroppo adattarmi ad un mondo dove ognuno "tira l'acqua al suo mulino"! Io di acqua ne ho sprecata molta e il mio mulino quasi sempre è rimasto a "secco"! Oggi gira che è una meraviglia, ma ha acqua solo per me e per pochi prescelti.
    Silvia Nelli
    Composto lunedì 8 agosto 2016
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Quando sento persone parlare di buon senso, lealtà, amicizia e poi le vedo comportarsi come nemmeno io ai tempi dell'asilo mi sono mai comportata resto un po allibita. Puntano il dito contro se gli fai un'osservazione. Criticano, ma non vogliono mai esser criticati. Impeccabili nella loro falsa gentilezza, ammalianti nei loro finti modi da gente onesta e poi emanano odore di carogna da chilometri di distanza. "Signori e signore" non ho mai amato il teatro vero e proprio. Figuriamoci il vostro "teatrino" da quattro soldi.
      Silvia Nelli
      Composto domenica 7 agosto 2016
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Troppi professori di vita vissuta. Troppi critici che sanno cosa sia il giusto e lo sbagliato. Troppa saggezza buttata in stati, parole, link da chi nella vita ha solo preteso di insegnare senza mai avere l'umiltà di imparare. Stanco! Stanco di questi elementi che mi girano attorno. Io non voglio insegnarvi niente, quindi siete pregati di lasciarmi imparare da "fonti" che scelgo da solo e non imponetemi le vostre lezioni perché non ve le ho chieste!
        Silvia Nelli
        Composto domenica 7 agosto 2016
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Alla vita dico sempre "grazie"! Grazie per avermi concesso di poter percorrere le tue vie. Per avermi fatto conoscere quella fantastica possibilità di cambiare strada laddove sento di averla sbagliata. Grazie vita, per avermi insegnato che cadere da la possibilità di rialzarsi ed essere migliori. Per avermi messo di fronte prove e difficoltà insegnandomi che la paura e la resa possono essere superate. Grazie vita per aver messo sul mio cammino persone straordinarie che mi hanno insegnato cosa sia la vera amicizia. Grazie per aver fatto di me uno dei tuoi migliori guerrieri.
          Silvia Nelli
          Composto sabato 6 agosto 2016
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Silvia Nelli
            Mi sono affacciata dentro a milioni di vite. Ognuna di loro mi ha lasciato e insegnato qualcosa, sia in positivo che in negativo. Poi guardo in quante vite ho scelto di rimanere e a quante di loro ho permesso di restare nella mia e capisco che "incontrarsi" è una cosa, "conoscersi" un'altra, ma "scegliersi" è cosa decisamente rara.
            Silvia Nelli
            Composto venerdì 5 agosto 2016
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Silvia Nelli
              Noi siamo quelli che non moriranno mai. Noi abbiamo radici pronte a germogliare ancora. Dai cocci ricaviamo nuove strade, dalle lacrime nuove correnti e dalla rabbia nuova forza. Noi siamo quelli che della vita ne fanno un "credo". Quelli che anche con le gambe e la schiena spezzata avranno sempre tra le mani la chiave giusta per aprire nuove porte. Noi siamo quelli che vivi "dentro" vogliono restare... per se stessi e per ricordare a tutti coloro che ci hanno dato per spacciati che la "convinzione" non è "certezza"!
              Silvia Nelli
              Composto venerdì 5 agosto 2016
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Silvia Nelli
                Dispiaciutissima per le cose che non ti ho dato. Rammaricata per le cose che non ti ho concesso. Amareggiata per averti voltato definitivamente le spalle. Però sono fiera di me per non averti concesso ulteriore tempo e mi sento orgogliosa per ciò che ho saputo riprendermi. Ad esempio me stessa.
                Silvia Nelli
                Composto giovedì 4 agosto 2016
                Vota il post: Commenta
                  Scritto da: Silvia Nelli
                  No tesoro, non è così che funziona l'amore. Quando le cose ti vengono imposte, divenendo con violenza "obbligo" e ti viene tolta la facoltà di decidere non va bene. Quando la ferocia delle parole diventa violenza psicologica, trasformandoti in una larva che segue la scia di un padrone che su di te non ha diritti, non puoi pensare di essere amata. No tesoro, quando le mani dimenticano di donare carezze e scrivere parole d'amore, ma lasciano segni e lividi non è "un amore" quello che stai vivendo. No tesoro, non soccombere, alzati e ribellati e se le conseguenze ti fanno paura non vergognarti mai di chiedere aiuto. Nessuno può scegliere per te, tu hai il diritto di scegliere in quale posto stare, con chi stare, quanto restare e quando andartene e nessuno può permettersi di porre fine alla tua vita solo perché scegli di riprendertela completamente.
                  Silvia Nelli
                  Composto giovedì 4 agosto 2016
                  Vota il post: Commenta
                    Scritto da: Silvia Nelli
                    C'è chi dice che nella vita c'è una spiegazione a tutto, ma io purtroppo per molte cose ancora non l'ho trovata. E con estrema sincerità dico che probabilmente non la troverò mai. La verità è che la vita fa un po' come gli pare, prima ti sorride e poi ti prende a calci. Questo è un po' il destino di tutti. Il problema arriva nel momento in cui la corazza è talmente resistente che i calci non li senti più e le tue gambe sono talmente forti che ti viene la voglia di restituirne qualcuno.
                    Silvia Nelli
                    Composto lunedì 1 agosto 2016
                    Vota il post: Commenta